TORRANCE Ellis Paul

 

TORRANCE Ellis Paul

n. a Milledgeville (Georgia) nel 1915 - m. a Minneapolis nel 2003, psicologo statunitense.

T. completata l’istruzione primaria, intraprese gli studi secondari nel Collegio militare della Georgia e li concluse con ottimi risultati.​​ Insegnò nella scuola secondaria per alcuni anni. Prestò poi il servizio militare, ormai in possesso di laurea professionale, lavorando come psicologo. Nel 1951 ottenne il dottorato all’Università di Michigan, iniziando la sua carriera accademica a Kansas e in seguito a Michigan, assumendo l’insegnamento nel Dipartimento di psicologia dell’istruzione.

1. L’interesse di T. per la creatività è nato presto, già durante gli anni del suo insegnamento nella scuola secondaria, ma solo con l’incarico di insegnamento nel Dipartimento di psicologia dell’Università di Minnesota il suo interesse per tale argomento è stato fortemente rafforzato. Continuerà a lavorare sulla​​ ​​ creatività per parecchi decenni fino alla conclusione della sua vita. La sua produzione scientifica è stata vastissima. I titoli delle pubblicazioni superano il migliaio. Ad esse appartengono alcuni test di creatività elaborati lungo tutto questo periodo, tra i quali il più noto e più diffuso è il T. Test of Creative Thinking - TTCT​​ (Ball e T., 1984) adattato in varie lingue, tra le quali l’it. (T., 1989). T. ha diffuso le sue idee sulla creatività nell’universo scolastico, e ha voluto promuovere la creatività nelle scuole utilizzando due modelli: «Incubation Model of Teaching» e «Future Problem Solving Program». I due programmi dovevano aiutare gli studenti a «pensare in modo creativo» e simultaneamente a tenere in considerazione il loro futuro. A questi progetti partecipò un numero considerevole di studenti negli USA.

2. Per illustrare la qualità della ricerca svolta da T., riportiamo in sintesi i dati della sua verifica longitudinale durata 40 anni e pubblicata da Cramond e collaboratori (2005). Nel 1950 J. P. Guilford apre la strada agli studi sulla creatività, e nel 1956 propone il suo modello sulla struttura dell’intelligenza. T. ha assunto i quattro fattori per elaborare il suo TTCT e lo ha somministrato nel 1958 ad un campione di alunni della scuola primaria, rilevando la loro produzione creativa a distanza di 12, poi a 22 anni e infine a 40 anni. Nella fase finale è stato possibile verificare la capacità predittiva del test. I dati di fluidità, di flessibilità e di originalità sono stati correlati in modo significativo con la produzione creativa degli stessi alunni. C’è da sperare che il ricco e vasto contributo di T. sia valorizzato dagli educatori e psicologi per riattivare l’interesse per la creatività in questi ultimi tempi in costante calo.

Bibliografia

Ball O. E. - E. P. T.,​​ T.​​ Tests of creative thinking: streamlined scoring guide figural A and B,​​ Bensenville, Scholastic Testing Service,​​ 1984; T.E.P.,​​ Test di pensiero creativo - Forma A, Firenze, O.S., 1989;​​ Cramond B. et al.,​​ A report on the 40-year follow-up of the T. Tests of creative thinking: Alive and well in the New Millennium, in «Gifted Child Quarterly»​​ 49 (2005) 283-291.

K. Poláček

image_pdfimage_print
TORRANCE Ellis Paul
image_pdfimage_print