(Tratto e adattato dai Sussidi 1, 2 e 3, Roma, 1986-89).
Durante i corsi di aggiornamento e rinnovamento per maestri di novizi e formatori di postnoviziato abbiamo raccolto il desiderio di poter disporre con una certa facilità di «materiale di appoggio» alle discipline salesiane che fanno parte dell’ordinamento degli studi stabilito dalla FSDB. Non sempre si può avere, si diceva, documentazione sufficiente a portata di mano o tempo utile per reperirla. «SUSSIDI 1» è una prima risposta a questa richiesta; si affianca a lavori del genere che già esistono in varie zone del mondo salesiano. «SUSSIDI 2» vuol essere un semplice aiuto alla lettura delle «Memorie Biografiche» e delle «Memorie dell’Oratorio». Offre alcune notizie e informazioni su situazioni, istituzioni e personaggi dell’Ottocento che hanno risonanza in detti scritti. «SUSSIDI 3» intende offrire una raccolta di materiale, ordinato e ragionato, per facilitare due impegni: la lettura di Don Bosco, dei suoi scritti, della sua vita, e una conoscenza di base della storia dell’opera salesiana. Si tratta, come si può capire scorrendolo, di materiale di prima informazione e di prima immediata utilità. Per gli opportuni approfondimenti ci si potrà valere delle competenti pubblicazioni dell’Istituto Storico Salesiano, del Centro Studi Don Bosco, presso l’UPS, oltre che delle opere citate nelle brevi note bibliografiche al termine di ogni voce.

Seguono gli indici e i link per scaricare i volumi da dropbox

Dicastero per la Formazione, Sussidi 1. Per lo studio di don Bosco e della sua opera. Il tempo di don Bosco, Roma, Edizione extracommerciale, 1986.

Dicastero per la Formazione, Sussidi 2. Dizionarietto. Alcune situazioni, istituzioni e personaggi dell’ambiente in cui visse don Bosco, Roma, Edizione extracommerciale, 1988.

Dicastero per la Formazione, Sussidi 3. Per una rilettura di don Bosco. Percorsi di storia salesiana, Roma, Edizione extracommerciale, 1986.


«Materiale di appoggio» alle discipline salesiane che fanno parte dell’ordinamento degli studi stabilito dalla FSDB. Non sempre si può avere, si diceva, documentazione sufficiente a portata di mano o tempo utile per reperirla.


Sussidi 1.

«Brevi antologie di testi ripresi da pubblicazioni citate, alle quali si potrà ricorrere per eventuali approfondimenti o per presentazioni più organiche e complete» (Il Dicastero per la Formazione. Roma, 8 dicembre 1986).

Indice (la numerazione è nostra)

1. Linee di Storia del Piemonte e d’Italia nel secolo XIX
1.1. 1815. Il congresso di Vienna
1.2. La restaurazione
1.3. 1820-1821. La prima esplosione rivoluzionaria: i moti del 1820-1821
1.4. 1830-1848. Formazione delle forze economiche e politiche che determineranno il «Risorgimento»
1.5. Il 1848 in Europa e in Italia
1.6. 1849-1861. La formazione dell’unità italiana
1.7. 1861-1876. Il compimento dell’unità e i governi della destra storica
1.8. 1876-1888 I primi governi della sinistra storica
1.9. Opere consultate

2. Appunti di Storia della Chiesa in Italia al tempo di don Bosco
2.1. L’età della «Restaurazione»: lo spirito di un’epoca
2.1.1. Sintesi della storia religiosa dell’800 italiano
2.1.2. Gli anni della «restaurazione»
2.1.3. Religione e patriottismo
2.1.4. Senso del papato e della Chiesa
2.1.5. Rapporto tra politica e religione
2.1.6. La tradizione popolare
2.1.7. Problemi della Chiesa
2.1.8. Il contributo dei laici
2.1.9. L’ecumenismo
2.2. La Chiesa tra la restaurazione e i primi moti rivoluzionari
La crisi di coscienza del Risorgimento
2.3. Pio IX e il problema dell’unità italiana
2.3.1. I fatti del 1848-49
2.3.2. Dopo il 1849
2.3.3. Rapporti col Piemonte
2.3.4. L’occupazione di Roma
2.3.5. Il magistero spirituale e il Concilio Vaticano I
2.4. Pontificato di Leone XIII. Primo periodo
2.5. I papi del secolo XIX

