Home > Uncategorized > E(m) Vol. quarto (1873-1875), lett. 1715-2243

E(m) Vol. quarto (1873-1875), lett. 1715-2243

image_pdfimage_print

Accedi a Dropbox

1873

Lett. n. 1715. Circolare [Torino, gennaio 1873] Raccomanda la distribuzione delle cartelline di beneficenza prima dell’estrazione dei premi – che sarà effettuata in aprile – allega note pratiche per il distributore 35 <+>

Lett. n. 1716. Al prefetto della Provincia di Torino Vittorio Zoppi *Torino, 3 gennajo 1873 Supplica di volersi fare protettore dei giovani di Valdocco presso la Deputazione Provinciale onde venga concesso loro un sussidio in un momento economico difficile – presenta le finalità dell’Ospizio, le attività in esso svolte, il numero, la classe sociale e la provenienza geografica dei giovani 37 <+>

Lett. n. 1717. Alla signora Eugenia Radice Marietti Fossati [Torino], 4 [gennaio 18]73 Esprime riconoscenza per l’offerta inviata in ringraziamento a Maria Ausiliatrice per la guarigione della figlia – assicura preghiere per l’anima del defunto suocero – ossequi alla cognata 39 <+>

Lett. n. 1718. Al commendatore Vittorio Villa [Torino], 4 gennaio 1873 Gli raccomanda di farsi protettore dei giovani di Valdocco presso la Deputazione Provinciale onde venga concesso un sussidio nel difficile momento economico – lo invita a visitare P Oratorio 39 <+>

Lett. n. 1719. Alla contessa Carlotta Callori [Torino], 15 [gennaio 18]73 Richiesta di sussidio per l’acquisto di un terreno ed una casa accanto alla chiesa di Maria Ausiliatrice – possibilità di dilazione nel pagamento 40 <+>

Lett. n. 1720. Alla signorina Lorenzina Mazè de la Roche Torino, 20 [gennaio 18]73 In merito alla richiesta di acquisto di oggetti per una lotteria, ricevuta da due sacerdoti, consiglia di aiutarli come può 41 <+>

Lett. n. 1721. Al vescovo di Vigevano Pietro Giuseppe De Gaudenzi [Torino], 24 [gennaio 18]73 Accetta il giovane raccomandato perché possa frequentare la prima ginnasiale – chiede in via confidenziale copia di una circolare di monsignor Gastaldi – manderà il testo di un promemoria a Roma onde avere una sua commendatizia per l’approvazione definitiva delle costituzioni salesiane – ha in programma un viaggio a Vigevano verso metà febbraio 42 <+>

Lett. n. 1722. Al vescovo di Fossano Emiliano Manacorda [Torino], 25 [gennaio 18]73 Comunica che sarà a Roma tra il 12 e il 15 di febbraio – lo accompagnerà don Berto in quanto non gode buona salute -.chiede di suggerirgli un alloggio fra i tanti che glielo hanno offerto – a Roma si recherà presto anche mons. Gastaldi, il quale nella sua pur lusinghiera commendatizia pone precise condizioni per l’approvazione delle costituzioni salesiane – in merito Gastaldi ha anche spedito una circolare a tutti i vescovi del Piemonte – allega lettera – per mons. Vitelleschi – saluti agli amici di Roma 43 <+>

Lett. n. 1723. Alla superiora delle Fedeli Compagne di Gesù, madre Eudosia Babin – [Torino], 26 gennaio [18]73 Ringrazia dell’offerta in oro proveniente da Parigi per la chiesa di Maria Ausiliatrice 45 <+>

Lett. n. 1724. All’onorevole Paolo Boselli [Torino], 26 gennajo 1873 Chiede il suo appoggio alla domanda avanzata al Ministero circa la facoltà di insegnare nel piccolo seminario di Casale da parte di don Monateri benché privo di titolo legale 45 <+>

Lett. n. 1725. Ad un sacerdote non identificato [Torino], 28 [gennaio 18]73 Richiesto di aprire un collegio in un ex convento di cappuccini a Bellagio chiede alcune informazioni – allorché don Savio si recherà sul posto per un sopralluogo, lo invita a consegnargli il manoscritto per un’eventuale pubblicazione nella collana delle Letture cattoliche – saluti a don Guanella 46 <+>

Lett. n. 1726. Ad un monsignore non identificato [Torino], 31 [gennaio 18]73 Invia pacchetti contenenti cartelline di beneficenza, pregandolo di farli recapitare e riconsegnargli le cartelline invendute – la ricompensa sarà spirituale 48 <+>

Lett. n. 1727. Alla contessa Clotilde Calvi Sala [Torino, primi di febbraio 1873] Comunica che le si presenterà un allievo che ha il compito di condurre con sé a Torino un altro ragazzo – può consegnargli qualsiasi cosa – allega cartelline di beneficenza da distribuire – ringrazia per l’opera che svolge in favore dei giovani dell’Oratorio 49 <+>

Lett. n. 1728. Al vescovo di Fossano Emiliano Manacorda [Torino, primi di febbraio 1873] – Invia la circolare indirizzata ai vescovi subalpini dall’arcivescovo di Torino che poneva precise condizioni all’approvazione definitiva delle costituzioni salesiane – chiede di interpellare il card. Berardi in merito alle decisioni da prendersi al riguardo: sospendere la domanda o procedere, come aveva suggerito il papa, inoltrandola a Roma di persona – attende suggerimenti – radicale cambio di opinione da parte di mons. Gastaldi che anticipa il suo viaggio a Roma 49 <+>

Lett. n. 1729. A don Francesco Tribone [Torino, 8 febbraio 1873] Ringrazia per l’offerta inviata e immediatamente utilizzata per il riscatto dalla leva militare di un chierico – allega lettera per la zia – assicura preghiere – rinnova il suggerimento di farsi salesiano 51 <+>

Lett. n. 1730. Alla signora Caterina Calosso [Torino], 10 febb[raio 18]73 Ringrazia della elemosina ricevuta per mezzo di don Chiatellino – assicura di continuare a pregare per la sua salute fisica e spirituale – chiede di aiutare il sig. Cantù a spacciare cartelline di beneficenza 52 <+>

Lett. n. 1731. Ad una contessa non identificata Torino, 16 febbraio [18]73 Accusa ricevuta del denaro corrispondente alle cartelline di beneficenza ritenute – in partenza per Roma promette di chiedere una speciale benedizione al papa 53 <+>

Lett. n. 1732. Al cardinale Giacomo Antonelli [Torino], 17 febb[raio 18]73 Suggerisce tre nomi per la successione ai defunti vescovi di Biella e di Tortona – spera di poterlo incontrare personalmente nel suo imminente viaggio a Roma 53 <+>

Lett. n. 1733. Al teologo Tommaso Chiuso [Torino], 17 febbraio [18]73 Chiede di comunicare all’arcivescovo di Torino la sua partenza per Roma – si mette a disposizione per qualsiasi commissione – prima di partire desidererebbe avere una breve udienza 54 <+>

Lett. n. 1734. Alla marchesa Bianca Malvezzi *Bologna, 22 febbraio [18]73 Ringrazia per l’offerta fatta ai suoi giovani – unisce cartelline di beneficenza di cui raccomanda la distribuzione 55 <+>

Lett. n. 1735. Alla contessa Carlotta Callori *Roma, sera del 27 febbraio [18]73 Comunica l’apostolica benedizione per lei e per tutta la famiglia – a Roma ha “millanta cose” – da fare 56 <+>

Lett. n. 1736. Al cardinale Giacomo Antonelli [Roma, anter. 1° marzo 1873] Richiesta di decorazione per l’avvocato Luigi Succi 56 <+>

Lett. n. 1737. Al cardinale Giacomo Antonelli [Roma, anter. 1° marzo 1873] Richiesta di decorazione per il signor Carlo Occelletti 57 <+>

Lett. n. 1738. Promemoria al cardinale Giacomo Antonelli [Roma, marzo 1873] Presenta i quattro modus vivendi approvati dal Consiglio di Stato per la concessione delle temporalità ai vescovi – il ministero è disponibile ad alcuni ritocchi linguistici – il secondo modus sembra il più accetto alla S. Sede, sia pure con la modifica indicata – pure il Ministero è d’accordo, anche se preferisce attendere il momento opportuno per metterlo in esecuzione 58 <+>

Lett. n. 1739. Al papa Pio IX *Taurini, 1° Martii 1873 Supplica per l’approvazione definitiva delle costituzioni e la piena facoltà di rilasciare le dimissorie – unisce i documenti attestanti lo stato della congregazione 59 <+>

Lett. n. 1740. Al vescovo di Savona Giovanni Battista Cerniti *Roma, 3 marzo [18]73 Chiede nuovamente un’eventuale commendatizia in appoggio della definitiva approvazione delle costituzioni salesiane 60 <+>

Lett. n. 1741. Al giovane insegnante Vittorio Pavesio *Roma, 3 marzo [18]73 Comunica la facoltà concessagli dal papa di leggere libri proibiti – al fratello raccomanda di – fare il bene possibile nel suo stato – attende la sua imminente vestizione clericale 61 <+>

Lett. n. 1742. Alla contessa Maria Luisa Radicati Talice di Passerano *Roma, 3 marzo [18]73 Comunica la benedizione del papa estesa a tutta la sua famiglia ed alla contessa Appiani – altre notizie solo a voce al suo ritorno – auspica lo spaccio di tutte le cartelline di beneficenza inviatele 62 <+>

Lett. n. 1743. A don Giovanni Bonetti *Roma, 5 marzo [18]73 Invia il documento col titolo di monsignore per il canonico Giuseppe Masnini – decida col vescovo come consegnarlo – comunica benedizione papale con indulgenza per lui e per i ragazzi del collegio 63 <+>

Lett. n. 1744. Al cardinale Luigi Bilio *Roma, 8 marzo [18]73 Chiede la cortesia di distribuire a pagamento 10 cartelline di beneficenza 64 <+>

Lett. n. 1745. Ad una contessa non identificata di Rimini Roma, 11 Marzo [1873] – Le raccomanda l’acquisto e la distribuzione di cartelline di beneficenza a favore dell’Oratorio di Valdocco – desidera incontrarla a Roma (o a Rimini lungo il viaggio di ritorno) per un’importante questione che la riguarda 64 <+>

Lett. n. 1746. Al rettore del seminario irlandese di Roma, Toby Kirby *Roma, 12 marzo [18]73 Raccomanda la distribuzione di alcune cartelline di beneficenza a favore dell’Oratorio di Valdocco 65 <+>

Lett. n. 1747. Alla signora Matilde Sigismondi *Roma, 12 marzo [18]73 Raccomanda la distribuzione di alcune cartelline di beneficenza a favore dell’Oratorio di Valdocco – riconsegnare i biglietti rimanenti a madre Galeffi 66 <+>

Lett. n. 1748. Al cardinale Giacomo Antonelli *Roma, 15 marzo 1873 Chiede la cortesia di distribuire 50 cartelline di beneficenza a favore dell’Oratorio di Valdocco – comunica un importante appuntamento serale a proposito della questione degli exequatur – gli comunicherà l’esito l’indomani 66 <+>

Lett. n. 1749. Alla signora Paolina Clara *Roma, 15 marzo [18]73 Assicura le sue preghiere e quelle del papa per l’ammalata raccomandatagli – il papa le invia la benedizione, estensibile a tutta la famiglia 67 <+>

Lett. n. 1750. Alla contessa Gabriella Corsi [Roma, 15 marzo 1873] – Rende nota la benedizione papale sopra di lei, la sua famiglia e la contessa Maria – prossimo ritorno a Torino – è molto impegnato nel distribuire le cartelline di beneficenza 68 <+>

Lett. n. 1751. Al rettore del seminario irlandese di Roma, Toby Kirby *Roma, 15 marzo [18]73 Ritarda di un giorno la partenza per essere suo ospite con don Berto l’indomani – auspica – un ulteriore spaccio di biglietti di beneficenza 69 <+>

Lett. n. 1752. Alla contessa Gabriella Corsi [Roma, 18 marzo 1873] Comunica la speciale benedizione che il papa ha inviato a lei e a tutta la sua famiglia – altre notizie appena tornato – auspica un ulteriore spaccio di biglietti delle cartelline di beneficenza 69 <+>

Lett. n. 1753. Al superiore generale dei Redentoristi, Nicolaus Mauron *Roma, 21 marzo 1873 Invia 10 cartelle di beneficenza raccomandandone la distribuzione a pie persone – fra i giovani di Valdocco non mancano alcuni di Roma – restituisca le cartelline rimaste a madre Galeffi 70 <+>

Lett. n. 1754. A don Michele Rua [Roma, anter. 22 marzo 1873] Informa che dopo l’esame semestrale desidera che gli studenti di filosofia si preparino all’esame di corso elementare – programma del viaggio di ritorno – buon risultato dello spaccio delle cartelline di beneficenza 71 <+>

Lett. n. 1755. Ad una contessa fiorentina non identificata Firenze, 23 marzo 1873 Ringrazia per l’offerta – assicura preghiere per la sua salute – chiede la consegna di un pacco di cartelline di beneficenza alla sorella 72 <+>

Lett. n. 1756. Circolare Oratorio di S. Fran.co di Sales – Torino, 24 marzo 1873 Si comunica la data ultima per lo spaccio dei biglietti – ultime formalità – a tutti i benefattori verranno inviati i numeri estratti e i favori spirituali concessi dal Santo Padre 72 <+>

Lett. n. 1757. Ad un commendatore di incerta identificazione [Clodoveo Monti] – Firenze, 26 marzo [18]73 – E dispiaciuto per essere partito senza averne salutato la moglie – ringrazia ambedue per le cortesie usategli – allega lettera per monsignor Negrotto nel caso la moglie con le amiche gradissero un’udienza dal papa 74 <+>

Lett. n. 1758. Al marchesino Giuseppe Invrea *Bologna, 27 marzo 1873 Ringrazia dell’offerta inviata per le cartelline di beneficenza – invoca favori spirituali sopra di lui e sopra la sua famiglia – saluti al rettore del collegio di Bressanone cui don Turchi potrebbe inviare cartelline di beneficenza per eventuali benefattori 74 <+>

Lett. n. 1759. Al signor Bartolomeo Parodi *Torino, 7 aprile 1873 Ringrazia per l’offerta inviatagli dal duca Scotti – comunica la benedizione e le preghiere del papa – altre notizie successivamente – chiede se è disposto a smerciare cartelline di beneficenza che manderebbe in un secondo momento – saluti per P. Luigi 75 <+>

Lett. n. 1760. Al prefetto della Provincia di Torino Vittorio Zoppi *Torino, 11 aprile 1873 Invia i documenti per la domanda di dichiarazione di pubblica utilità dell’Oratorio, delle scuole e della Chiesa di S. Giovanni 76 <+>

Lett. n. 1761. Al conte Francesco Viancino di Viancino [Torino], Pasqua [aprile] [18]73 Chiede il prestito di alcune cartelline di beneficenza essendone rimasto provvisoriamente sprovvisto – spera di poter andare a trovarlo durante la settimana per parlare del suo viaggio – a Roma 77 <+>

Lett. n. 1762. Alla signora Eugenia Radice Marietti Fossati *Torino, 14 aprile [18]73 Ringrazia dell’offerta per la chiesa di Maria Ausiliatrice – promette di continuare a pregare – per i suoi bambini – saluti a tutta la famiglia 78 <+>

Lett. n. 1763. Alla signora Matilde Sigismondi [Torino], 16 aprile [18]73 Assicura di continuare a pregare affinché possa ricevere le grazie implorate – chiede di fare altrettanto – attende da madre Galeffi la restituzione delle cartelline di beneficenza rimaste invendute in quanto l’estrazione dei premi è stata posticipata di qualche giorno 79 <+>

Lett. n. 1764. A don Giovanni Bonetti [Torino], 17 aprile [18]73 Crede che si possano impedire i disordini mettendo in pratica determinate norme fondamentali per la corretta gestione delle case salesiane – attende al riguardo una relazione in occasione della sua visita il mese successivo 79 <+>

Lett. n. 1765. A don Eugenio Reffo Torino, 18 aprile [18]73 Chiede di annunciare e presentare su L’Unità Cattolica l’imminente ristampa del Mese di Maria di cui allega due copie 80 <+>

Lett. n. 1766. Alla marchesa Bianca Malvezzi *Torino, 20 aprile [18]73 Ringrazia per l’offerta per le cartelline di beneficenza e si scusa per il ritardo dovuto ai troppi impegni – ossequi alla cognata – l’attende per la festa di Maria Ausiliatrice – manda – la benedizione a lei e a tutta la famiglia 81 <+>

Lett. n. 1767. All’abate di San Paolo (Roma) Francesco Leopoldo Jacobuzzi Zelli – *[Torino], 21 ap[rile 18]73 – Ringrazia per l’offerta e la lettera d’accompagnamento – preoccupazioni per la soppressione delle case religiose in Roma – invito a servirsi di quelle salesiane al nord per eventuali bisogni di soggiorno e di ospitalità 82 <+>

Lett. n. 1768. Alla contessa Elisabetta Tarabini *Torino, 22 aprile [18]73 La informa di aver ricevuto di ritorno le cartelline di beneficenza – la ringrazia per l’ospitalità offertagli – assicura preghiere – ossequi a tutta la famiglia 83 <+>

Lett. n. 1769. Alla contessa Emma Brancadoro *Torino, 24 aprile [18]73 La informa che ha ricevuto il vaglia con le offerte per le cartelline di beneficenza – la ringrazia – con i suoi giovani assicura preghiere per lei e per la famiglia – ossequi alla cognata 84 <+>

Lett. n. 1770. Al conte Filippo Belletrutti [Alassio], 26 aprile [18]73 Invia 20 cartelline di beneficenza a favore dei giovani di Valdocco – lo attende a Torino 85 <+>

Lett. n. 1771. Al senatore Giuseppe Cataldi *Sampierdarena, 29 aprile [18]73 Informa che è imminente l’estrazione dei numeri delle cartelline di beneficenza – lo invita – ad acquistare urgentemente alcune cartelline nel limite del possibile 86 <+>

