Home > Thesaurus > Page 2 (Page 2)
image_pdfimage_print

GIOVANI (Catechesi dei)

[di Zelindo Trenti (1934-2016)] 1. L’orizzonte a) L’interesse della C. per i giovani è un dato relativamente recente. Nella sua rilevanza attuale è dovuto ad alcuni fattori di indole generale che qui si possono solo ricordare. Anzitutto, il rinnovamento dei metodi pedagogici che progressivamente spostano …

GRUPPO ITALIANO CATECHETI

[di Cesare Bissoli] Sorto nel 1976 per iniziativa di direttori di istituti, centri e riviste di C. operanti in Italia, il GIC «si propone di riunire e coordinare le persone che operano nel settore della riflessione e della sperimentazione cat.; di raccogliere, far conoscere e …

HANDICAPPATI FISICI

[di Ferdinand Devestel] 1. L’aspetto caratteristico dell’handicap fisico si può descrivere molto in generale come limitazione dell’autonomia personale. L’handicap corporeo conduce a un permanente confronto con il mondo in libero movimento. In generale, l’handicap fisico è vissuto molto negativamente e accompagnato da una grande dose …

INCULTURAZIONE

[di Joseph Gevaert] 1. Dopo un periodo in cui si è parlato molto di adattamento e di acculturazione del cristianesimo, si è introdotto progressivamente, a partire dal 1959, il neologismo «inculturazione». Per I. s’intendono realtà diverse tra loro. I. significa «piantare il germe della fede …

JUNGMANN Josef Andreas

[di Marko Pranjic] Nacque nel 1889 a Sand in Taufer (Alto Adige), allora in Austria. Entrato nel seminario diocesano, divenne prete secolare nel 1913. Dopo un’esperienza pastorale significativa di quattro anni entrò nell’Ordine dei Gesuiti a Innsbruck, dove fece la carriera universitaria come professore di …

KERYGMATICA (Catechesi)

[di Emilio Alberich] Le espressioni C. «kerygmatica» (= ker.) e rinnovamento «kerygmatico» della C. vogliono indicare generalmente sia un periodo o una tappa particolare del movimento cat., sia un’istanza di riscoperta dell’essenziale e di ritorno al Vangelo valida per ogni forma di C. I. Il …

LITURGIA E CATECHESI

[di Emilio Alberich] I rapporti tra queste due funzioni fondamentali dell’esperienza ecclesiale, la L. e la C., sono profondi, molteplici e vengono da lontano. Lungo la storia, pur con modalità diverse, l’eucaristia, i sacramenti e l’anno liturgico hanno costituito da sempre un punto di riferimento …

MEDIOEVO (Catechesi del)

[di Giuseppe Groppo (1923-2014)] La storia della C.M. occupa il periodo che va dalla fine del sec. V agli inizi del sec. XVI e si identifica praticamente con quella della predicazione (= P.). In questo periodo infatti non esiste più il catecumenato; il battesimo dei …

METE (della catechesi)

[di Emilio Alberich] Col termine mete della C., cui vengono associati spesso altri simili, come fine, finalità, obiettivi, si vogliono indicare i traguardi, i punti di arrivo, i risultati che con la C. si vorrebbero ottenere. Qualche volta le M. vengono equiparate ai compiti della …

NARRAZIONE (Korherr)

[di Edgar J. Korherr] 1. Le N. articolano problemi, desideri, domande, nostalgie, bisogni; possono sollevare e consolare, rendere trasparenti prospettive profonde di senso, di speranza, di futuro, contribuire all’orientamento nella vita e all’interpretazione del mondo, offrire modelli di comportamento e possibilità di identificazione, promuovere la …