3. Alcuni lineamenti dei rapporti tra Stato e Chiesa in Piemonte e dopo l’Unità, in Italia dal 1848 al 1888
Origine e natura della « Questione Romana »
3.1. La politica ecclesiastica del Piemonte (1848-59)
3.1.1. Il Concordato con il Piemonte
3.1.2. Le leggi «Siccardi»
3.1.3. La legge «Rattazzi»
3.2. Le trattative del 1860-1861
3.2.1. «Il Papa e il Congresso»
3.2.2. L’occupazione delle Marche e dell’Umbria
3.2.3. La situazione del clero
3.2.4. La politica del Cavour
3.2.5. Le trattative Ricàsoli
3.3. Destra e Partito d’Azione
3.3.1. Destra e Partito d’Azione
3.3.2. La Convenzione di settembre
3.3.3. La politica ecclesiastica della Destra
3.4. L’occupazione di Roma (1870)
Occupazione di Roma
3.5. Rapporti tra Stato e Chiesa nei primi anni dell’unità italiana (1871-1878)
Forme di intervento dei cattolici italiani

3.6. Rapporti tra Stato italiano e Chiesa nel primo decennio del pontificato di Leone XIII (1878-1888)
Lettura 1: Il clero di Torino negli anni 1847-50
Lettura 2: La questione romana. Mentalità intransigente e duttilità pratica [in D. Bosco]

4. Torino e Valdocco al tempo di don Bosco
Sintesi cronologica e tavole

5. Appunti su don Bosco e la Chiesa «torinese»
5.1. I vescovi di Torino nel sec. XIX
5.2. I Seminari maggiori
5.3. Alcune linee sui rapporti tra D. Bosco e i vescovi di Torino
5.4. I confessori di Don Bosco

6. Alcuni elementi sui Rapporti tra don Bosco e i protestanti (Valdesi e Battisti)

7. Don Bosco e la legislazione scolastica del suo tempo
Tavole sinottiche (fuori testo)


Sussidi 2.

«Un semplice aiuto alla lettura delle Memorie Biografiche di don Bosco (ITA, ESP, ENG, FRA) e delle Memorie dell’Oratorio. Offre alcune notizie e informazioni su situazioni, istituzioni e personaggi dell’Ottocento che hanno risonanza in detti scritti. Si tratta, come si può capire scorrendolo, di materiale di prima informazione e di prima immediata utilità» (Il Dicastero per la Formazione. Roma, 8 dicembre 1988).

1. Alcune situazioni e istituzioni proprie dell’ambiente in cui visse don Bosco

Abito (ecclesiastico); Amministrazione locale (Istituzioni); Analfabetismo; Catechesi; Clero; Concilio Vaticano I; Congregazioni (fondazioni); Convitto Ecclesiastico; Delinquenza; Economia; Editoria (vita culturale); Emigrazione; Famiglia; Ferrovie; Giornali; Giovani; Governi; Industria; Lavoro; Mamme all’Oratorio; Massoneria; Matrimonio; Missioni; Moneta; Morale e moralisti; Parrocchia; Politica (votazioni); Posta; Poveri; Protestanti; Religiosità; Sanità; Sant’Ignazio sopra Lanzo; Scuola; Seminari; Servizio militare; Società civile (ceti sociali); Società segrete; Studi; Teatro; Telefono; Telegrafo; Vocazioni (ecclesiastiche)

Cartine. Il Piemonte dov’è; Castelnuovo d’Asti; Il Comune di Castelnuovo; Case salesiane aperte da D. Bosco