Lett. n. 1772. Circolare Torino, 29 aprile 1873 Si sollecita risposta riguardo alle cartelline di beneficenza inviate onde garantire la regolarità delle operazioni di spaccio e la restituzione di quelle invendute – allega elenco dei biglietti, data dell’estrazione (1° maggio) – ulteriori comunicazioni seguiranno il 10 maggio 86 <+>

Lett. n. 1773. Alla signora Eugenia Radice Marietti Fossati [Torino], 5 maggio [18]73 Ha pregato e fatto pregare per la guarigione del figlio – spera che il Signore conceda la grazia 87 <+>

Lett. n. 1774. Al signor Giovanni Cantù *[Torino], 6 maggio 1873 Lo prega di vendere due catenelle d’oro a beneficio dei giovani dell’Oratorio di S. Francesco di Sales 88 <+>

Lett. n. 1775. Circolare Oratorio di S. Francesco di Sales – Torino, 8 maggio 1873 Informa che l’estrazione dei numeri delle cartelline di beneficenza è sospesa per sequestro giudiziario del primo premio – speranze di un rapido dissequestro – seguiranno ulteriori informazioni 88 <+>

Lett. n. 1776. Alla signora Eurosia Monti Lanzo, 8 maggio [18]73 Comunica di aver ricevuto dalla nipote la cartella della rendita di franchi 50 e la ringrazia – la morte del vice rettore del Convitto ecclesiastico don Begliatti ha creato nuove difficoltà – per l’eredità del rettore Golzio – avvisa che pregherà per la salute sua e del marito 89 <+>

Lett. n. 1777. Alla signora Geronima De Camilli *Torino, 9 maggio [18]73 Ringrazia dell’offerta e dell’invito a visitarla a Bolzaneto – non mancherà l’occasione – comunica la data di inizio della novena di Maria Ausiliatrice – invito a venire a Valdocco 91 <+>

Lett. n. 1778. Al vescovo di Vigevano Pietro Giuseppe De Gaudenzi *Torino, 9 maggio [18]73 Non ha potuto accompagnare il teologo Belasio per un urgente viaggio in Liguria – auspica un sollecito incontro per la vertenza delle temporalità vescovili – ha parlato con il nipote – che i salesiani di Lanzo faranno diventare un buon cristiano 92 <+>

Lett. n. 1779. Al cardinale Giacomo Antonelli [Borgo S. Martino, 12 maggio 1873] – Prega di far pervenire al papa gli indirizzi di augurio con l’obolo di S. Pietro da parte degli alunni delle case salesiane – annuncia l’arrivo di lettere di altri 93 <+>

Lett. n. 1780. Al papa Pio IX [Borgo S. Martino], 12 maggio 1873 In occasione del suo 81° compleanno, tutti i salesiani con i loro giovani e benefattori offrono preghiere e il loro obolo – implorano poi l’approvazione delle costituzioni e alcuni favori spirituali 94 <+>

Lett. n. 1781. Alla giovane Enrichetta Sorbone *Borgo S. Martino, 12 maggio [18]73 Accettazione di Enrichetta Sorbone fra le Figlie di Maria Ausiliatrice con dispensa della dote – invito a riferirsi al direttore, don Pestarino 95 <+>

Lett. n. 1782. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi Borgo S. Martino, 14 maggio 1873 Risposta in ordine alla richiesta dell’arcivescovo di non ammettere alle ordinazioni alcun salesiano finché due chierici del seminario risiedono in casa salesiana e don Bosco promette di non ricevere giovani della diocesi in casa senza il consenso scritto della curia – conferma del proprio intervento a Roma per la nomina di Gastaldi a vescovo di Saluzzo e arcivescovo di Torino – desiderio di sottomissione e collaborazione con l’arcivescovo – provvidenzialità della congregazione salesiana anche a giudizio di Gastaldi – scuse per – espressioni eventualmente poco opportune 96 <+>

Lett. n. 1783. Alla contessa Fulvia Sormani Moretti [Torino], 17 maggio [18]73 Invia nota del prezzo complessivo ridotto di stampa di alcuni libretti – continua a pregare – per la salute sua e del marito 98 <+>

Lett. n. 1784. Alla contessa Virginia Cambray Digny *Torino, 18 maggio [18]73 Accusa ricevute di denaro per le cartelline della questua di beneficenza dei cui premi la pubblica autorità ha sospeso l’estrazione – chiede e promette preghiera durante la novena in corso – la invita a Torino per il 24 maggio 99 <+>

Lett. n. 1785. Alla contessa Girolama Uguccioni Torino, 18 maggio [18]73 Annuncia una novena di preghiere per lei e la sua famiglia – si raccomanda di avvisarlo in caso di una sua visita a Torino 100 <+>

Lett. n. 1786. Al conte Francesco Viancino di Viancino *Oratorio [Torino], 21 magg[io 18]73 Lo invita insieme alla moglie a pranzo all’Oratorio in occasione della festa di Maria Ausiliatrice – parteciperanno anche altri comuni amici 101 <+>

Lett. n. 1787. Alla contessa Clotilde Calvi Sala [Torino], 22 maggio [18]73 Ha ricevuto il lavoro e il dono per la chiesa di Maria Ausiliatrice – assicura le sue preghiere per lei e per la famiglia – chiede altrettanto – è stato a Parma ma non è riuscito a trovare l’esatto indirizzo di casa 101 <+>

Lett. n. 1788. Dichiarazione *Torino, 22 maggio 1873 Dichiarazione a favore del signor Giovanni Chiriotti in vista di un impiego 102 <+>

Lett. n. 1789. Alla signora Matilde Sigismondi [Torino], 22 maggio [18]73 Accusa ricevuta della lettera e dell’offerta per i giovani dell’Oratorio – afferma di continuare a pregare per lei e per il marito – la incarica di rassicurare madre Galeffi circa il temuto incameramento della casa religiosa 103 <+>

Lett. n. 1790. Alla signora Zeglia Cesconi [Torino], 23 maggio [18]73 Comunica il suo dispiacere per la malattia del figlio Victor, col quale non può dunque scambiare confidenze – sarà per un’altra volta – garantisce le sue preghiere e quelle dei suoi giovani – ringrazia per l’offerta inviata – ossequi al prevosto e al maestro 103 <+>

Lett. n. 1791. Dichiarazione [Torino], 29 maggio 1873 Dichiara che, senza il consenso della curia arcivescovile, non accoglierà in congregazione come chierico chiunque sia stato nei seminari diocesani, eccetto in due precisi casi – per eventuali eccezioni si richiederà il consenso dell’arcivescovo – tutto ciò, tuttavia, “colla riserva e limiti prescritti dai sacri canoni” 104 <+>

Lett. n. 1792. Circolare [Torino, giugno 1873] Nuovo avviso del ritardo nell’estrazione dei premi della questua di beneficenza – allega pagellina con i favori concessi dal papa ai benefattori – seguiranno ulteriori informazioni 105 <+>

Lett. n. 1793. Circolare [Torino, giugno 1873] Comunica i favori spirituali concessi dal papa ai benefattori della questua di beneficenza 106 <+>

Lett. n. 1794. Al canonico Luigi De Nicola Torino, 1° giugno 1873 Lo informa di aver ricevuto la lettera con il verbale del consiglio comunale che approva il progetto presentato di collegio-convitto a Masserano – esprime vivi ringraziamenti – espone – i due punti del proprio progetto di Capitolato su cui non può transigere per evidenti motivi – di congiuntura economica 107 <+>

Lett. n. 1795. Alla presidente delle Oblate madre Maria Maddalena Galeffi – [Torino], 2 giugno [18]73 – Ringrazia dell’offerta giunta in un momento di grande bisogno – notifica che la complessa “questione” dei fratelli Righini è davanti ai tribunali – invito alla prudenza – saluti alla nipote del papa 108 <+>

Lett. n. 1796. All’arcivescovo di Urbino Alessandro Angeloni [Torino], 3 giugno 1873 Ringrazia, sia pure in ritardo, delle osservazioni fattegli pervenire sulla Storia Ecclesiastica che ha appena pubblicato – è sempre disponibile ad accettare correzioni e miglioramenti da chiunque – lo invita a visitarlo a Torino 110 <+>

Lett. n. 1797. Al conte Giovanni Astolfo Servanzi Torino, 3 giugno [18]73 Assicura di aver iniziato a pregare per la sua guarigione dal momento in cui ricevette la notizia della malattia – speranza di guarigione grazie anche a un po’ di riposo – invito a visitarlo a Torino 111 <+>

Lett. n. 1798. Ai conti Augusto Gazelli di Rossana [Francesco Viancino di Viancino e al cav. Clemente Scarampi di Villanova] [Torino], 3 giugno 1873 Promemoria sull’errore di fatto successo in occasione dell’acquisto del palazzo del marchese Scarampi in Borgo S. Martino – si augura una felice conclusione della controversia grazie ai due arbitri designati – allega documenti di inventario delle suppellettili 111 <+>

Lett. n. 1799. Circolare ai salesiani [Torino], 4 giugno 1873 Economia in tutto, ma non esagerata, facendo tutti i risparmi possibili – invita il direttore a spiegare i singoli punti, a farli mettere in pratica e ad avanzare successivamente proposte al riguardo – seguiranno due altre circolari: una sulla “disciplina” (16 nov. 1873) e un’altra sulla “moralità” (4 febb.1874; v. Lett. 1867 e 1903) 113 <+>

Lett. n. 1800. Alla marchesa Nina Durazzo Pallavicini *Torino, 4 giugno [18]73 Chiede se è disposta a vendere e a che prezzo la villa con terreno vicino alla casa salesiana – di Genova-Sampierdarena – pagherebbe all’atto della firma dello strumento notarile 116 <+>

Lett. n. 1801. Al cav. Giovanni Stefano Gautier *Torino, 4 giugno 1873 Dietro sollecito del richiedente, rilascia una dichiarazione che ne attesta le attitudini 117 <+>

Lett. n. 1802. Alla signora Eugenia Radice Marietti Fossati Torino, 5 giugno [18]73 Dispone una novena di preghiere per la guarigione della figlia – ossequi alla signora Vittadini 118 <+>

Lett. n. 1803. Al cardinale Giacomo Antonelli [Torino], 10 giugno [18]73 – Al defunto vescovo di Mondovì suggerisce come successore il canonico Stanislao Eula 118 <+>

Lett. n. 1804. Alla contessa Elisabetta Tarabini *Torino, 13 giugno 1873 Annuncia una probabile visita in famiglia – è soddisfatto per il collocamento del figlio – si raccomanda che continui ad essere missionaria apostolica e a diffondere i buoni libri – prega per lei e per tutta la famiglia 119 <+>

Lett. n. 1805. A don Giovanni Bonetti * Alessandria, 19 giugno [18]73 Comunica che in merito alle difficoltà con l’autorità scolastica ha parlato con il provveditore di Alessandria il quale assicura che non ci saranno più problemi – raccomanda di distanziare adeguatamente i letti nelle camerate dei ragazzi onde evitare pericolose ispezioni governative, già avvenute altrove 120 <+>

Lett. n. 1806. Alla contessa Carlotta Callori [Torino], 23 giugno 1873 Assicura preghiere proprie e dei ragazzi per la sua guarigione – annuncia una sua prossima visita 121 <+>

Lett. n. 1807. Al senatore Giuseppe Cataldi [Torino], 23 giugno 1873 Restituisce una parte della somma prestatagli e chiede di aver pazienza per il resto – assicura preghiere per lui e per la famiglia 122 <+>

Lett. n. 1808. Al giovane Vittorio Cesconi [Torino], 27 giugno [18]73 Ha ricevuto la sua lettera – si compiace per le buone notizie riguardo la sua salute e quella – dei familiari – ringrazia per l’offerta inviata – auspica sempre un colloquio personale 123 <+>

Lett. n. 1809. Alla presidente delle Oblate madre Maria Maddalena Galeffi – [Torino], 29 giugno [ 18]73 – Allega una lettera per la signora Graziani – consiglia una medaglia di Maria Ausiliatrice e la recita di una Salve Regina quale antidoto contro il colera – ringrazia dell’offerta dei benefattori di Roma – tranquillizza circa il futuro della casa religiosa – chiede notizie di alcune benefattrici – è contento che la nipote del papa sia intenzionata a farsi santa 124 <+>

Lett. n. 1810. A don Michele Rua *Mornese, 3 luglio [18]73 È del parere che sia conveniente che don Savio vada a Chieri – lo invita a pranzo dalla signora Vicino – intensa vita spirituale nella casa di Lanzo 125 <+>

Lett. n. 1811. Alla signora Gabriella Buffa [Torino], 7 luglio [18]73 Fede, preghiera e rassegnazione – auguri di guarigione per la sorella inferma – preghiere per lei all’altare di Maria Ausiliatrice 126 <+>

Lett. n. 1812. Al cardinale Giacomo Antonelli [Torino], 12 luglio 1873 Implora di ottenere una particolare benedizione dal papa per il benefico segretario comunale di Torino, Carlo Fava 126 <+>

Lett. n. 1813. Al papa Pio IX [Torino, 12 luglio 1873] Implora una particolare benedizione per il benefico segretario comunale di Torino, Carlo Fava e per la consorte ammalata 127 <+>

Lett. n. 1814. Al presidente del Consiglio Marco Minghetti [Torino], 14 luglio 1873 Benché estraneo alla politica si è interessato del problema delle temporalità dei vescovi sia presso la Santa Sede che presso il Ministero – trascrive il modus vivendi accolto da entrambe le parti prima della caduta del Ministero – augura una rapida ripresa delle trattative – e una loro felice conclusione – attende conferma del ricevimento della lettera 128 <+>

Lett. n. 1815. Al cavaliere Carlo Fava *Torino, 16 luglio [18]73 Comunica la speciale benedizione ottenuta dal papa in favore suo e della consorte ammalata 129 <+>

Lett. n. 1816. Al papa Pio IX *Torino, addì 16 luglio 1873 Supplica collettiva di un sussidio per portare a termine la costruzione della chiesa del Suffragio in Borgo S. Donato a Torino – breve storia dell’opera in corso 130 <+>

Lett. n. 1817. Al marchese Giacomo Antinori *Torino, 20 luglio [ 18]73 Consigli spirituali e operativi in un momento difficile – parole di consolazione 132 <+>

Lett. n. 1818. Al giovane Agostino Anzini *Torino, 20 luglio [18]73 Consigli di vita spirituale – parole di incoraggiamento in attesa di un colloquio personale 132 <+>

Lett. n. 1819. Alla signorina Lorenzina Mazè de la Roche *Torino, 22 luglio [18]73 È amareggiato che non si è trovata bene nell’albergo che le aveva consigliato – spiacente di non poterla incontrare ad Alassio attende una sua lettera – mamma con i soliti acciacchi dell’età – saluti dalla contessa Corsi – don Cerniti, cui farà presto una visita, è in grado di aiutarla economicamente qualora fosse nel bisogno 133 <+>

Lett. n. 1820. Al direttore de L’Unità Cattolica Giacomo Margotti [Torino, anter. 27 luglio 1873] Felicitazioni per il 25° di attività giornalistica 134 <+>

Lett. n. 1821. A don Michele Rua [S. Ignazio-Lanzo, primi di agosto 1873] – Serie di avvisi e commissioni – dà notizie e suggerimenti per le scuole e per gli esami nelle case – la sua salute migliora – ricordi per gli allievi e i parroci da stamparsi in vista delle vacanze 135 <+>

Lett. n. 1822. Ai giovani dell’Oratorio di Valdocco [S. Ignazio-Lanzo, primi di agosto 1873] Ammonimenti spirituali – a proposito di colloqui vocazionali – annuncia suo ritorno per il 14 del mese 136 <+>

Lett. n. 1823. Al cardinale Giacomo Antonelli *Torino, 3 agosto 1873 Tramite mons. Tortone comunica i risultati dei contatti epistolari col ministro dell’interno Marco Minghetti a proposito della questione degli exequátur – dalla santa sede non gli è pervenuta risposta ad una sua lettera – impossibilità di comunicare il messaggio cifrato – chiede se e come debba continuare ad interessarsi della spinosa ed urgente vertenza 137 <+>

Lett. n. 1824. A monsignor Salvatore Nobili Vitelleschi Torino, 4 ag[osto 18]73 Esprime difficoltà ad accettare le osservazioni fatte alle costituzioni salesiane soprattutto per ciò che riguarda la possibilità di dare le dimissorie – informerà circa quanto era stato concordato con il papa e i defunti responsabili della Sacra Congr. dei VV. e RR 138 <+>

Lett. n. 1825. A don Luigi Guanella *Torino, 8 agosto 1873 Circa la fondazione di un collegio-convitto nella Val Chiavenna (Sondrio) – la questione è piuttosto complessa – elenca alcune condizioni imprescindibili 139 <+>

Lett. n. 1826. A don Gioachino Berto *Sant’Ignazio [Lanzo], 10 agosto [18]73 Gli affida un lavoro di copiatura e di completamento di un Cenno intorno alla Congregazione e di alcune Osservazioni 141 <+>

Lett. n. 1827. A don Michele Rua *S. Ignazio [Lanzo], 10 agosto [18]73 Dà alcune disposizioni – la sua salute va migliorando – gli esercizi spirituali vanno bene – saluti a don Proverà e a tutta la sua famiglia – invito a rispondere a madre Galeffi 141 <+>

Lett. n. 1828. Alla contessa Emma Brancadoro [Sant’Ignazio-Lanzo], 12 agosto [18]73 Ricevuti telegramma e lettera, assicura preghiere per la figlia ammalata e per l’intera famiglia – invita a fare altrettanto, ad aver fede e a rassegnarsi 142 <+>

Lett. n. 1829. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi S. Ignazio [Lanzo], 12 agosto 1873 Sorpreso della lettera scritta al vescovo di Vigevano, è dispiaciuto per le sofferenze dell’arcivescovo di cui non si sente responsabile – ha accolto tutte le richieste dirette e indirette dell’arcivescovo – le proprie parole e i propri fatti lo provano – chiede gli esatti motivi delle lamentele mosse nei suoi confronti 143 <+>