2. Alcuni personaggi dell’800 dell’ambiente in cui visse don Bosco

ALBERT Federico (beato)
ALIMONDA Gaetano (card.)
ANGLESIO Luigi
ANTONELLI Giacomo (card.)
APORTI Ferrante
AUDISIO Guglielmo
BARICCO Pietro
BAROLO Giulia (march.)
BERARDI Giuseppe (card.)
BERIZZI Giuseppe
BERTAGNA Giov. Batt. (vesc.)
BIZZARRI Giuseppe A. (card.)
BOREL Giovanni
CAFASSO Giuseppe (santo)
CASTELNUOVO D’ASTI (parroci)
CHARVAZ Andrea (vesc.)
CHIAVEROTI Colombano (vesc.)
CHIUSO Tommaso
COCCHI Giovanni
COTTOLENGO G. Benedetto (santo)
CRISPI Francesco
DE MAISTRE (famiglia)
DIESSBACH (von) N.J.A.
DURANDO Marcantonio
FAA’ DI BRUNO Francesco (beato)
FERRIERI Innocenzo (card.)
FISSORE Celestino (vesc.)
FRANCHI Alessandro (card.)
FRANCO Giovanni G.
FRANCO Secondo
FRANSONI Luigi (vesc.)
FRASSINETTI Giuseppe
GASTALDI Lorenzo (vesc.)
GAUDE Francesco (card.)
GHILARDI Giov. Batt. (vesc.)
GIACOMELLI Giovanni
GOLZIO Felice
GUALA Luigi F.
LANTERI Pio Bruno OMV
LOSANA Giovanni P. (vesc.)
MAGNASCO Salvatore (vesc.)
MANACORDA Emiliano (vesc.)
MARGOTTI Giacomo
MORENO Luigi (vesc.)
MURIALDO Leonardo (santo)
MURIALDO Roberto
NINA Lorenzo (card.)
PEYRON Amedeo
RATTAZZI Urbano
RAYNERI Giov. Antonio
RICCARDI DI NETRO Alessandro (vesc.)
ROS AZ Edoardo G. (vesc.)
ROSMINI S. Antonio
VALLAURI Tommaso
VITELLESCHI Salvatore (mons.)
VOLA Giovanni
ZAPPATA Giuseppe


Sussidi 3.

«Una raccolta di materiale, ordinato e ragionato, per facilitare due impegni: la lettura di Don Bosco, dei suoi scritti, della sua vita, e una conoscenza di base della storia dell’opera salesiana.
Nella « Prima Parte » considera infatti « Scritti ”di” Don Bosco » e « Scritti ”su” Don Bosco », per ricavarne globalmente la fisionomia vera e certa; e nella « Seconda » dà un insieme di « Indicazioni per un corso di storia dell’opera salesiana », mettendone in evidenza le « Coordinate storiche » e i « Punti nodali » significativi. …
Si tratta … di una raccolta di materiale, accompagnato da alcune piste di lavoro e offerto, in modo particolare, ai confratelli delle comunità in prima formazione. La creatività dei formatori potrà utilizzarlo per lavori di seminario o per altre iniziative didattiche, alcune delle quali sono già indicate, a mo’ di esempio, nel testo (Il Dicastero per la Formazione. Roma, 8 dicembre 1989).

Indice (la numerazione è nostra)

1. Per una rilettura di don Bosco
1.1. Alcune indicazioni previe
1.2. Scritti di Don Bosco

1.2.1. Don Bosco scrittore ed editore

  • P. Stella, Don Bosco nella storia della religiosità cattolica, vol. I: Vita ed opere, Roma 1979, 2ed., p. 229-248.

1.2.2. Gli scritti di Don Bosco

  • R. Farina, Gli scritti di Don Bosco, in La formazione permanente interpella gli Istituti religiosi. Torino, 1976, p. 355-366.

1.2.3. Le «Memorie dell’Oratorio di San Francesco di Sales dal 1815 al 1855»

  • San Giovanni Bosco, Memorie dell’Oratorio di San Francesco di Sales dal 1815 al 1855, a cura di E. Ceria, SEI, Torino, 1946, pp. 1-12.
  • San Giovanni Bosco, Memorie dell’Oratorio di San Francesco di Sales dal 1815 al 1855, Introduzione, note e testo critico a cura di Antonio da Silva Ferreira, LAS, Roma, 1991, pp. 5-28.
  • San Giovanni Bosco, Memorie dell’Oratorio di San Francesco di Sales dal 1815 al 1855. Saggio introduttivo e note storiche a cura di Aldo Giraudo, LAS, Roma, 2011, pp. 5-49.
  • F. Desramaut, Les Memorie I de Giovanni Battista Lemoyne. Étude d’un ouvrage fondamental sur la jeunesse de saint Jean Bosco, Lyon, 1962, p. 115-134,