Lett. n. 1830. A don Giovanni Battista Lemoyne *Sant’Ignazio [Lanzo], 12 agosto [18]73 Domanda la spedizione dell’armonium onde avere un po’ di musica per la chiusura degli esercizi 145 <+>

Lett. n. 1831. Alla contessa Elisabetta Tarabini [Sant’Ignazio – Lanzo, 12 agosto 1873] Accusa ricevuta della sua lettera – le invierà i libri richiesti – è felice per la famiglia che gode di buona salute – informa che la situazione del convento di Torre de’ Specchi di Roma – è preoccupante per cui chiede preghiere 145 <+>

Lett. n. 1832. Alla signora Marina Pavese [Torino], 16 agosto 1873 Manda alcune medaglie contro il colera per lei, per i famigliari e per la marchesa Sauli – raccomanda insieme la recita del Pater e della Salve Regina 146 <+>

Lett. n. 1833. Al senatore Giuseppe Cataldi *Torino, 19 ag[osto] 1873 Salda un debito in ritardo per conto di terzi – grato, gli assicura preghiere 147 <+>

Lett. n. 1834. Al giovane Agostino Anzini *Torino, 22 agosto [18]73 Nuovo incoraggiamento al giovane alunno di Lanzo 147 <+>

Lett. n. 1835. Circolare ai parroci Torino, 22 agosto 1873 Raccomanda i giovani allievi ai rispettivi parroci per le vacanze – chiede un certificato di buona condotta al loro ritorno in collegio 148 <+>

Lett. n. 1836. Alla contessa Matilde Uboldi de’ Capei Borromeo *Torino, 22 agosto [18]73 Continua a pregare per il buon esito della causa di R Ceresa e per tutta la famiglia – la invita a visitarlo a Valdocco 149 <+>

Lett. n. 1837. Al cardinale Giacomo Antonelli *Torino, 25 agosto 1873 Ha ricevuto la lettera che lo autorizza a continuare la trattativa per le temporalità dei vescovi – diversità dei modus vivendi in essa indicatigli rispetto a quello su cui era aggiunta precedentemente un’intesa – attende risposta precisa del ministro Minghetti – è disponibile a recarsi a Roma per ulteriori intese – eventuali messaggi possono essere affidati a don Sala – in visita a Roma 150 <+>

Lett. n. 1838. A monsignor Salvatore Nobili Vitelleschi Torino, 25 ag[osto] 1873 Ribadisce forti perplessità circa le osservazioni al testo delle costituzioni – ha fatto il possibile per accoglierle ma senza modificare quanto già recepito nei decreti anteriori – allega un cenno storico di spiegazioni – in caso di assoluta adozione di tutte le osservazioni, preferisce sospendere la richiesta di approvazione – interpella a riguardo anche il Cardinal Berardi – Annunzia la visita pastorale del vescovo di Casale – attende importante lettera da Roma o da altra parte – lamentele dell’arcivescovo Gastaldi per alcune critiche nei suoi confronti avanzate nel collegio di Alassio – chiede di pregare per il lutto che ha colpito la famiglia Fassati 151 <+>

Lett. n. 1840. A don Michele Rua *Montemagno, 30 agosto [18]73 Manda gli avvisi del vescovo di Novara affinché siano stampati – indica i correttori di bozze – comunica i suoi trasferimenti prima di tornare a Torino 153 <+>

Lett. n. 1841. Circolare [Torino, fine agosto 1873] – Invia programma dell’educandato femminile di Mornese – ne raccomanda la diffusione 154 <+>

Lett. n. 1842. Circolare ai vescovi Torino, settembre 1873 Invia in omaggio 40 copie dell’operetta Geoponica di F. S. Sartorio con preghiera di distribuirla liberamente a chi desidera – raccomanda le Letture Cattoliche e la Biblioteca della gioventù italiana 154 <+>

Lett. n. 1843. Alla contessa Emma Brancadoro *Torino, 3 settembre 18]73 Soddisfatto che siano state accolte le sue preghiere per la guarigione della figlia – approva – la promessa di venire a Torino con il marito e la bambina per ringraziare la Madonna 155 <+>

Lett. n. 1844. A don Antonio Sala *Torino, 8 settembre [18]73 Lo informa che ha scritto al conte Filippo Berardi a proposito di una presenza salesiana a Ceccano – invita a passare dai cardinali Antonelli, Berardi e monsignor Vitelleschi per eventuali commissioni – non dimentichi madre Galeffi – lo aspetta di ritorno con denaro 156 <+>

Lett. n. 1845. Al duca Tommaso Gallarati Scotti Torino, 9 settembre] 1873 Ringrazia della somma ricevuta in un periodo di grandi strettezze e scarse beneficenze – assicura che la medaglia di Maria Ausiliatrice lo proteggerà in ogni pericolo – possibilità di incontrarlo nel caso di un viaggio nel novarese 157 <+>

Lett. n. 1846. A don Michele Rua Nizza Monferrato], 9 settembre [18]73 Annuncia il suo ritorno – andrà a pranzo a casa Occelletti dove desidera incontrare alcuni direttori – chiede di mandare qualcuno a sostituire don Francesia a Vignale – attende il cavalier Lanfranchi a Lanzo per due settimane eventualmente con il figlio maggiore – il medesimo invito per il teologo Pecchenino 158 <+>

Lett. n. 1847. Dichiarazione per il chierico Luigi Porta – *Datum Taurini, die 10 septembris anni 1873 Dichiarazione di idoneità a ricevere il suddiaconato dal vescovo di Albenga 159 <+>

Lett. n. 1848. Al conte Francesco Viancino di Viancino [Lanzo], 20 settembre [1873] Chiede un aiuto in danaro per l’imminente acquisto di casa Coriasco dovendo devolvere la somma già accantonata alla pratica in corso per il terreno della chiesa di San Giovanni – prega per lui e per la contessa 160 <+>

Lett. n. 1849. Al conte Alessandro Arborio Mella Torino, 3 ott[obre 18]73 Ringraziamento per l’offerta – prega per tutta la famiglia 161 <+>

Lett. n. 1850. A monsignor Santo Giuseppe Masnini [Torino, 3 ottobre 1873] Chiede il suo aiuto per riscattare qualcuno dei quindici chierici dalla leva militare – ossequi – alla mamma e alla famiglia 162 <+>

Lett. n. 1851. Ad un signore non identificato Torino, 5 ott[obre 18]73 Risponde ad una lettera scusandosi del ritardo ed indicando le condizioni di accettazione di – tre giovani raccomandati 162 <+>

Lett. n. 1852. Alla contessa Isabella Calderari Migueis [Torino], 5 ott[obre 18]73 Esprime il suo compiacimento per la lettera scrittagli da un orfano raccomandatogli – appena avrà compiuto dodici anni lo accoglierà all’oratorio – vivo dolore per la prematura morte del fratello – con don Francesia prega per i vivi e per il defunto 163 <+>

Lett. n. 1853. Al giovane Tommaso Dell’Antonio Torino, 6 ott[obre 18]73 Comunica che è disposto ad accettarlo fra i membri della congregazione salesiana in qualunque momento – lo invita a portare con sé 1000 franchi per le spese del tempo di prova 164 <+>

Lett. n. 1854. A don Michele Rua *Nizza [Monferrato], 11 ottobre [18]73 Traccia l’itinerario che seguirà per andare in cerca di denaro – ne ha già spedito una parte 165 <+>

Lett. n. 1855. Al ministro di Grazia e Giustizia e dei Culti, Paolo Onorato Vigliani – *Torino, 12 ott[obre 18]73 – Dopo la formazione del nuovo ministero riprende le pratiche per le temporalità dei vescovi – ricostruisce i passi compiuti e gli accordi parziali ottenuti circa il modus vivendi più consentaneo agli orientamenti governativi – ne dà le ragioni – si dichiara disponibile ad intervenire nuovamente senza correre rischi di inopportuna pubblicità 166 <+>

Lett. n. 1856. A don Michele Rua “”Vignale, 14 [ottobre] 2 pom. [1873] – Invita don Cagliero e don Savio ad occuparsi del quadro di S. Giuseppe del Lorenzone – a don Savio dice di scrivere al cavalier Bellino – sta bene di salute, così come don Barberis – buona la raccolta di fondi – itinerario di viaggio 168 <+>

Lett. n. 1857. Alla signora Teresa Vallauri * Vignale per quest’oggi, 14 ott[obre 18]73 Non potendosi recare a visitarla, celebrerà una S. Messa per lei ed il fratello in occasione della festa di Santa Teresa – le dà appuntamento a Torino – comunica la morte di don Borel 169 <+>

Lett. n. 1858. A don Michele Rua [Nizza Monferrato, poster. 14 ottobre 1873] Conferma che sta raccogliendo denaro – chiede se ha ricevuto offerte da alcune persone – attende risposta dall’arcivescovo – traccia il suo itinerario 170 <+>

Lett. n. 1859. A don Michele Rua [Cuneo, poster. 17 ottobre 1873] Comunicazioni varie: spostamenti in cerca di denaro – possibile utilizzazione dell’ex casa Catellino – la difficile risposta al progetto del sig. Proton 170 <+>

Lett. n. 1860. Al cardinale Giacomo Antonelli Torino, 20 ott[obre] 1873 Ha avuto un colloquio con un senatore – trasmette lettera del ministro Vigliani circa la vertenza in corso sulle temporalità dei vescovi – sua disponibilità a recarsi a Roma 171 <+>

Lett. n. 1861. A monsignor Gaetano Tortone *Torino, 20 ott[obre 18]73 Chiede la cortesia di far pervenire al Cardinal Antonelli la lettera che allega, del ministro Vigliani, circa la vertenza sulle temporalità vescovili – ritorna a Torino l’indomani 172 <+>

Lett. n. 1862. Ad una signora non identificata *Torino, 20 ott[obre 18]73 Assicura preghiere per la persona ammalata e spera che si metta in grazia di Dio – ha già fatto celebrare le messe richieste – attende un’offerta in occasione di un eventuale matrimonio o consacrazione religiosa 173 <+>

Lett. n. 1863. Al conte Filippo Berardi [Torino], 27 ott[obre] 1873 È in ritardo nel rispondere alla lettera – per il prossimo anno scolastico non è in grado di inviare a Ceccano personale salesiano abilitato – si è impegnato con i vescovi di Bergamo e – di Treviso – allega biglietto per il fratello cardinale 173 <+>

Lett. n. 1864. Alla signora Matilde Sigismondi *Torino, 29 ott[obre 18]73 In ritardo nel rispondere alla lettera per i troppi impegni – giustifica don Savio per l’ospitalità dalla famiglia Colonna – l’assicura che parte del tempo che passerà a Roma sarà suo ospite possibilmente con il segretario – si accordi con madre Galeffi – costante ricordo nella preghiera per lei e il marito 174 <+>

Lett. n. 1865. Al teologo Antonio Belasio *Torino, 6 novembre 1873 Giudizio molto favorevole sul suo libro Della vera scuola per ravviare le Società che brillantemente espone concezioni a lui da sempre care – si augura che apra la strada a tempi migliori per la chiesa – lo pubblicherà come premessa ad un’incipiente collana di scrittori latini cristiani per le scuole 175 <+>

Lett. n. 1866. Alla contessa Carlotta Callori *Borgo [S. Martino] per oggi, 14 novembre [18]73 La informa che ha ricevuto la lettera e che ha risposto alla contessa Luigia ringraziandola del sussidio offerto per il riscatto del servizio militare del chierico Rocca – dà notizie poco rassicuranti sullo stato della sua vista 176 <+>

Lett. n. 1867. Circolare ai salesiani *Torino, 16 novembre 1873 Sul modo di vivere in conformità alle regole e alle consuetudini della Società salesiana – il ruolo del direttore, del prefetto, del catechista, degli insegnanti e degli assistenti 177 <+>

Lett. n. 1868. Alla contessa Carlotta Callori *Sampierdarena, 26 novembre [18]73 La informa che ha ricevuto la sua lettera con il sussidio in esso contenuto per il riscatto di un chierico dal servizio militare – la ringrazia assicurando preghiere e ricompensa dal Signore – saluti da don Albera – sarà presto di ritorno 181 <+>

Lett. n. 1869. A don Michele Rua *B[orgo] S. Mfartino], 28 novembre [18]73 Chiede a don Savio notizie intorno alle lettere del duca De Mari – raccomanda il collocamento del quadro di S. Giuseppe – appuntamento da magna Felicita il giorno seguente 182 <+>

Lett. n. 1870. Dichiarazione per il chierico Giuseppe Boido – *Datum Taurini die 12 decembris 1873 Lettera commendatizia per l’ammissione alla tonsura, ordini minori e suddiaconato di Giuseppe Boido da parte del vescovo di Fossano 182 <+>

Lett. n. 1871. A monsignor Domenico Cerri *Torino, 15 dicembre [18]73 Chiede uno scritto di risposta al crudo articolo de La Civiltà Cattolica sul papa Alessandro – VI – ritiene necessaria una sua adeguata risposta 183 <+>

Lett. n. 1872. Circolare [Torino], 23 dicembre 1873 Informa che per disposizione dell’arcivescovo le funzioni solenni della notte di Natale a Valdocco si continueranno a celebrare a porte chiuse – chi desidera partecipare può entrare dalla porta interna della casa – auguri natalizi 184 <+>

Lett. n. 1873. Alla contessa Carlotta Callori * [Torino], 24 dicembre [18]73 Comunica che una delle tre messe di mezzanotte sarà celebrata secondo la sua intenzione – annunzia la prossima partenza per Roma – è disponibile per commissioni al papa 185 <+>

Lett. n. 1874. Al papa Pio IX *Torino, 25 dicembre 1873 Supplica di concedere una dispensa da irregolarità di nascita a tre chierici affinché possano avviarsi allo stato sacerdotale 185 <+>

Lett. n. 1875. Ad un signore non identificato Torino, 28 dic[embre] 1873 Attestato di stima e di fiducia per Davide Lazzaretti, già suo ospite per alcune settimane 186 <+>

Lett. n. 1876. Alla contessa Girolama Uguccioni [Roma, 30 dicembre 1873] – Dà buone notizie del viaggio che ha fatto e dell’ottimo pranzo al sacco offertogli – comunica il suo indirizzo di Roma – chiede notizie del marito ammalato 187 <+>

Lett. n. 1877. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi *Roma, ultimo del 1873 Comunica di aver parlato con il cardinale Antonelli e con il ministro Vigliani circa la trattativa in corso sulle temporalità dei vescovi – è bene temporeggiare – buone speranze di successo – notizie riservate solo tramite eventuali viaggiatori di fiducia 188 <+>


1874

Lett. n. 1878. A don Michele Rua [Torino, inizio gennaio 1874] Chiede di tranquillizzare la signora Blengini circa la vita comunitaria delle Figlie di Maria Ausiliatrice a Mornese – ha avviato la pratica a pagamento per un’onorificenza al signor Peire – se c’è del denaro, è bene iniziare a pagare le tasse di successione Belletrutti 189 <+>

Lett. n. 1879. Al vescovo di Vigevano Pietro Giuseppe De Gaudenzi *Roma, Io gennaio [18]74 Riferisce sul colloquio avuto con il ministro di Grazia e Giustizia riguardo l’interdetto inflitto dal vescovo al paese di Zinasco – volontà del ministero di risolvere le cose pacificamente – sua disponibilità ad intervenire qualora fosse ad esatta conoscenza della situazione 190 <+>

Lett. n. 1880. Al cardinale Giacomo Antonelli *Roma, 2 [gennaio 18]74 Ha parlato col ministro Vigliani e riferisce il contenuto della conversazione ancora in merito alla vertenza degli exequátur – piccole modifiche al modus vivendi concordato – è in preparazione una nuova formula per il futuro – altri particolari li comunicherà in seguito 191 <+>

Lett. n. 1881. A monsignore Giuseppe Dell’Aquila Bisconti *Roma, 5 gennaio [18]74 Fa sapere che non può mantenere la promessa di fargli visita avendo un’udienza pontificia contemporaneamente – disponibile per un altro momento da concordare 192 <+>

Lett. n. 1882. A don Giovanni Battista Lemoyne e alla comunità di Lanzo – *Roma, 5 genn[aio 18]74 – Comunica l’udienza avuta col papa che invia l’apostolica benedizione con indulgenza plenaria – espressioni di grande affetto – consigli di vita spirituale – chiede preghiere – buone speranze per la congregazione salesiana – allega lettera per don Costamagna 192 <+>

Lett. n. 1883. A don Michele Rua e alla comunità di Torino-Valdocco *Roma, 5 gennajo 1874 Comunica l’udienza avuta col papa che invia l’apostolica benedizione con indulgenza plenaria – gli ha consegnato il dizionario di don Durando, opera collettiva dei giovani di Valdocco – espressioni di grande affetto – consigli di vita spirituale – chiede preghiere – messaggio per don Rua e don Proverà 194 <+>

Lett. n. 1884. A don Giovanni Bonetti e alla comunità di Borgo S. Martino – *Roma, 6 [gennaio 18]74 – Riferisce dell’udienza avuta col papa che invia l’apostolica benedizione con indulgenza plenaria – espressioni di grande affetto – consigli di vita spirituale – chiede preghiere 196 <+>

Lett. n. 1885. A don Francesco Dalmazzo e alla comunità di Torino-Valsalice – *Roma, 6 [gennaio 18]74 – Comunica l’udienza avuta col papa che invia l’apostolica benedizione con indulgenza plenaria – espressioni di grande affetto – chiede preghiere 197 <+>

Lett. n. 1886. Al vescovo di Vigevano Pietro Giuseppe De Gaudenzi *Roma, 6 gennaio [18]74 Il ministro ha voluto copia della sua lettera relativa all’incresciosa vicenda di Zinasco – spera di poter risolvere il tutto favorevolmente – il papa ed il cardinale Antonelli sono informati – buone prospettive per la conclusione della vertenza sugli exequátur 198 <+>

Lett. n. 1887. Al papa Pio IX [Roma, anter. 8 gennaio 1874] Supplica per un’onorificenza a Giovanni Balocco di Torino 199 <+>

Lett. n. 1888. Al papa Pio IX [Roma, anter. 8 gennaio 1874] Supplica per un’onorificenza a Giovanni Rivara di Genova 199 <+>

Lett. n. 1889. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi *Roma, 11 gennaio [18]74 Comunica che la pratica relativa alla vertenza delle temporalità vescovili procede bene – è necessario temporeggiare ancora un po’ – sono state presentate delle proposte alternative 200 <+>

Lett. n. 1890. Al conte Luigi Radicati Talice di Passerano *Roma, 11 genn[aio 18]74 Si occuperà dell’Oratorio privato del conte – chiede di preparare una memoria in cui esponga la facoltà concessa e ciò che si domanda in aggiunta – benedizione papale speciale – per la mamma con indulgenza plenaria annessa a tutti i familiari 201 <+>

Lett. n. 1891. A don Michele Rua *Roma, 11 gennaio [18]74 Gli dice di vendere le cartelle di rendita per pagare i debiti – progetti sulla proprietà Coriasco – chiede preghiere alla Compagnia del SS. Sacramento – saluti a don Barberis accompagnati da indulgenza papale alla comunità 202 <+>

Lett. n. 1892. A don Michele Rua *Roma, 11 gennaio [18]74 Serie di commissioni da eseguire e far eseguire 202 <+>

Lett. n. 1893. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi Roma, 16 gennaio [18]74 Comunica che la vertenza delle temporalità è stata ultimata – invierà una copia autentica del formulario accettato dalle parti – la prima richiesta sarà in suo favore 203 <+>

Lett. n. 1894. Al ministro della Real Casa Giovanni Giacomo Visone *Roma, 17 gennajo 1874 Ripresenta la domanda per ottenere l’ufficiatura della chiesa del Santo Sudario dei Piemontesi a Roma – ricostruisce la storia della chiesa e i passi da lui stesso precedentemente compiuti 204 <+>

Lett. n. 1895. Alla signora Luigia Vittadini Radice Fossati *Roma, 17 gennaio [18]74 Freddo a Roma – meglio posticipare il viaggio nella capitale – speciale benedizione papale con indulgenza plenaria a tutta la sua famiglia e ad altre di sua conoscenza – la rivedrà a Milano 206 <+>

Lett. n. 1896. A don Giuseppe Lazzero e alla comunità degli artigiani di Valdocco – Roma, 20 gennaio [18]74 Particolari espressioni di affetto – pensieri di vita spirituale – invito alla vita di grazia 207 <+>

Lett. n. 1897. Alla contessa Carlotta Callori *Roma, 21 gennaio [18]74 Comunica l’apostolica benedizione e indulgenza plenaria che il papa invia a famigliari ed amici 209 <+>

Lett. n. 1898. A don Michele Rua [Roma], 21 [gennaio 18]74 Serie di commissioni, domande e informazioni 209 <+>

Lett. n. 1899. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi *Roma, 24 gennaio [18]74 Nel momento in cui sembrava concluso l’affare delle temporalità dei vescovi, sorgono alcune difficoltà da parte del ministero di Grazia e Giustizia – fuga di notizie sulla stampa e richieste di parlamentari – nuovo intervento del Consiglio di Stato – necessità del più stretto riserbo e della preghiera 211 <+>

Lett. n. 1900. A don Giovanni Bonetti *Roma, 25 gennaio [18]74 Incoraggiamento a scrivere una vita di Gesù Cristo – altre notizie successivamente – richiesta di preghiere alla compagnia del SS. Sacramento 212 <+>

Lett. n. 1901. A don Giovanni Tamietti Roma, 25 [gennaio] 1874 Ringrazia per l’affettuosa lettera – chiede se il libro su S. Girolamo è già in stampa – trasmette benedizione papale per tutti i suoi allievi 213 <+>

Lett. n. 1902. A don Cesare Chiala Roma, 29 [gennaio 18]74 Lo incarica di recarsi da don Tomatis per chiedere se ha ancora con sé le Regole degli Oblati – in caso positivo lo chieda in prestito e ne ricopi la seconda parte relativa ai privilegi – invita il chierico Besson ad essere fortis in fide 214 <+>

Lett. n. 1903. Circolare ai salesiani *Roma, 4 febbrajo 1874 Importanza della moralità personale – modo di conservarla e promuoverla fra i giovani 214 <+>

Lett. n. 1904. A don Michele Rua *Roma, 4 febbraio [18] 74 Comunicazioni varie 219 <+>

Lett. n. 1905. Alla signora Caterina Calosso *Roma, 5 febbraio 18]74 Speciale benedizione, mandata dal Santo Padre sopra di lei e la sua famiglia, con indulgenza plenaria – saluti a don Chiatellino 221 <+>

Lett. n. 1906. Al ministro della Real Casa Giovanni Giacomo Visone *Roma, 5 febbrajo 1874 Motivi che giustificano la costruzione della chiesa, dell’oratorio e dell’ospizio di S. Giovanni – chiede un sussidio in occasione dell’inizio dei lavori 221 <+>

Lett. n. 1907. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi [Roma, 8 febbraio 1874] Trasmette la lettera per mano del cav. Occelletti – comunica che la vertenza delle temporalità dei vescovi è stata sospesa in seguito ad una violenta lettera del cancelliere tedesco Bismark – difficoltà pure per la fuga di notizie a Torino 223 <+>

Lett. n. 1908. A don Celestino Durando *Roma, 14 febbraio [18]74 Ringrazia per la lettera – chiede di recarsi dal comm. Tommaso Vallami per portargli la benedizione, con indulgenza del papa – Pio IX attende una sua visita – saluti ad alcuni confratelli 224 <+>

Lett. n. 1909. Alla signora Francesca * Roma, 14 febbraio [18]74 Ha ricevuto l’offerta per la celebrazione di tre S. messe in onore a Maria Ausiliatrice – promette preghiere per il figlio infermo – l’attende a Torino – benedizione papale con annessa indulgenza per lei e per la famiglia – chiede preghiere a lei e alle sue amiche 225 <+>

Lett. n. 1910. A don Angelo Lago Roma, 14 febbraio [18]74 Ha ricevuto la lettera – è favorevole al suo progetto di vendere tutto e di consacrarsi al Signore – saluti ad alcuni membri della comunità 226 <+>

Lett. n. 1911. A don Michele Rua *Roma, 14 febbraio [18]74 Disposizioni e comunicazioni varie per salesiani ed allievi 227 <+>

Lett. n. 1912. A don Michele Rua [Roma, 15 febbraio 1874] Comunicazioni varie 228 <+>

Lett. n. 1913. Al chierico Cesare Cagliero *Roma, 16 febbraio [18]74 Dispiaciuto per lo smarrimento della comunicazione precedente, conferma il consenso accordato a frequentare l’università – saluti ai suoi allievi 229 <+>

Lett. n. 1914. A don Michele Rua *Roma, 17 febbraio [18]74 Serie di brevi comunicazioni 230 <+>

Lett. n. 1915. A otto allievi dell’Oratorio di Valdocco [Roma, 17 febbraio 1874] – Li ringrazia della lettera in attesa di rivederli – chiede preghiere 231 <+>

Lett. n. 1916. A don Giovanni Battista Lemoyne *Roma, 19 febbraio [18] 74 Lo invita a comporre una lettera con le due osservazioni che gli ha comunicato e a farle mettere in pratica – non ha ancora fissato il giorno del suo ritorno – chiede di dire a don Scaravelli di far pregare i suoi giovani per lui, e a don Lasagna che gli ha ottenuto una speciale benedizione papale con annessa indulgenza per i suoi allievi 232 <+>

Lett. n. 1917. Al chierico Luigi Piscetta *Romae, 22 feb[ruarii] 1874 Lo ringrazia della lettera inviatagli – lo esorta a farsi apostolo in mezzo a loro – ha pregato – per il suo insegnante Pavesio e chiesto per lui e per il fratello la benedizione del papa 233 <+>

Lett. n. 1918. Al papa Pio IX Roma, [anter. 25 febbraio 1874] Supplica per un’onorificenza al dottor Giuseppe Fissore 234 <+>

Lett. n. 1919. Al papa Pio IX [Roma, marzo 1874] Supplica di voler concedere un Oratorio privato in favore della famiglia Sigismondi 235 <+>

Lett. n. 1920. Al papa Pio IX [Roma, marzo 1874] – A nome della signora Luigia Cataldi, cieca, supplica a volerle rinnovare il favore di conservare il SS. Sacramento in una propria chiesa pubblica, dove quotidianamente si celebra la – S. Messa 236 <+>

Lett. n. 1921. A don Michele Rua [Roma, 1° marzo 1874] Comunicazioni, disposizioni e richieste di informazioni 236 <+>

Lett. n. 1922. Al diacono Giovanni Turco *Roma, 1° marzo [18]74 Esprime sincere condoglianze per la morte del padre – con don Rua lo aiuterà in tutti i suoi bisogni – saluti agli amici 238 <+>

Lett. n. 1923. Alla marchesa Bianca Malvezzi *Roma, 3 marzo [18]74 Ringrazia per l’offerta ricevuta – in segno di gratitudine manda una speciale benedizione papale con indulgenza plenaria a lei e a tutta la sua famiglia – spera di incontrarla a Bologna nel viaggio di ritorno 239 <+>

Lett. n. 1924. Al giovane Bernardo Musso e ai suoi allievi artigiani *Roma, 3 marzo 1874 Contento per la loro buona condotta, chiede di fare la Santa Comunione secondo la sua intenzione – saluti a colleghi ed allievi 239 <+>

Lett. n. 1925. A don Giovanni Tamietti *Roma, 3 marzo 1874 A proposito di una pubblicazione in cantiere – appuntamento per la settimana successiva – saluti a colleghi e allievi 240 <+>

Lett. n. 1926. Al chierico Giovanni Marenco e ai suoi allievi Roma, 4 marzo [18]74 Contento per la lettera ricevuta – ringrazia dell’affetto dimostrato nei suoi confronti – dà consigli spirituali – chiede e offre preghiere 242 <+>

Lett. n. 1927. Al chierico Francesco Bonora e ai suoi allievi *Roma, 5 marzo [18]74 Contento per la lettera ricevuta – ringrazia dell’affetto dimostrato nei suoi confronti – dà consigli spirituali – chiede e offre preghiere 243 <+>

Lett. n. 1928. Al chierico Giovanni Cinzano e ai suoi allievi *Romae, nonis martii 1874 Ringrazia gli studenti per le due settimane di buona condotta in suo onore – presto sarà di nuovo fra loro – invito a visitare i coniugi Viancino e a salutarli a nome suo 244 <+>

Lett. n. 1929. Alla signorina Lorenzina Mazè de La Roche *Roma, 7 marzo [18]74 Comunica di aver consegnato al papa tutte le sue carte – chiede notizie della madre – invia – ad entrambe saluti e benedizione papale 245 <+>

Lett. n. 1930. Alla contessa Carlotta Callori *Roma, 8 marzo [18]74 Si scusa per non averle ancora scritto durante la sua permanenza a Roma – la ragguaglierà appena di ritorno – benedizione papale per tutta la famiglia – sta trattando affari importanti – per cui chiede preghiere 246 <+>

Lett. n. 1931. Alla signora Geronima De Camilli Roma, 8 marzo 1874 La ricorda nelle preghiere – ha domandato ed ottenuto dal papa una speciale benedizione – per lei – appuntamento in aprile a Genova 247 <+>

Lett. n. 1932. A don Francesco Tribone Roma, 8 marzo [18]74 Ha ricevuto la lettera – assicura preghiere per la buona riuscita dell’affare di cui gli parla – allega biglietto per la zia – pregherà per il riposo eterno della nonna defunta 248 <+>

Lett. n. 1933. Alla signora Paolina Clara *Roma, 9 marzo [18]74 Assicura preghiere per i due coniugi – informa che ha chiesto al papa una speciale benedizione per famigliari ed amici – è disponibile a fare commissioni in Roma – ulteriori notizie personali – ossequi ai suoi familiari e conoscenti – chiede preghiere per importanti affari a Roma 248 <+>

Lett. n. 1934. Al vescovo di Vercelli Celestino Fissore *Roma, 9 marzo [18]74 Manda un modulo per chiedere le temporalità – dà alcune spiegazioni in merito – già in possesso del diploma pontificio per il fratello dottore, chiede come farglielo pervenire – prevede il ritorno quindici giorni dopo 250 <+>

Lett. n. 1935. Alla contessa Girolama Uguccioni *Roma, 9 marzo [18]74 Benedizione del papa per lei e per il marito – ritorno previsto il 25 del mese – pressante invito alla preghiera che ricambia con don Berto per tutta la famiglia 251 <+>

Lett. n. 1936. Al papa Pio IX [Roma, poster. 12 marzo 1874] Chiede la facoltà di poter avviare alcune nuove fondazioni in Italia, America e Cina 251 <+>

Lett. n. 1937. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi *Roma, 14 marzo [18]74 Propone una pratica di accomodamento onde appianare le difficoltà sorte nella vertenza delle temporalità dei vescovi – a voce darà ulteriori spiegazioni – a proposito del rimborso delle spese sostenute per la chiesa di S. Secondo 253 <+>

Lett. n. 1938. Ad un signore non identificato *Roma, 15 marzo [18] 74 Ringrazia per la lettera – lo incontrerà a Torino appena di ritorno – ossequi a casa Pallavicini 254 <+>

Lett. n. 1939. Circolare ai salesiani *Roma, 16 marzo 1874 Pressante richiesta di un triduo di preghiere in tutte le case onde ottenere l’approvazione definitiva delle costituzioni 254 <+>

Lett. n. 1940. Circolare * Roma, 16 marzo 1874 Pressante richiesta di un triduo di preghiere onde ottenere l’approvazione definitiva delle costituzioni 257 <+>

Lett. n. 1941. A don Giovanni Bonetti *Roma, 16 marzo [18]74 Allega circolare – probabile appuntamento ad Alessandria nel viaggio di ritorno – saluto ai salesiani 259 <+>

Lett. n. 1942. A don Giovanni Battista Lemoyne *Roma, 16 marzo [18]74 Allega circolare ai salesiani – probabile appuntamento ad Alessandria nel viaggio di ritorno 259 <+>

Lett. n. 1943. A don Michele Rua [Roma, 16 marzo 1874] Allega circolare ai salesiani – numerose comunicazioni – chiede di inviare al Cardinal Berardi un telegramma per il suo onomastico 260 <+>

Lett. n. 1944. Ad un canonico non identificato *Roma, 17 marzo 1874 Suggerisce come far in modo che la principessa di Aosta riceva la sua proposta per il centenario di S. Bonaventura – chiede di diffondere i libri editi a Valdocco di cui allega catalogo 261 <+>

Lett. n. 1945. Al giovane insegnante Vittorio Pavesio *Roma, 17 marzo [18]74 Raccomanda di stare tranquillo per la salute – concede il favore richiesto – saluti al fratello 262 <+>

Lett. n. 1946. Alla commissione dei cardinali [Roma, 18 marzo 1874] – Serie di motivi a favore della definitiva approvazione delle costituzioni salesiane 263 <+>

Lett. n. 1947. Al papa Pio IX Roma, 20 marzo 1874 Chiede l’apostolica benedizione per i salesiani che iniziano un triduo di preghiere per l’approvazione delle loro costituzioni – allega copia della circolare a loro inviata 264 <+>

Lett. n. 1948. Circolare ai direttori Roma, 25 marzo 1874 Comunica il buon esito della prima riunione della commissione cardinalizia per l’approvazione delle costituzioni – presto ci sarà la seconda ed ultima – preghiere per il buon esito 265 <+>

Lett. n. 1949. Al papa Pio IX *Torino, 25 marzo 1874 A nome della Superiora del Monastero dell’Adorazione Perpetua di Torino supplica di concedere l’Oratorio privato con la facoltà di conservare il SS. Sacramento e fare la Comunione 265 <+>

Lett. n. 1950. Al cardinale Giuseppe Andrea Bizzarri *Torino, 29 marzo 1874 Fa pervenire un promemoria per rettificare alcune imprecisioni contenute nel sommario per l’approvazione delle costituzioni – è riconoscente per i favori concessi – i salesiani offriranno speciali preghiere secondo le sue intenzioni 266 <+>

Lett. n. 1951. Alla commissione dei cardinali [Torino, 29 marzo 1874] Particolareggiata difesa del proprio operato di fronte ad affermazioni dell’arcivescovo di Torino 267 <+>

Lett. n. 1952. Ad una signora non identificata [Roma, fine marzo 1874] Accetta di festeggiare in casa sua l’onomastico del teologo Roberto [?] – comunica che le potrebbe parlare anche nella mattinata a Tor de’ Specchi 271 <+>

Lett. n. 1953. Alla contessa Emma Brancadoro *Roma, 1° aprile [18]74 Ricevuta lettera inviatagli – assicura preghiere per il figlio malato – comunica l’apostolica benedizione impartita a tutta la famiglia 271 <+>

Lett. n. 1954. Al papa Pio IX [Roma, anter. 3 aprile 1874] Richiesta della facoltà di rilasciare le dimissorie per l’ammissione agli ordini di salesiani – con voti perpetui – ne adduce i motivi 272 <+>

Lett. n. 1955. Al papa Pio IX [Roma, poster. 3 aprilis 1874] Supplica di concedere ai parroci la facoltà di rilasciare le lettere testimoniali ai giovani che intendono entrare in noviziato – ne presenta le motivazioni 273 <+>

Lett. n. 1956. A don Michele Rua *Roma, 4 ap[rile 18]74 Comunicazioni e disposizioni varie 275 <+>

Lett. n. 1957. Alla contessa Girolama Uguccioni Roma, 12 aprile [18]74 Avvisa che nel suo posticipato ritorno si fermerà a Firenze per brevissimo tempo ospite dell’arcivescovo – continuerà a pregare per la salute del marito 276 <+>

Lett. n. 1958. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi *Roma, 13 aprile [18]74 Si fa premura di notificargli per primo l’approvazione definitiva delle costituzioni salesiane – presto lo ossequierà di persona 277 <+>