1.3. Scritti su Don Bosco
1.3.1. Per leggere «correttamente» la vita di un santo (otto scritti)

  • I NOSTRI INTERROGATIVI DINANZI AI SANTI (dall’allocuzione di Paolo VI per la beatificazione di Leonardo Murialdo, 3 novembre 1963 in Insegnamenti di Paolo VI, vol. I, 1963, Tipografia Poliglotta Vaticana, 1965, pp. 279-281).
  • LA «BIOGRAFIA» DI UN SANTO (A. Castellani, Leonardo Murialdo, vol. I, Roma, 1966, p. XXVII-XXVIII).
  • TRE MODI DI INTERPRETARE UN SANTO (J. Herrera V. Pardo, San Vicente de Paul. Biografia y escritos, Madrid, 1955, p. 12-13).
  • L’AGIOGRAFIA TRA CRITICA STORICA E DINAMICA NARRATIVA (A. Vauchez, La vie spirituelle, mars-avril 1989, 69e année, n. 684. Tome 143, p. 251-260 passim).
  • COME SCRIVERE LA VITA DI UN SANTO (J.F. Six, Saints d’hier et sainteté d’aujourd’hui, Desclée De Brouwer, Paris, 1966, p. 61-71).
  • AGIOGRAFIA CRISTIANA E STORIA PROFANA (A. Guillermou, Saints d’hier et sainteté d’aujor d’hui, Paris, 1966, p. 51-60 passim).
  • DI FRONTE ALLA VITA DI UN SANTO: IMPREVEDIBILITÀ’ E TRATTI DI SEMPRE (H. De Lubac, Le saìnt de demain, Paris 1966, pp. 163-167 passim).
  • PER UNA LETTURA GLOBALE DELLA VITA DI DON BOSCO (P. Ricaldone, Atti Capitolo Superiore, n. 157, gennaio-febbraio 1950, pp. 6-7).

1.3.2. La «scuola di santità» piemontese dell’800

  • Paolo VI: La scuola di santità torinese del secolo scorso (dall’allocuzione di Paolo VI, domenica 3 novembre 1963, durante il rito per la beatificazione di Leonardo Murialdo).
  • E. Valentini: Una «scuola di santità» piemontese nell’ottocento (Rivista di Pedagogia e Scienze Religiose, anno IV n. 3, sett.-dic. 1966, 370-373).
  • G. Pignata: La scuola dei santi piemontesi dell’800 (G. Pignata, Il Servo di Dio Giuseppe Allumano, anno XXII n. 2, aprile-giugno 1981, pp. 528-536 passim).

1.3.3. Scritti sulla vita di Don Bosco
1.3.3.1. Don Bosco visto (e vissuto) dalle prime generazioni: le «Memorie Biografiche»
1.3.3.2. L’accostamento postconciliare alla vita di Don Bosco
1.3.3.3. Don Bosco nelle pubblicazioni di storia ecclesiastica e civile (indicazioni di lavoro)

2. Indicazioni per un corso di Storia dell’Opera salesiana
2.1. Quadro globale

  • Lettura: alcuni orientamenti generali della storiografia sulle fondazioni religiose in Italia nell’800 (D. Gallio, Introduzione alla storia delle fondazioni religiose a Verona…, in AA.VV. Chiesa e spiritualità nell’ottocento italiano, Ed. Mazziana, Verona, 1971, p. 277-292 passim).

2.2. Le coordinate storiche
2.2.1. Chiarimenti
2.2.2. Bibliografia di base
2.2.3. Traccia per un primo sviluppo
2.2.4. Coordinate specifiche per l’Opera salesiana
2.3. Punti nodali che possono sintetizzare significativamente il cammino storico dell’Opera Salesiana
2.3.1. Punti «nodali»
2.3.2. Tracce per i singoli punti
2.3.2.1. 1° Modelli esterni
2.3.2.2. 2° Modelli interni
2.3.2.3. 3° Norme e schemi
2.3.2.4. 4° Ruoli e funzioni
2.3.2.5. 5° Processi sociali
2.3.2.6. 6° Istituzioni
2.3.2.7. 7° Strutture
2.3.3. Esempi di un primo sviluppo di alcuni punti nodali:
2.3.3.1. la. Proposta. Materiale per una lettura della storia della Congregazione attraverso i Capitoli Generali
2.3.3.1.1. Tabella dei CG
2.3.3.1.2. Quadro globale
2.3.3.1.3. Elementi dei singoli CG
2.3.3.1.4. Proposta di lavoro-modelli
2.3.3.2. 2a Proposta. Per un accostamento alla storia delle Costituzioni SDB