Lett. n. 1959. A don Michele Rua e alla comunità di Torino *Roma, 14 aprile [18]74 Ricevuta notizia di aggravamento inesorabile di don Proverà – è dispiaciutissimo – annunzia – il suo imminente ritorno a Torino – chiede di non festeggiarlo 277 <+>

Lett. n. 1960. A don Angelo Savio [Torino, poster. 17 aprile 1874] Chiede di invitare l’avvocato Alessio ad interpellare il comm. Vegezzi in merito alla convenienza di accettare la transazione proposta per la contrastata eredità Belletrutti 278 <+>

Lett. n. 1961. Al colonnello Francesco Clodoveo Monti *Torino, 24 aprile [18] 74 Risponde a lettera – malgrado abbia accelerato la sua partenza da Roma non ha potuto vedere don Proverà per l’ultima volta – a Roma felice esito per la congregazione salesiana – ha con sé il dono del crocifisso papale indulgenziato – a Torino ostilità verso l’arcivescovo – gioia per il buon andamento delle case salesiane durante la sua lunga assenza 279 <+>

Lett. n. 1962. A monsignor Salvatore Nobili Vitelleschi Torino, 28 aprile [18]74 Dispiaciuto per lo scandalo del suo collaboratore vaticano – dolore per la morte di don Proverà e gioia della comunità per il suo ritorno a Torino – lo ringrazia per il suo efficace interessamento ai fini dell’approvazione delle costituzioni salesiane 280 <+>

Lett. n. 1963. Al ministro della Real Casa Giovanni Giacomo Visone – [Torino, aprile-maggio 1874] – Per entrare in possesso della striscia di terreno vicino alla chiesa di San Giovarmi Evangelista, già dichiarata di pubblica utilità, chiede di sollecitare il relativo decreto 282 <+>

Lett. n. 1964. Alla contessa Carlotta Callori *Torino, 2 maggio [18]74 Ricevuta la lettera inviatagli – benedetto sia il Signore perché ha protetto la figlia – assicura preghiere per l’intera famiglia 283 <+>

Lett. n. 1965. Al rettore del seminario irlandese di Roma, Toby Kirby Torino, 2 maggio [18]74 – Con i suoi giovani ringrazia dell’offerta inviata – attende a Torino i due sacerdoti irlandesi 284 <+>

Lett. n. 1966. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi *Torino, 3 maggio 1874 Chiede di prendere visione dell’originale del decreto per le dimissorie ma senza ritenerlo – è però disponibile a fargli pervenire le costituzioni appena saranno stampate con eventuale autenticazione – invita a diminuire anziché far crescere i reciproci dispiaceri 285 <+>

Lett. n. 1967. A don Michele Rua [Sampierdarena], 12 maggio [18]74 Comunica di accettare in prova il giovane Francesco Mayor ed eventualmente anche il signor Tessier – appuntamento a pranzo da magna Felicita 286 <+>

Lett. n. 1968. Al signor Angelo [Giuseppe] Piccono Casa [Torino], 16 maggio [18]74 Comunica gli orari in cui è disponibile per riceverlo 286 <+>

Lett. n. 1969. A monsignor Salvatore Nobili Vitelleschi [Torino, anter. 21 maggio 1874] – Lo informa che nonostante don Rua si sia recato più volte per avere udienza, l’arcivescovo non lo ha ricevuto e tiene ancora sospese le ordinazioni – traccia un resoconto minuzioso delle difficoltà incontrate negli ultimi due anni 287 <+>

Lett. n. 1970. Al vescovo di Acqui Giuseppe Maria Sciandra [Torino], 22 maggio [18]74 Sconcerto per la morte di don Pestarino – don Bodrato si trova già a Mornese – chiede se – può inviarvi stabilmente don Giuseppe Cagliero spera di incontrarlo presto 290 <+>

Lett. n. 1971. Al dottor Giovanni Albertotti *Torino, 23 maggio [ 18]74 – Ha bisogno di parlargli – chiede se può venire a Valdocco 291 <+>

Lett. n. 1972. Al papa Pio IX [Torino, poster. 24 maggio 1874] Sottoscrive e motiva la domanda per l’extra tempus avanzata dai chierici Cesare Chiala e Pietro Gallo per le loro ordinazioni 292 <+>

Lett. n. 1973. Al barone Carlo Ricci des Ferres [Torino], 3 giugno [18]74 Acclude una lettera per il conte Eugenio – assicura di pregare per lui e per la baronessa Azelia 293 <+>

Lett. n. 1974. Dichiarazione per don Denis Halinan – *Datum Taurini, nonas junias MDCCCLXXIV Dichiara che il destinatario è autorizzato a cercare ragazzi irlandesi e a condurli a Torino se mostrano segni di vocazione salesiana e missionaria 294 <+>

Lett. n. 1975. Al barone Carlo Ricci des Ferres [Torino], 10 giugno [18]74 Ringraziamento al padre per l’offerta ricevuta in un periodo di gravi necessità – auguri per l’intera famiglia 295 – A Mornese cerca di riempire il vuoto lasciato dal compianto don Pestarino – nuovo direttore spirituale delle Figlie di Maria Ausiliatrice è don Giuseppe Cagliero – altre notizie molto positive su di loro – ha bisogno di incontrarla personalmente – ne chiede l’appoggio materiale e morale 296 <+>

Lett. n. 1977. Al teologo Tommaso Chiuso *Torino, 17 giugno 1874 Garantisce che non ha fatto stampare le lettere dell’arcivescovo, ma solo un duplicato autentico delle dimissorie ricevute che allega – nel caso vi fossero altre accuse, prega di avvisarlo in tempo per poter chiarire ed evitare i troppo frequenti fraintendimenti 297 <+>

Lett. n. 1978. Al teologo Tommaso Chiuso *Torino, 18 giugno [ 18]74 Ribadisce che non ha nessuna intenzione di pubblicare le lettere dell’arcivescovo – prega di rassicurare il prelato in tal senso 297 <+>

Lett. n. 1979. Alla signora Anna Fava *Torino, 27 giugno [18]74 Ha già inoltrato richiesta di benedizione papale in suo favore – assicura particolari preghiere per la sua guarigione 298 <+>

Lett. n. 1980. Alla signorina Barbara Rostagno *Torino, 27 giugno [18]74 Assicura preghiere affinché scelga la persona giusta con cui unirsi in felice matrimonio – invito a non fidarsi dell’apparenza 299 <+>

Lett. n. 1981. Circolare Torino, luglio 1874 Spedisce programma del collegio di Valsalice con invito a diffonderlo tra amici e conoscenti onde trovare iscrizioni 300 <+>

Lett. n. 1982. A don Giovanni Bonetti [Torino], 16 luglio [18]74 Invia l’extra tempus di due chierici e lo invita ad aiutarlo nel compilare la richiesta per le dimissorie 300 <+>

Lett. n. 1983. Alla contessa Emma Brancadoro Torino, 16 luglio [ 18]74 La ringrazia per la carità usatagli – le chiede di trovare allievi per Valsalice – ossequi a tutta – la famiglia 301 <+>

Lett. n. 1984. Al chierico Luigi Piscetta Torino, 16 luglio [18]74 Consigli per rimettersi in salute – accettazione del cugino a pensione ridotta 302 <+>

Lett. n. 1985. Alla contessa Emma Brancadoro Torino, 29 luglio [18]74 Augura benedizioni per tutta la famiglia compreso il piccolo Ignazio 303 <+>

Lett. n. 1986. Circolare *Torino, [fine] luglio 1874 Informa che seguendo la tradizione di don Pestarino si terranno gli esercizi spirituali a Mornese – indica la data, le spese e l’itinerario per giungervi 303 <+>

Lett. n. 1987. Circolare Torino, [agosto] 1874 Invito agli esercizi spirituali a Lanzo per i professori e maestri di scuola – indica data, percorso ferroviario, modalità di iscrizione 304 <+>

Lett. n. 1988. A don Michele Rua [Sant’Ignazio – Lanzo], 5 agosto [18]74 Chiede di mandargli un paio di ghette – informa sulle dimissioni dei due fratelli Cuffia con – il saldo ancora da effettuare delle spese sostenute – lo invita a diffondere varie circolari 305 <+>

Lett. n. 1989. A don Michele Rua [Sant’Ignazio – Lanzo], 8 agosto [18]74 – Avvisa di mandare qualcuno ad assistere don Giuseppe Cagliero gravemente malato a Mornese – invita a diffondere circolari per gli esercizi spirituali dei laici 306 <+>

Lett. n. 1990. Alla contessa Luigia Viancino di Viancino *S. Ignazio [Lanzo], 8 agosto [18]74 Da Sant’Ignazio dove si trova per gli esercizi pregherà per la salute della damigella Belmonte – coltiva sempre il desiderio di essere suo ospite a Bricherasio – la questione col protestante Morglia è stata risolta dal Consiglio di Stato in favore dei salesiani, ma manca ancora il decreto esecutivo 307 <+>

Lett. n. 1991. Alla superiora delle Fedeli Compagne di Gesù, madre Eudosia Babin – *Torino, 14 agosto [18]74 – Richiesta di informazioni sulla madre fondatrice dell’istituto ai fini del processo di beatificazione – il testo scritto può essere sostituito dall’eventuale colloquio a Valdocco 308 <+>

Lett. n. 1992. A don Giovanni Battista Lemoyne – [Torino], Vigilia dell’Assunzione [14 agosto] 1874 Dopo gli esercizi spirituali, dà al direttore e al prefetto della casa di Lanzo alcuni consigli di ordine materiale, spirituale e pedagogico 309 <+>

Lett. n. 1993. Al conte Luigi Radicati Talice di Passerano *Torino, 20 agosto [18]74 Dovendo partire per Genova, Varazze ed Alassio per trovarsi poi il 26 agosto a Mornese, non potrà fare una visita al conte a villa Gattera ad Acqui – supplisce con preghiere speciali – per tutta la famiglia – prega di presentare i suoi ossequi a varie persone 310 <+>

Lett. n. 1994. Al vescovo di Savona Giovanni Battista Cerniti Varazze, il 25 agosto 1874 Chiede di concedere temporaneamente a don Fagnano la facoltà di confessare i ragazzi del collegio – garantisce sulle sue capacità 311 <+>

Lett. n. 1995. Al papa Pio IX *Torino, 25 agosto 1874 Chiede l’apostolica benedizione per i giovani di Valsalice, estensibile a tutto il personale delle case salesiane 312 <+>

Lett. n. 1996. Al vescovo di Vigevano Pietro Giuseppe De Gaudenzi *Torino, 30 agosto [18]74 Chiede notizie riguardo la sua pratica per le temporalità dei vescovi al ministero – ha avuto problemi con l’arcivescovo per gli esercizi a Lanzo – è molto dispiaciuto per gli insetti trovati nel letto in cui ha dormito all’Oratorio 313 <+>

Lett. n. 1997. Al chierico Cesare Cagliero [Torino], 8 settembre [18]74 Comunica il suo profondo dispiacere per la scomparsa del fratello Giuseppe – parole di fede – e di rassegnazione – assicura le sue preghiere 314 <+>

Lett. n. 1998. Al superiore generale dei Redentoristi, Nicolaus Mauron – *Torino, 8 settembre [18]74 Comunica che alcune abitazioni fuori Fossano e a Ventimiglia possono essere adatte per la congregazione del SS. Redentore – lo invita a mettersi in relazione con i rispettivi vescovi 315 <+>

Lett. n. 1999. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi *Torino, 10 settembre] 1874 Dà spiegazioni a riguardo della diffusione a stampa di un invito agli Esercizi Spirituali da farsi nel collegio di Lanzo – non pensa di aver trasgredito le norme canoniche avendone fra l’altro autorizzazione da oltre vent’anni – invita a non fidarsi dell’opinione pubblica contraria – lo supplica, col “linguaggio del cuore” di non scrivere lettere spiacevoli, di precisare quanto desidera dai salesiani, di tornare all’antica amicizia – chiede scusa di eventuali espressioni irrispettose 316 <+>

Lett. n. 2000. Circolare al sindaco di Torino e ai consiglieri comunali Torino, 12 settembre 1874 Richiesta di sussidio per i giovanetti accolti nelle scuole di Valdocco – lo invita a visitarle personalmente o per mezzo di altri 318 <+>

Lett. n. 2001. A don Gioachino Berto [Torino, anter. 14 settembre 1874] – Gli affida alcune commissioni da svolgere – chiede di portagli documenti, vestiario e un po’ – di appetito 320 <+>

Lett. n. 2002. Al direttore generale delle Ferrovie dell’Alta Italia, Paolo Amilhau – [Torino, 19 settembre 1874] Richiesta di agevolazione sul biglietto ferroviario per sé e per un compagno 320 <+>

Lett. n. 2003. Al teologo Tommaso Chiuso *Lanzo, 27 settembre [18]74 Risponde, in merito alla lagnanza dell’arcivescovo di Torino, per aver pregato un parroco di porre l’abito clericale ad un giovane parrocchiano – dà le opportune spiegazioni e porta varie esperienze pregresse – si impegna ad astenersene per il futuro 321 <+>

Lett. n. 2004. Circolare ai membri del Capitolo Superiore e del Capitolo della casa di Torino – *Collegio di Lanzo, 27 settembre 1874 Serie di raccomandazioni per il buon andamento della casa 323 <+>

Lett. n. 2005. A don Giovanni Battista Francesia Lanzo, 27 [settembre 1874] Accetta il giovane raccomandato ma chiede di mandarlo a Valdocco anziché a Varazze – vivi ossequi alla famiglia Fassati e parenti 324 <+>

Lett. n. 2006. Al Cardinal vicario Costantino Patrizi *Torino, 28 settembre] 1874 Raccomanda alla sua bontà la conclusione del progetto, condiviso anche dal papa, di ricevere in gestione la Chiesa di S. Giovanni della Pigna in Roma, anche per evitare il rischio dell’incameramento da parte dello Stato 325 <+>

Lett. n. 2007. Circolare Torino, ottobre 1874 Comunicazione dei numeri estratti delle cartelline di beneficenza – sostituisce il dipinto sotto sequestro con il corrispondente valore in denaro liquido 326 <+>

Lett. n. 2008. Al papa Pio IX *Torino, 2 ott[obre] 1874 Ringrazia, a nome di don Dalmazzo e dei suoi allievi di Valsalice, per la benevolenza dimostrata nell’udienza loro concessa – presenta due libri pubblicati da don Scalabrini e apprezzati dai lettori – latore della lettera è l’avvocato Menghini suo gradito ospite a Torino 327 <+>

Lett. n. 2009. A don Giovanni Battista Francesia *Torino, 3 ottobre [18]74 – Rimanda per la seconda volta il suo viaggio a Montemagno in quanto attende l’arrivo della marchesa Uguccioni all’Oratorio – chiede se i marchesi Fassati si fermeranno in campagna ancora una settimana – accoglie a Torino il ragazzo raccomandato 328 <+>

Lett. n. 2010. Al rettore del seminario irlandese di Roma, Toby Kirby Torino, 3 ottobre [18]74 Comunica che le due condizioni poste dai sacerdoti irlandesi per le vocazioni locali (mensa speciale e libertà della scelta del luogo di missione) non sembrano confacenti né a missionari né a religiosi consacrati – ringrazia per la disponibilità a pagare il biglietto pei due viaggiatori 329 <+>

Lett. n. 2011. A don Michele Rua *Becchi [Castelnuovo d’Asti], 5 ottobre [18]74 Comunica alcune impressioni su due nuovi allievi – annuncia suo prossimo ritorno 330 <+>

Lett. n. 2012. Al vicario generale di Torino Giuseppe Zappata Torino, 11 ottobre 1874 Si scusa con l’arcivescovo per le espressioni che possono averlo ferito – difende il suo operato e ribadisce di essersi comunque comportato entro i limiti fissati dalle costituzioni approvate, che allega in duplice copia a stampa 331 <+>

Lett. n. 2013. Al cardinale Giuseppe Andrea Bizzarri Torino, 12 ottobre 1874 Ampia e articolata esposizione degli avvenimenti e delle circostanze che rendono difficile – il rapporto con l’arcivescovo di Torino – chiede consigli sul da farsi 333 <+>

Lett. n. 2014. Al cardinale Giuseppe Berardi *Torino, 16 ott[obre 18]74 Buone notizie riguardo l’andamento della Congregazione – difficoltà solo con l’arcivescovo di Torino – giudizio negativo sulla situazione politica in generale tranne, forse, in Spagna – saluti al fratello e famiglia 337 <+>

Lett. n. 2015. A don Gioachino Berto *Vignale, 16 ottobre [18]74 Chiede di raggiungerlo a Nizza e di portare con sé una copia delle cose delle “Memorie dell’Oratorio” e la corrispondenza inevasa 338 <+>

Lett. n. 2016. A don Celestino Durando *Vignale, 16 ottobre [18]74 Chiede se è stata terminata la nuova edizione di L’aritmetica e il sistema metrico e se è il caso di mandarne copia alle case ed ai vari giornali – necessario un trafiletto per L’Unità Cattolica 339 <+>

Lett. n. 2017. Al rettore del seminario irlandese di Roma, Toby Kirby Torino, 16 ottobre [18J74 Ringrazia per l’offerta inviata – difficoltà per la venuta degli aspiranti irlandesi a motivo delle condizioni poste – teme di non essere ben capito nelle sue intenzioni – se è volontà di – Dio l’iniziativa sortirà effetto 339 <+>

Lett. n. 2018. Al chierico salesiano Giovanni Cinzano *Nizza Monferrato], 19 ottobre [18]74 Lo esorta a non preoccuparsi dei nuovi compiti che gli affiderà – lo attende per decidere insieme sul suo futuro – saluti alla mamma 340 <+>

Lett. n. 2019. A don Giovanni Battista Lemoyne *Nizza Monferrato], 19 ottobre [18]74 Lo incoraggia a superare le difficoltà del personale della casa – buone speranze per il nuovo anno – messaggio di fiducia per don Scappini – attende notizie possibilmente positive entro breve termine 341 <+>

Lett. n. 2020. Al rettore del seminario irlandese di Roma, Toby Kirby Torino, 24 ottobre [18]74 Comunica che si trova impossibilitato ad accettare le condizioni poste dagli aspiranti missionari irlandesi – non rimane che affidarsi ad aspiranti di più umili condizioni 342 <+>

Lett. n. 2021. All’avvocato Nicola Galvagno *Torino, 29 ottobre [18]74 Supplica un aiuto economico per riscattare cinque chierici dalla leva militare 343 <+>

Lett. n. 2022. Al cardinale Giuseppe Berardi Torino, 7 novembre 1874 Promemoria sulla ragione principale dei dispiaceri con l’arcivescovo di Torino: l’accettazione di novizi e di ex seminaristi diocesani – allega un particolareggiato memoriale per eventuale trasmissione al Segretario o al Prefetto della Sacra Congregazione dei Vescovi e Regolari 344 <+>

Lett. n. 2023. Al cardinale Giuseppe Andrea Bizzarri *Torino, 7 novembre 1874 Chiede un suo intervento onde ottenere dall’arcivescovo di Torino le lettere testimoniali per – gli “aspiranti” salesiani 347 <+>

Lett. n. 2024. Alla contessa Teresa Corsi di Bosnasco Torino, 7 novembre [18]74 Ringrazia per i 200 franchi offerti per il riscatto di alcuni giovani chierici dalla leva militare – loda la sua carità che verrà premiata da Dio – ossequi da parte della contessa Gabriella e famiglia 347 <+>

Lett. n. 2025. Al sindaco Felice Rignon *Torino, 7 novembre 1874 Richiesta di poter eseguire lavori di adattamento d’acqua del canale Ceronda in favore dei laboratori di Valdocco 348 <+>

Lett. n. 2026. Alla marchesa Bianca Malvezzi *Torino, 8 novembre [18]74 Richiesta di sussidio per il riscatto di alcuni chierici dalla leva militare 350 <+>

Lett. n. 2027. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi *Torino, 10 novembre 1874 Ricevuta la risposta negativa alla richiesta di ammissione di chierici salesiani alle ordinazioni di Natale, prima di chiedere consiglio a Roma su come comportarsi, espone alcune riflessioni e precisa determinati fatti – di fronte ad un eventuale rifiuto ne chiede le ragioni 350 <+>

Lett. n. 2028. Al ministro della Real Casa Giovanni Giacomo Visone – *Torino, 10 novembre 1874 Data la difficile situazione finanziaria dell’Oratorio chiede un sussidio economico per i giovani in esso ricoverati 352 <+>

Lett. n. 2029. Al teologo Agostino Richelmy *Torino, 16 novembre [18]74 Chiede di aiutarlo nella predicazione all’Oratorio di S. Luigi 353 <+>

Lett. n. 2030. Al cardinale Giuseppe Berardi Torino, 18 novembre 1874 Di fronte al ribadito no dell’arcivescovo di Torino per le ordinazioni, chiede di poter rivolgersi ad altri vescovi di diocesi in cui si trovano case salesiane oppure avere la facoltà di rilasciare le dimissorie ad quemcumque Episcopum – ha in programma un viaggio a Roma 353 <+>

Lett. n. 2031. Al papa Pio IX Datum Taurini, die 18 novembris 1874 Richiesta della facoltà di dimissorie ad quemcumque Episcopum delle diocesi con presenza – di una casa salesiana – ne adduce le ragioni 355 <+>

Lett. n. 2032. A don Pietro Vallauri *Torino, 18 novembre [18]74 Comunica l’orario delle funzioni religiose in suffragio dei genitori – chiede di comunicargli – se parteciperà insieme alla sorella in modo da potersi incontrare per un caffè 356 <+>

Lett. n. 2033. Al ministro dei Lavori Pubblici Silvio Spaventa Torino, 20 novembre 1874 Supplica per ottenere nuovamente agevolazioni ferroviarie dalle diverse società addette a – tale trasporto – ne dà le ragioni 357 <+>

Lett. n. 2034. Circolare ai salesiani [Torino], 23 novembre 1874 Importanza dello studio della teologia – programmi ed esami 358 <+>

Lett. n. 2035. Al commendatore Giovanni Battista Gazzolo [Torino, novembre-dicembre 1874] Accusa ricevuta di libri di memorie su Buenos Aires – si è interessato del caso del sig. Ciccherò – dispiaciuto che non abbia potuto incontrarlo in agosto a Mornese, lo invita a venire – e soggiornare a Valdocco – saluti da Domenico Varetto 359 <+>

Lett. n. 2036. Al rettore del seminario irlandese di Roma, Toby Kirby – ?Nizza Marittima, 11 dicembre [18] 74 Sostiene che il progetto degli aspiranti missionari irlandesi non sarebbe fallito se si fosse trattato di giovani poveri – non esclude qualche intervento esterno – complimenti ed auguri per il seminario irlandese di Roma 361 <+>

Lett. n. 2037. A don Luigi Guanella *Nizza Marittima, 12 dicembre [18]74 Avvisa che lo accoglie tra i salesiani – assieme decideranno in quale casa lavorare – chiede – di non lasciare affari in sospeso in paese 362 <+>

Lett. n. 2038. A don Michele Rua [Nizza Marittima, 12 dicembre 1874] – È in partenza per Ventimiglia – condoglianze per la morte del fratello – pregherà per la pace dell’anima sua – solo giovedì sarà a Torino – fa avvisare don Berto che ha ricevuto le sue lettere 362 <+>

Lett. n. 2039. A don Michele Rua [Alassio, 15 dicembre 1874] – È in partenza per Albenga – forse ritarderà il rientro a Torino – indica alcune commissioni – da sbrigare 363 <+>

Lett. n. 2040. A don Giovanni Battista Lemoyne [Sampierdarena], 19 dicembre [18]74 Risponde in merito alle elezioni comunali e consiglia di seguire il parere del Vicario, teologo Albert – altre brevi comunicazioni 364 <+>

Lett. n. 2041. Alla signora Caterina Calosso *Torino, 22 dicembre [18]74 Celebrazione della S. Messa all’altare di Maria Ausiliatrice e comunioni da parte dei giovani saranno fatte secondo la sua intenzione nella vigilia di Natale 365 <+>

Lett. n. 2042. Al commendatore Giovanni Battista Gazzolo *Torino, 22 dicembre [18]74 Acclude due lettere: una per Buenos Aires e l’altra per San Nicolás – ringrazia del suo interessamento per la società salesiana 365 <+>

Lett. n. 2043. Al segretario dell’arcivescovado di Buenos Aires, Mariano Antonio Espinosa – [Torino, 22 dicembre 1874] – A seguito dei contatti già avuti, avanza la formale proposta di invio di missionari salesiani a Buenos Aires per la fondazione di un ospizio – altra casa a San Nicolás de los Arroyos – indica persone con cui è già da tempo in relazione 366 <+>

Lett. n. 2044. Al barone Aimé Héraud *Torino, 23 dicembre [18]74 Ringrazia per la carità usatagli a Nizza – lo ascrive nel catalogo dei benefattori per cui pregare – auspica buona salute per la moglie – notizie dell’avvocato Michel 369 <+>

Lett. n. 2045. Alla baronessa Héraud Torino, 23 dicembre [18] 74 Ringraziamenti per la cortesia usata a lui e al suo compagno – promessa di preghiere da parte di entrambi 370 <+>

Lett. n. 2046. Alla contessa Girolama Uguccioni *Torino, 24 dicembre [18]74 Preghiere e benedizione sopra tutta la sua famiglia in occasione del Natale – speranza di successo scolastico per il figlio del dottor Poggeschi di Firenze accolto a Valsalice – buon andamento delle case salesiane – problemi di vista nello scrivere 370 <+>

Lett. n. 2047. Alla contessa Emma Brancadoro [Torino], Natale [25 dicembre] 1874 La ringrazia della lettera ricevuta – assicura preghiere per la soluzione positiva del caso presentatogli – saluti e promessa di preghiere per tutti i familiari 372 <+>

Lett. n. 2048. A don Pietro Ceccarelli [Torino], Giorno della nascita di N. S. [25 dicembre] 1874 Nel ribadire che l’unico desiderio dei salesiani è di lavorare nel sacro ministero, prega di continuare la sua dimora tra i Salesiani finché i novelli missionari si siano ambientati – riferisce dei passi compiuti con l’arcivescovo di Buenos Aires 372 <+>

Lett. n. 2049. Ai membri della Commissione fondatrice per il collegio di San Nicolás – [Torino, 25 dicembre 1874] Accetta le condizioni poste per aprire un collegio salesiano a San Nicolás de los Arroyos – spera che i Salesiani possano estendere il loro interessamento anche a favore dei giovani – il console Gazzolo può essere utile mediatore fra loro 374 <+>

Lett. n. 2050. A don Giovanni Bonetti *Torino, 30 dicembre [18]74 Consigli a tutti i membri del collegio di Borgo S. Martino 375 <+>

Lett. n. 2051. Al papa Pio IX *Torino, 31 dicembre 1874 Espone le principali difficoltà incontrate e che incontra con l’arcivescovo di Torino – chiede consiglio e protezione 376 <+>


1875

Lett. n. 2052. Circolare ai salesiani [Torino, gennaio 1875] – Gioie e dolori dell’anno appena trascorso – i quattro lutti che hanno funestato la congregazione – motivi per cui scrivere i necrologi dei defunti – preghiere in loro suffragio 381 <+>

Lett. n. 2053. Al sindaco di Torino Felice Rignon Torino, [gennaio] 1875 Richiesta di banchi per far fronte al numero sempre crescente dei ragazzi delle scuole di Valdocco 383 <+>

Lett. n. 2054. Alla contessa Maria Luisa Radicati Talice di Passerano *[Torino], 4 [gennaio 18]75 Ringrazia della cortesia – auguri di ogni bene a tutti i familiari – sperando in un miglioramento della salute, si dichiara onorato di sedere a mensa da loro nella settimana successiva 384 <+>

Lett. n. 2055. Ai salesiani e agli allievi del collegio di Lanzo – *Torino, Vigilia dell’Epifania [5 gennaio] 1875 Nell’impossibilità di andare a visitarli li ricorda nella preghiera e scrive loro anche in ringraziamento della graditissima lettera che gli hanno inviato – espressioni di grande affetto e cordialità con consigli di vita spirituale, circa la salute, lo studio e la moralità – li invita a farsi missionari 385 <+>

Lett. n. 2056. Al direttore generale delle Ferrovie dell’Alta Italia, Paolo Amilhau – [Torino, 6 gennaio 1875] Elenca le case salesiane per le quali chiede la tariffa ferroviaria ridotta 387 <+>

Lett. n. 2057. Al direttore generale delle Ferrovie dell’Alta Italia, Paolo Amilhau – *Torino, 6 gennajo 1875 – Supplica per la concessione di due biglietti ridotti ed esenti da tassa governativa trimestrale – spiega le ragioni della richiesta 388 <+>

Lett. n. 2058. Al prefetto della Provincia di Torino Vittorio Zoppi *Torino, 8 gennajo 1875 Trovandosi in grave situazione finanziaria chiede un sussidio a favore dei giovani dell’Oratorio – un notevole numero di loro sono stati accolti su richiesta delle pubbliche autorità 389 <+>

Lett. n. 2059. Alla signora Anna Fava *Torino, 9 [gennaio 18]75 Sia pure in ritardo ringrazia per l’offerta ricevuta – comunica la benedizione e le preghiere – del papa – auguri per il marito 390 <+>

Lett. n. 2060. All’arcivescovo di Vercelli Celestino Fissore *Torino, 12 [gennaio 18]75 Richiama e illustra partitamente i motivi di divergenza tra la congregazione salesiana e l’arcivescovo di Torino – si augura che vengano superati 391 <+>

Lett. n. 2061. A don Giovanni Bonetti *Torino, 15 [gennaio 18]75 Chiede di controllare, correggere e migliorare alcuni scritti prima della stampa 393 <+>

Lett. n. 2062. Al direttore generale delle Ferrovie dell’Alta Italia, Paolo Amilhau – *Torino, 15 gennajo 1875 – Accoglie la proposta di avere per sé e per don Savio un libretto di abbonamento gratuito per le linee ferroviarie di cui avesse bisogno – indica tale linee – ringrazia 394 <+>

Lett. n. 2063. A don Giuseppe Ronchail Torino, 15 [gennaio 18]75 È contento che dopo emessi i voti perpetui goda pace interiore – avvisi per il chierico Vailega – ringrazia don Cerniti dello scritto e dei doni inviati – consiglia entrambi di avere cura della salute – saluti per il prof. Agnesi e sorella 395 <+>

Lett. n. 2064. Circolare [Sampierdarena, anter. 19] gennaio 1875 Invito alla beneficenza – programma e condizioni d’iscrizione all’Ospizio di Sampierdarena 396 <+>

Lett. n. 2065. Al cardinale Giacomo Antonelli *Torino, 19 gennajo 1875 Chiede se è opportuno domandare al papa una benedizione e un’offerta per l’ampliamento della casa di Sampierdarena – la somma offerta verrebbe poi restituita al papa da un benefattore 398 <+>

Lett. n. 2066. Al papa Pio IX Torino, 19 [gennaio 1875] Supplica a voler impartire l’apostolica benedizione su tutti coloro che concorrono all’ampliamento dell’ospizio di Sampierdarena – chiede sussidio 399 <+>

Lett. n. 2067. Circolare [Torino, 19 gennaio 1875] – Invita alla raccolta di fondi per l’acquisto di una casa in vendita davanti alla chiesa di Maria Ausiliatrice 400 <+>

Lett. n. 2068. Al duca Tommaso Gallarati Scotti *Torino, 19 [gennaio 18]75 Chiede un sussidio per l’acquisto di una casa in vendita davanti alla chiesa di Maria Ausiliatrice – assicura preghiere per tutta la famiglia – informa che la cappella dei Sacri Cuori di Gesù e di Maria a Valdocco è terminata – invito a visitarla 401 <+>

Lett. n. 2069. Alla contessa Carlotta Callori *Torino, 20 gennaio [18]75 Richiesta di sussidio per l’acquisto della casa in vendita davanti alla chiesa di Maria Ausiliatrice – promessa di preghiere 402 <+>

Lett. n. 2070. Alla signora Angela Dupraz Di casa [Torino], 20 [gennaio 18]75 Chiede sussidio per l’acquisto della casa in vendita davanti alla chiesa di Maria Ausiliatrice – la ricompensa sarà da parte del Signore – si impegna a pregare per lei e per il marito 403 <+>

Lett. n. 2071. Alla signora Carolina Clara Torino, 21 [gennaio 18]75 Chiede sussidio per l’acquisto della casa in vendita davanti alla chiesa di Maria Ausiliatrice – la ricompensa sarà da parte del Signore che accoglierà in cielo la sorella appena scomparsa 403 <+>

Lett. n. 2072. Al chierico Erminio Borio *Torino, 28 [gennaio 18]75 – Si compiace per la lettera inviatagli – dà consigli per il suo lavoro di insegnante 404 <+>

Lett. n. 2073. A don Gioachino Berto [., primi di febbraio 1875] Commissioni varie 405 <+>

Lett. n. 2074. Al signor José Francisco Benitez Torino, 2 febbraio] 1875 È riconoscente per il suo interessamento in favore della congregazione salesiana in Argentina – pregherà e farà pregare per lui 406 <+>

Lett. n. 2075. Al giovane Giuseppe Quaranta *Taurini, 4 feb[ruarii] 1875 Consigli sui mezzi spirituali per resistere alle tentazioni 407 <+>

Lett. n. 2076. Circolare ai salesiani *Torino, 5 febbrajo 1875 Selezione del personale per le due case missionarie nell’Argentina ormai accettate – istruzioni per chi intendesse fare domanda – la decisione sarà presa dal Capitolo Superiore – preparazione dei partenti 407 <+>

Lett. n. 2077. Circolare [Torino, anter. 6 febbraio 1875] – Invito alla beneficenza per l’ampliamento dell’Ospizio di Sampierdarena – vari modi di finanziarlo 409 <+>

Lett. n. 2078. Al cardinale Giuseppe Berardi *Torino, 7 febbraio 18]75 Lo informa sulla venuta di monsignor Fissore a Torino il 4 febbraio per cercare di mediare, tra lui e l’arcivescovo – resoconto della conversazione avvenuta fra i due e di un successivo difficile e sofferto dialogo a tre – accordi finali raggiunti fra le parti – ulteriori precisazioni – le presenterà a Roma entro pochi giorni 411 <+>

Lett. n. 2079. Al vescovo di Vigevano Pietro Giuseppe De Gaudenzi [Torino, 7 febbraio 1875] Ringrazia per la lettera inviata all’arcivescovo di Vercelli in suo favore – descrive l’esito dell’udienza appena avuta con l’arcivescovo 414 <+>

Lett. n. 2080. A don Francesco Tribone Torino, 12 febbraio [18]75 Formula gli auguri per un fecondo servizio sacerdotale – prega di far pervenire alla zia una quietanza e di annunciarle una sua prossima visita – lo invita a pranzo anche per prendere accordi su un ragazzo eventualmente da accogliere all’ospizio di Sampierdarena 415 <+>

Lett. n. 2081. A don Gioachino Berto [Sampierdarena, 14 febbraio 1875] Chiede di portagli alcuni oggetti – su richiesta, è disponibile ad eseguire commissioni a Roma a nome dell’arcivescovo – si reca nella capitale per definire progetti missionari e trovare un ammalato 416 <+>

Lett. n. 2082. Al papa Pio IX [Roma, anter. 22 febbraio 1875] Supplica di estendere la facoltà di celebrare la messa di Maria Ausiliatrice anche nelle ottave privilegiate 417 <+>

Lett. n. 2083. Al papa Pio IX [Roma, anter. 22 febbraio 1875] Supplica di voler concedere che i salesiani in tutte le chiese della Congregazione possano celebrare la santa messa, amministrare la santa comunione, fare catechismo ed esporre la parola di Dio – chiede per il superiore generale la facoltà di delegare tali privilegi ad altri – salesiani a condizioni da determinarsi 418 <+>

Lett. n. 2084. Al papa Pio IX [Roma, anter. 22 febbraio 1875] Supplica che in tutte le case urbane e suburbane della Congregazione si possano erigere Oratori privati dove celebrare la Santa Messa e godere di tutti gli altri favori spirituali 419 <+>

Lett. n. 2085. A don Michele Rua [Roma, poster. 22 febbraio 1875] – Buone notizie da Roma – programma di ritorno con varie soste per ottenere sussidi – scrive molte lettere specialmente a Torino e a Genova – resoconto particolareggiato dell’udienza papale – messaggio del S. Padre con benedizione e indulgenza plenaria 419 <+>

Lett. n. 2086. All’arcivescovo di Vercelli Celestino Fissore Roma, 23 febbraio [18]75 Ha ricevuto le sue lettere a Roma, in ritardo – il Cardinal Berardi è ancora in attesa della lettera inviatagli – alla santa sede l’arcivescovo ha fatto pervenire ulteriori lagnanze – sentiti ringraziamenti per il suo appoggio alla congregazione 421 <+>

Lett. n. 2087. Alla signora Zeglia Cesconi *Roma, 25 febbraio [18]75 Ha ricevuto la sua lettera all’arrivo a Roma – comunica l’indirizzo per un’eventuale visita – ha parlato col papa del figlio Victor e di tutta la famiglia 423 <+>

Lett. n. 2088. Al papa Pio IX [Roma, anter. 26 februarii 1875] Implora la facoltà di presentare i salesiani per le ordinazioni da qualsiasi vescovo 424 <+>

Lett. n. 2089. Al papa Pio IX [Romae, anter. 26 februarii 1875] Implora la concessione dei privilegi già concessi ai Redentoristi e ad altri religiosi – motivazioni che sorreggono la richiesta 425 <+>

Lett. n. 2090. Al cardinale Giuseppe Berardi * Roma, 28 febbraio [18] 75 Giudica contrario alle norme canoniche e alla stessa carità il comportamento dell’arcivescovo di Torino nei confronti dei suoi seminaristi ritenuti inidonei alla vita ecclesiastica – prega per il card, e per la suocera ammalata 428 <+>

Lett. n. 2091. A don Felice Reviglio *Roma, 28 febbraio [18]75 Non potrà essere presente alla funzione del suo ingresso in parrocchia – trasmette la benedizione del papa a tutti i fedeli 428 <+>

Lett. n. 2092. Al coadiutore Giuseppe Dogliani [Roma, febbraio-marzo 1875] Risponde alla lettera inviatagli incoraggiandolo a continuare a santificare i suoi compagni e – se stesso – saluti per altri coadiutori 429 <+>

Lett. n. 2093. Alla contessa Carlotta Callori *Roma, 2 marzo [18]75 Trasmette la benedizione del papa a tutta la famiglia – fuoriuscita del Tevere in città – altre comunicazioni a voce la settimana seguente – le porterà il dono del papa 430 <+>

Lett. n. 2094. Alla signora Eurosia Monti *Roma, 2 marzo [18]75 Comunica la benedizione con indulgenza plenaria del papa, il quale ha preso parte alla dolorosa scomparsa del marito e del fratello – malattia di mons. Fratejacci – le dà l’arrivederci a Torino prima della settimana santa 431 <+>

Lett. n. 2095. Al conte Carlo Reviglio della Veneria *Roma, 4 marzo [18] 75 Comunica di concludere l’affare Morglia il meglio possibile – il papa manda una speciale benedizione a lui e alla sua famiglia – gli dà l’arrivederci presto a Torino 432 <+>

Lett. n. 2096. A don Francesco Dalmazzo *Roma, 8 marzo [18]75 Ha consegnato al papa l’indirizzo di saluto dei giovani di Valsalice con il relativo obolo – trasmette la benedizione apostolica a tutti i giovani firmatari e loro famiglie – bene l’andamento delle commissioni a Roma – altre comunicazioni e saluti 433 <+>

Lett. n. 2097. A don Michele Rua *Roma, 8 marzo [18]75 Rimandata la partenza da Roma a causa della neve caduta a Torino – si augura che il cavalier Spezia inizi i lavori per il motore ad acqua – chiede notizie intorno alla perizia di casa Catellino – saluti per due coadiutori e alcuni preti – un regalo per don Guanella 434 <+>

Lett. n. 2098. A don Michele Rua Roma, 12 marzo [18]75 Spera di essere all’Oratorio per il giovedì santo – ringrazia gli studenti e gli altri del regalo fattogli con un optime generale di condotta – all’udienza col S. Padre chiederà l’apostolica benedizione – saluti e ringraziamenti a quanti gli hanno scritto a Roma – invita a spedire – due telegrammi per imminenti onomastici di benefattori di Roma – altre comunicazioni 436 <+>

Lett. n. 2099. A don Giovanni Battista Francesia Roma, 12 marzo [18]75 Comunica che il Santo Padre ha esteso indulgenza e benedizione a tutti gli allievi e persone del collegio ed esterne – invia saluti e benedizione apostolica alla benefattrice Susanna Saettane – lo invita a mandare telegramma al Cardinal Berardi per il suo onomastico – prevede di rientrare a Torino per Pasqua 437 <+>

Lett. n. 2100. Al papa Pio IX [Roma], 13 marzo 1875 Felicitazioni e preghiere nel giorno del suo compleanno – ossequi di tutti i salesiani attraverso i due delegati, don Lemoyne e don Bonetti – richiesta per la congregazione dei privilegi necessari all’interno della Chiesa e nei confronti della società civile 438 <+>

Lett. n. 2101. Al chierico Luigi Rocca * Roma, 14 marzo [18] 75 Pensieri spirituali in occasione del conferimento della tonsura e degli ordini minori – saluti – a don Trione 440 <+>

Lett. n. 2102. A don Giovanni Bonetti *Roma, 15 marzo [18]75 Partecipa al dispiacere per la perdita del giovane confratello Para – racconta il colloquio col papa e comunica la benedizione papale a tutta la comunità di Borgo S. Martino, compresa quella delle Figlie di Maria Ausiliatrice – dà l’appuntamento per dopo Pasqua, anche se è – già in partenza da Roma 440 <+>

Lett. n. 2103. All’avvocato Nicola Galvagno * Roma, 15 marzo 1875 Racconta l’udienza del papa e trasmette la benedizione per famigliari, parenti ed eredi 442 <+>

Lett. n. 2104. A don Giovanni Battista Lemoyne *Roma, 15 marzo [18]75 Scrive alla vigilia della sua partenza da Roma – comunica la benedizione del papa con l’indulgenza plenaria per comunità e famigliari 443 <+>

Lett. n. 2105. A don Francesco Tribone Roma, 15 marzo [18]75 Ritiene opportuno un incontro dopo Pasqua per preparare la supplica da presentare al S. – Padre riguardo la concessione dell’Oratorio privato – ossequi alla zia 443 <+>

Lett. n. 2106. Alla contessa Elisabetta Tarabini *Firenze, 18 marzo [18]75 Chiede se può ospitarlo per un giorno onde incontrare anche altre contesse – si tratterà anche del ragazzo raccomandatogli – manda la benedizione del papa con una speciale indulgenza 444 <+>

Lett. n. 2107. Alla marchesa Marianna Zambeccari *Firenze, S. Giuseppe [19 marzo] 1875 Avvisa che il giorno seguente sosterà a Bologna per ossequiarla – sarà ospite dei fratelli Lanzarini – comunica la benedizione speciale dal papa 445 <+>

Lett. n. 2108. A don Giovanni Bonetti Torino, 1° ap[rile 18]75 Chiede se vuole andare a Roma con don Lemoyne per rappresentare la congregazione in occasione del compleanno papale 446 <+>

Lett. n. 2109. Alla contessa Emma Brancadoro Torino, 1° aprile [18] 75 Ringrazia per l’offerta inviata e per le due lettere – la informa di aver chiesto al papa una speciale benedizione per lei e per tutta la sua famiglia – attende l’occasione per incontrarla 446 <+>

Lett. n. 2110. Alla contessa Carlotta Callori Torino, 7 aprile [18]75 Invia i piccoli oggetti religiosi che il papa gli aveva consegnato per lei e per altri suoi conoscenti – spera di ossequiarla presto di persona 447 <+>

Lett. n. 2111. A don Giuseppe Bertello Torino, 9 aprile [ 18] 75 Consigli di pedagogia e di didattica – una volta praticati, ne attende l’esito 448 <+>

Lett. n. 2112. Al commendatore Giovanni Battista Gazzolo *Torino, 10 aprile [18]75 Il papa ha ascoltato con piacere il progetto della spedizione di Buenos Aires – si spera di non incontrare troppe difficoltà nel paese – un signore torinese gli chiede un appuntamento – in città o a Savona – è sempre pronto ad accoglierlo a Torino 448 <+>

Lett. n. 2113. Ad una signora non identificata *Torino, 12 ap[rile] 1875 Richiesta di sussidi per l’acquisto della nota casa Catellino in vendita di fronte alla chiesa di Maria Ausiliatrice – assicura preghiere per il bambino e i parenti – altra lettera per la mamma 449 <+>

Lett. n. 2114. Al procuratore dei Lazzaristi padre Giovanni Battista Borgogno – *Torino, 13 aprile [18]75 – Comunica di aver completato la relazione sul progresso della congregazione dopo l’approvazione delle regole – dispiaciuto per la malattia dell’avvocato Menghini, spera in una pronta guarigione – ha disposto in proposito preghiere durante la novena del patrocinio di S. Giuseppe – terrà conto della lettera ricevuta 450 <+>

Lett. n. 2115. Al giovane Simone Caviglia * Torino, 16 aprile [18] 75 – Lo accoglie fra i salesiani appena finiti gli studi – lo attende a Varazze 451 <+>

Lett. n. 2116. Al cardinale Giuseppe Berardi *Torino, 18 ap[rile 18]75 In occasione della festa di S. Giuseppe offre un servizio religioso di tutte le comunità secondo l’intenzione sua, della madre e della suocera – invia commendatizie di alcuni vescovi in favore della progettata Opera dei Figli di Maria – chiede indulgenza e benedizioni separate per quest’opera e per l’altro progetto dell’Unione dei cooperatori 451 <+>

Lett. n. 2117. Al cardinale Giuseppe Berardi *Torino, 22 ap[rile 18]75 Invia nuove commendatizie per le due opere in progetto – domanda il suo aiuto per ottenere favori spirituali per entrambe, ma separati – chiede consigli sul comportamento da assumere di fronte alle nuove ingiunzioni dell’arcivescovo, di cui allega copia di lettera – presenta il teologo Oddenino che cerca un impiego a Roma 453 <+>

Lett. n. 2118. Al direttore generale delle Ferrovie dell’A Ita Italia, Paolo Amilhau – *Torino, 22 aprile 1875 – Chiede riduzione di prezzo o gratuito trasporto di pietre dalla stazione ferroviaria di Gozzano a quella di Sampierdarena, necessarie per i lavori di ampliamento dell’Ospizio di S. Vincenzo de’ Paoli – dà alcuni motivi della richiesta 454 <+>

Lett. n. 2119. Al commendatore Giovanni Battista Gazzolo *Torino, 24 ap[rile 18]75 Avvisa che il cav. Oreste Bianchetti e il comm. Pautrier sono in partenza per Savona per parlare con lui di un loro progetto – attende buone notizie da Buenos Aires 455 <+>

Lett. n. 2120. Ad un canonico non identificato Torino, 26 aprile [18]75 Accetta a Valdocco a pensione ridotta il figlio di un militare 456 <+>

Lett. n. 2121. A don Giovanni Tamietti *Torino, 26 aprile 1875 Sollecita la consegna del manoscritto per la tipografia – gli suggerisce di trasferirsi a Torino – per qualche giorno 457 <+>

Lett. n. 2122. Al cardinale Giuseppe Berardi [Torino], 30 apr[ile] 1875 Ringrazia delle norme comunicategli – si continua a pregare per la sua salute – per i due progetti presentati chiede solo benedizione con indulgenza – ottimi risultati delle scuole aperte a Torino in opposizione a quelle protestanti 457 <+>

Lett. n. 2123. Ad un vescovo non identificato *Torino, 4 maggio [18]75 Rimettendogli la lettera scrittagli dal can. Colomiatti, suggerisce di proporre a un suo prete – in difficoltà un corso di esercizi spirituali, prima di permettergli di lasciare la diocesi 459 <+>

Lett. n. 2124. Alla signora Zeglia Cesconi *Torino, 7 maggio [18]75 Felice per l’udienza avuta con tutta la famiglia dal papa – ringrazia per i saluti e per l’offerta ricevuta – invita a soffermarsi a Valdocco il 24 maggio nel loro viaggio di ritorno 460 <+>

Lett. n. 2125. Ad un signore non identificato *Torino, 7 maggio [18]75 Non può accettare il chierico raccomandato in quanto il personale delle sue case è già al completo – ricordi piacevoli della conversazione in casa della sorella – auspica altri colloqui – a Lodi o a Torino 460 <+>

Lett. n. 2126. Promemoria per l’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi – [Torino, anter. 10 maggio 1875] Domanda se può recarsi a fare qualche funzione nel giorno della festa di Maria Ausiliatrice – lo invita per il discorso della sera e per il pranzo a mezzogiorno – chiede se può partecipare anche il vescovo di Alessandria 461 <+>

Lett. n. 2127. Al cardinale Giuseppe Berardi *Torino, 10 maggio 1875 Annuncia la partenza di don Bonetti e don Lemoyne per ossequiare il S. Padre in occasione del suo compleanno – chiede di riceverli e di accettare le loro operette – continuano le tensioni con l’arcivescovo di Torino 462 <+>

Lett. n. 2128. Al vescovo di Acqui Giuseppe Maria Sciandra *[Torino], 11 maggio [18]75 Richiesta di ammissione alla tonsura e agli ordini minori dei chierici Giuseppe Beauvoir e Francesco Campi – ringraziamenti per le commendatizie ai due progetti in corso – sente il bisogno di incontrarlo per averne consigli 463 <+>

Lett. n. 2129. Alla contessa Carlotta Callori [Torino], 13 maggio [18]75 Visto che la malattia le impedisce di presenziare alla festa di Maria Ausiliatrice si impegna – a pregare meglio per lei in futuro 464 <+>

Lett. n. 2130. A don Francesco Tribone [Bolzaneto, 23 maggio 1875] Comunica che sono state stabilite particolari preghiere per la zia ammalata e per un altro infermo – alcuni suggerimenti per poter ottenere la facoltà dell’altare privato 465 <+>

Lett. n. 2131. Al chierico Luigi Nai *Torino, Solennità di Maria A. [24 maggio] 1875 – Lo incoraggia a perseverare nella sua vocazione – lo aspetta per un colloquio 465 <+>

Lett. n. 2132. Alla contessa Carmes Maria Gondi *Torino, 27 maggio [18]75 Fa vivi ringraziamenti per il meraviglioso tappeto inviato per la festa di Maria Ausiliatrice – assicura preghiere per lei e per tutte le nobildonne che hanno contribuito alla sua realizzazione – chiede se sia sufficiente un semplice biglietto di ringraziamento per ciascuna 466 <+>

Lett. n. 2133. Alla signora Carolina Marietti Torino, 29 maggio [18]75 La incoraggia sulla via della pazienza e della rassegnazione – assicura preghiere per tutta la famiglia – attende eventuale offerta 467 <+>

Lett. n. 2134. All’arcivescovo di Vercelli Celestino Fissore [Torino], 1° giugno [18]75 Chiede autorevole consiglio intorno al modo di regolarsi per porre termine al perdurante dissidio coll’arcivescovo di Torino – indica i principali punti di contrasto 467 <+>

Lett. n. 2135. A don Michele Rua *Varazze, 12 giugno [18]75 Chiede di recarsi dal commendatore Duprè per invitarlo a fare da Priore alla festa di S. – Luigi – riguardo all’Oratorio per gli esterni consiglia di invitare il banchiere Musso o il cavaliere Cesare Clara – dimissione del chierico Bollea 469 <+>

Lett. n. 2136. A don Giovanni Bonetti *S. Pierdarena, 16 giugno [18]75 Comunica l’ora del suo arrivo a Borgo S. Martino ed un programma delle visite che intende – fare 470 <+>

Lett. n. 2137. A don Giovanni Giacomelli Casa [Torino], 26 giugno [18]75 – Lo invita a recarsi presso di lui all’indomani mattina per potersi confessare 470 <+>

Lett. n. 2138. All’arcivescovo di Vercelli Celestino Fissore *Torino, 27 giugno [18]75 Dispiaciuto per non averlo potuto incontrare – accetta il ragazzo raccomandato – darà presto relazione dei quattro aspiranti chierici vercellesi – chiede se è d’accordo di offrire al Ministero 3.000 lire, anziché le richieste 10.000, per una onorificienza civile 471 <+>

Lett. n. 2139. Al signor Pietro Casalegno Casa [Torino], 28 giugno 1875 Lettera di accompagnamento del dono di una copia de II Cattolico Provveduto – prega per tutta la famiglia 472 <+>

Lett. n. 2140. Alla signora Veronica Casetta *Torino, 28 giugno [18]75 Esprime il suo dispiacere per la scomparsa del marito, per il cui suffragio sono state fatte particolari preghiere – la invita a fargli visita con o senza sorella 473 <+>

Lett. n. 2141. Alla contessa Carmes Maria Gondi *Torino, 28 giugno [18]75 Si dichiara disponibile a firmare, con qualche correzione, un atto relativo alla proprietà del tappeto offerto alla chiesa di Maria Ausiliatrice, proposto dalle stesse nobildonne fiorentine – che l’hanno donato 473 <+>

Lett. n. 2142. A don Giovanni Battista Lemoyne *Torino, 28 giugno [18]75 Gli manda come allievo il figlio del conte Avogadro, bisognoso di lezioni particolari – è raccomandato da mons. Scotton 474 <+>

Lett. n. 2143. A don Michelangelo Chiatellino *Torino, 30 giugno [18]75 Essendo stato in visita alle case in Liguria non ha più notizie di Borgo Cornalese e della duchessa di Montmorency – prega di inviargliele – si chiede come mai non si faccia più vivo – sta raccogliendo denaro per lui? 475 <+>

Lett. n. 2144. Circolare *Torino, luglio 1875 Invito agli esercizi spirituali per le signore e maestre nell’istituto delle FMA a Mornese – spese, itinerario per raggiungerlo, modalità di iscrizione 476 <+>

Lett. n. 2145. Alla signora Teresa Vallauri Casa [Torino], 3 luglio [18]75 Comunica il nome del capitano protettore di un chierico – lo ringrazia per il sussidio a favore dell’esenzione di un chierico dalla leva militare 476 <+>

Lett. n. 2146. Dichiarazione per un chierico – Datum Taurinii, [ante] diem [5] mensis [julii] anni [1875] Modulo di lettera dimissoria per gli ordini sacri 477 <+>

Lett. n. 2147. Al direttore dell’Unità Cattolica Giacomo Margotti [Torino], 6 luglio [18]75 Chiede di passare all’albergo d’Europa in quanto “un alto” personaggio desidera parlargli 478 <+>

Lett. n. 2148. Alla signora Albertina Fasolis *Torino, 7 luglio 1875 – La tranquillizza circa le sue confessioni passate – consigli per quelle future 478 <+>

Lett. n. 2149. Al commendatore Giovanni Battista Gazzolo *Torino, 11 luglio [18]75 Risponde alla sua lettera – suggerisce di indicare come missionari solo il nome del capo spedizione e il numero di quelli che lo accompagnano – attende ulteriori notizie dall’Argentina – ha già a sua disposizione dizionari di lingua spagnola – chiede indicazioni per le grammatiche – è pronto a dar avvio alla scuola di lingua 479 <+>

Lett. n. 2150. A don Michele Rua [Lanzo, metà luglio 1875] – Dà disposizioni riguardo al contratto Catellino 480 <+>

Lett. n. 2151. Alla signora Marina Pavese *Torino, 16 luglio [18]75 Espressioni di consolazione, fede e speranza in occasione della morte della figlia – la invita – a visitare la chiesa di Maria Ausiliatrice 481 <+>

Lett. n. 2152. Al papa Pio IX *Torino, 16 luglio 1875 Supplica affinché alcuni chierici possano ricevere gli ordini minori e maggiori a quocumque Episcopo – qualcuno necessita pure della dispensa di età 482 <+>

Lett. n. 2153. Alla signora Albertina Fasolis *Torino, 18 luglio [18]75 Promette di raccomandarla ogni giorno nella S. Messa – chiede preghiere 485 <+>

Lett. n. 2154. A don Nicolao Cibrario [Torino, anter. 21 luglio 1875] Disposizioni su un foglietto 485 <+>

Lett. n. 2155. Al signor Andrea Boassi *Torino, 21 luglio 1875 Differisce il progetto di apertura di una casa al Cairo – è già impegnato per le missioni in Australia ed in America – indica le condizioni richieste dal governo per un’onorificenza 486 <+>

Lett. n. 2156. Alla contessa Carlotta Callori *Torino, S. Maria M. [22 luglio 18]75 È contento per la sua buona salute – informa che è stato firmato il contratto della casa Catellino 487 <+>

Lett. n. 2157. Al commendatore Giovanni Battista Gazzolo *Torino, 26 luglio [18]75 Risponde a numerose sue lettere – i futuri partenti stanno studiando la grammatica spagnola – l’impresa è avviata e si porterà a termine a qualunque spesa – attende le sue figlie agli esercizi spirituali per signore a Mornese 488 <+>

Lett. n. 2158. Alla contessa Girolama Uguccioni *Torino, 27 luglio [18]75 Continua a fare preghiere per lei e per il marito – attende frequenti notizie del marito ammalato 489 <+>

Lett. n. 2159. A don Pietro Ceccarelli *Torino, 28 luglio 1875 Accoglie le proposte pervenute da S. Nicolás – indica in don Cagliero il responsabile con pieni poteri – con lui partiranno cinque sacerdoti, un maestro di musica e altri due coadiutori – don Cagliero sarà poi sostituito da don Bonetti come responsabile – li accompagnerà Gazzolo – chiede il pagamento di alcuni passaggi – partenza prevista per metà novembre – è bene restare in contatto epistolare 490 <+>

Lett. n. 2160. Al teologo Tommaso Chiuso Torino, 29 luglio [18]75 Chiede di comunicare all’arcivescovo che finora non ha ancora né decreto né rescritto per le indulgenze in favore dell’Opera di Maria Ausiliatrice – il papa le ha concesse, ma si attende che l’Opera inizi per comunicarla ai soli membri – non si stamperà nulla senza autorizzazione arcivescovile 493 <+>

Lett. n. 2161. Alla contessa Emma Brancadoro *Torino, 1o ag[osto 18]75 Parole non incoraggianti per un giovane raccomandatogli, ma poco disponibile a cambiar – vita – assicura preghiere per tutta la famiglia 494 <+>

Lett. n. 2162. Al teologo Tommaso Chiuso *Torino, 8 ag[osto] 1875 Chiede di far presente all’arcivescovo che non ha ricevuto né dalla Santa Sede né da nessuno dei dicasteri romani l’esortazione a mettersi d’accordo con lui per l’Opera di Maria Ausiliatrice 495 <+>

Lett. n. 2163. Al cardinale Giacomo Antonelli *Torino, 8 agosto 1875 Forte opposizione da parte dell’arcivescovo di Torino per la progettata Opera di Maria Ausiliatrice per le vocazioni ecclesiastiche – traccia resoconto di quanto è successo in proposito a Torino, in Piemonte a Roma – pensa di dare inizio all’Opera in altra diocesi – attende suggerimenti da Roma 496 <+>

Lett. n. 2164. A suor Maddalena Martini [Torino, 8 agosto 1875] – Parole di fede e speranza per far fronte alle difficoltà di essere fedele alla vita religiosa 499 <+>

Lett. n. 2165. Al marchese Tancredi d’Ormea Torino, 10 agosto [18]75 Accusa ricevuta della sua offerta – lo invita a fare una visita all’Oratorio 499 <+>

Lett. n. 2166. A monsignor Salvatore Nobili Vitelleschi Torino, 10 agosto [18]75 Ringrazia per la lettera inviatagli e per il favore concesso a proposito delle ordinazioni – data la prossima partenza dei missionari chiede se la questione dei privilegi possa essere risolta prima delle feste autunnali – per l’Opera di Maria Ausiliatrice provvederà in altra diocesi 500 <+>

Lett. n. 2167. Alla contessa Girolama Uguccioni *Torino, 10 ag[osto 18]75 È addoloratissimo per la morte del marito, suo amico e benefattore – invita a pregare, aver fede e rassegnarsi 501 <+>

Lett. n. 2168. A don Pietro Ceccarelli *Torino, 12 ag[osto] 1875 Chiede minuti ragguagli e numerose precisazioni su quanto sarà necessario ai missionari salesiani per lo svolgimento del loro lavoro a S. Nicolás – intende decisamente di far bella figura all’inizio della nuova impresa 502 <+>

Lett. n. 2169. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi *Torino, 13 ag[osto] 1875 Comunica notizie intorno a don Teodoro Boverio, suo ospite per breve tempo all’Oratorio 504 <+>

Lett. n. 2170. Al teologo Tommaso Chiuso Torino, 14 agosto [18]75 Ancora a proposito dell’Opera di Maria Ausiliatrice osteggiata dall’arcivescovo – non intende pubblicare nulla a riguardo senza preventiva autorizzazione – lamenta intralci là dove – si sarebbe aspettato gesti di riconoscenza 505 <+>

Lett. n. 2171. Alla marchesa Maria Fassati *Torino, 14 ag[osto] 1875 La avvisa che se desidera incontrarlo egli sarà a Torino dal 30 agosto al 10 settembre – prega per la conservazione della sua salute – saluti al cavalier Biondi 506 <+>

Lett. n. 2172. Alla signora Zeglia Cesconi *Torino, 15 agosto [18]75 Promette preghiere per il parente ammalato che gli ha raccomandato – ringrazia per l’offerta inviata – esprime il suo compiacimento per il buono stato di salute del figlio Victor – si augura di incontrarli a Torino lungo il suo viaggio di ritorno 507 <+>

Lett. n. 2173. A monsignor Salvatore Nobili Vitelleschi [Mornese], 24 agosto 1875 Cenni storici sull’Opera di Maria Ausiliatrice – continui ostacoli dell’arcivescovo – per evitare difficoltà il progetto ed il programma si stamperanno a Fossano – l’inizio si prevede nella diocesi di Genova 508 <+>

Lett. n. 2174. Alla contessa Girolama Uguccioni [Mornese], 25 agosto [18]75 Comunione generale in suffragio dell’anima del marito – preghiere per tutta la sua famiglia – il desiderio di incontrarla rimane inappagato – generosità del marito anche dopo la morte 510 <+>

Lett. n. 2175. Al commendatore Giovanni Battista Gazzolo [Mornese], 26 agosto [18]75 Programma e località di studi dello spagnolo da parte dei missionari – il corredo personale è – già preparato – viaggio ad Ovada 511 <+>

Lett. n. 2176. A don Michele Rua [Mornese, 28 agosto 1875] Rapide comunicazioni 512 <+>

Lett. n. 2177. Circolare Torino, 30 agosto 1875 Lettera di accompagnamento del progetto e del programma dell’Opera di Maria Ausiliatrice – due modi per collaborare 513 <+>

Lett. n. 2178. Al cardinale Alessandro Franchi [Ovada, 31 agosto 1875] Essendo in fase ormai avanzata la preparazione della spedizione missionaria in Argentina, chiede alcuni favori spirituali e sussidi di ordine materiale – imperitura riconoscenza dei salesiani 514 <+>

Lett. n. 2179. Al vescovo coadiutore di Novara Pietro Garga *Ovada, 31 agosto [18]75 Invito a presiedere la distribuzione dei premi ai giovani dell’Oratorio – acclude biglietto informativo 516 <+>

Lett. n. 2180. Al signor Angelo Giuseppe Piccono Torino, 4 settembre [18]75 Con rincrescimento comunica di non poter essere presente alle sue nozze – pregherà per – una vita santa e felice dei novelli sposi – lo attende per la confessione 517 <+>

Lett. n. 2181. Al cardinale Giuseppe Andrea Bizzarri *Torino, 11 settembre] 1875 Richiesta di privilegi – due particolari vantaggi della loro concessione – saluti da tutti i salesiani 517 <+>

Lett. n. 2182. All’onorevole Michele Coppino *Lanzo Torinese, 13 settembre [18]75 Accettazione anche immediata del giovane raccomandato – prezzo ridotto della pensione 520 <+>

Lett. n. 2183. A don Gioachino Berto [Lanzo, poster. 13 settembre 1875] – Brevi comunicazioni 521 <+>

Lett. n. 2184. Al teologo Giuseppe Scofferi Lanzo, 14 settembre [18]75 Documenti necessari per il ricovero di un lebbroso al Cottolengo 521 <+>

Lett. n. 2185. Promemoria per don Michele Rua [Lanzo, metà settembre 1875] Elenca i nomi di coloro che si dovrebbero presentare per l’extra tempora dal vescovo d’Albenga in ottobre – don Berto prepari le dimissorie da stampare 522 <+>

Lett. n. 2186. Alla contessa Emma Brancadoro *Lanzo Torinese, 21 settembre [18]75 Promette preghiere per la salute fisica e spirituale di un ammalato – chiede sussidi e oggetti – di corredo per i missionari sia da parte sua che di altre sue conoscenze 523 <+>

Lett. n. 2187. A don Michelangelo Chiatellino Torino, 25 settembre [18]75 Gli affida l’incarico di raccogliere urgentemente oggetti e denaro per la prossima spedizione missionaria – suggerisce nominativi di persone a cui rivolgersi 523 <+>

Lett. n. 2188. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi Torino, 29 settembre [18]75 Comunica la sua decisione di cominciare altrove l’Opera di Maria Ausiliatrice – chiede però – di poter diffondere in diocesi il programma 525 <+>

Lett. n. 2189. Al papa Pio IX [Torino, fine settembre 1875] Supplica per la concessione di determinati favori spirituali per sé e per altri 526 <+>

Lett. n. 2190. A don Giacomo Costamagna [Torino, settembre-ottobre 1875] Comunica che ha bisogno di chierici “che facciano miracoli” – affettuose parole di fede e di speranza – allega lettere per le Figlie di Maria Ausiliatrice e per il signor Traverso 527 <+>

Lett. n. 2191. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi [Torino, settembre-ottobre 1875] Richiesta di apertura di un Oratorio femminile, gestito dalle Figlie di Maria Ausiliatrice, a poca distanza dalla chiesa di Maria Ausiliatrice, previa visita di un delegato vescovile 528 <+>

Lett. n. 2192. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi [Torino, ottobre 1875] Domanda il beneplacito per l’apertura di una scuola di beneficenza per le ragazze povere di Valdocco da affidare alle Figlie di Maria Ausiliatrice, delle cui costituzioni allega copia – come confessori propone don Rua e don Bodratto 529 <+>

Lett. n. 2193. Dichiarazione *Torino, 1° ottobre 1875 Dichiarazione di proprietà perpetua del tappeto offerto alla chiesa di Maria Ausiliatrice da parte di nobili signore fiorentine 530 <+>

Lett. n. 2194. Alla contessa Carlotta Callori * [Torino], 3 ottobre [18]75 Annuncia sua prossima visita – cerca sussidi 531 <+>

Lett. n. 2195. Alla contessa Carlotta Callori *Nizza Monf[errato], 11 ottobre [18]75 Ringrazia per l’ospitalità e l’offerta di una colonna di granito per la chiesa di Maria Ausiliatrice – trasmette saluti da parte di comuni amici 532 <+>

Lett. n. 2196. A suor Maria Giovanna Nobili Vitelleschi *Torino, 12 ottobre [18]75 Ringrazia per la lettera – augura ogni bene a tutto l’istituto – assicura e chiede preghiere 533 <+>

Lett. n. 2197. Al cardinale Giacomo Antonelli *Torino, 27 ott[obre] 1875 I missionari salesiani, ottenuta a Roma la benedizione del papa, partiranno per l’America – sollecita per loro favori e grazie spirituali da parte della S. Congr. degli Affari Ecclesiastici Straordinari – ricambia il disturbo con la preghiera 534 <+>

Lett. n. 2198. Al papa Pio IX *Torino, 27 ottobre 1875 Informa della prossima partenza dei missionari – chiede udienza particolare per loro – domanda onorificenze per i due grandi benefattori della nuova impresa 534 <+>

Lett. n. 2199. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi Torino, 28 ott[obre] 1875 È dispiaciuto per non aver potuto parlare al fine di discolparsi o rettificare quanto imputatogli nella sua visita del giorno precedente – non si aspettava tanto, dopo tutto quello che aveva fatto per la sua nomina a vescovo di Saluzzo e ad arcivescovo di Torino – a questo punto non ha altro da dire e chiede solo scusa dei dispiaceri arrecatigli 536 <+>

Lett. n. 2200. Al cardinale Giacomo Antonelli [Torino], 29 ott[obre] 1875 Richiesta di consigli onde ottenere ai missionari i necessari favori spirituali prima che partano alla volta dell’Argentina – eventuale raccomandazione per l’arcivescovo di Buenos Aires – ossequi da tutta la congregazione salesiana 537 <+>

Lett. n. 2201. Al papa Pio IX [Torino, 29 ottobre 1875] Supplica per la concessione di tredici favori spirituali soprattutto per i missionari in partenza 538 <+>

Lett. n. 2202. Al papa Pio IX [Torino], 29 ottobre 1875 Chiede l’apostolica benedizione per i missionari in partenza e per il loro accompagnatore comm. Gazzolo – comunica che l’Opera di Maria Ausiliatrice progredisce 540 <+>

Lett. n. 2203. Al commendatore Giovanni Battista Gazzolo * [Torino], novembre 1875 Prega di provvedere alle spese dei missionari che saranno rimborsate – non ha ancora ricevuto il documento pontificio chiesto per lui e per don Ceccarelli 541 <+>

Lett. n. 2204. A monsignor Salvatore Nobili Vitelleschi [Torino, novembre 1875] Chiede di poter aprire un nuovo oratorio e un ospizio a Nizza Marittima sul modello di quelli di Valdocco – la richiesta è pervenuta dal vescovo e da un gruppo di cittadini – direttore sarà don Ronchail 541 <+>

Lett. n. 2205. Alla signora Orsola Franco *Torino, 1o nov[embre 18]75 Continua a pregare per la sorella ammalata – auspica fede, speranza e perseveranza nel bene 543 <+>

Lett. n. 2206. Alla signora Geronima De Camilli [Torino], Io nov[embre 18]75 Domanda l’anticipo di una somma per l’opera di Sampierdarena – garantisce il rimborso a semplice richiesta – potrà incontrarla il prossimo 11 novembre nella sua visita in città 543 <+>

Lett. n. 2207. All’avvocato Ernest Michel *Torino, 6 novembre [18]75 Risponde alla sua lettera circa la nuova fondazione di Nizza – chiede precise informazioni sui sacerdoti necessari, sul loro corredo, sulla loro abitazione – porterebbe con sé alcuni ragazzi di lingua francese – vuole sapere con quale progetto debba presentarsi al vescovo 544 <+>

Lett. n. 2208. Al teologo Tommaso Chiuso [Torino], 7 novembre [18]75 Comunica che solo sette dei dieci missionari in partenza per P Argentina potranno recarsi all’arcivescovado per ricevere la benedizione dell’arcivescovo di Torino – allega copia del regolamento delle Figlie di Maria Ausiliatrice in vista di un oratorio femminile 545 <+>

Lett. n. 2209. Circolare [Torino, anter. 11 novembre 1875] – Invito alla funzione religiosa di commiato ai missionari nella chiesa di Maria Ausiliatrice 546 <+>

Lett. n. 2210. Ricordi ai missionari [Torino, 11 novembre 1875] Foglietto consegnato a ciascun salesiano in partenza per l’Argentina 547 <+>

Lett. n. 2211. Al signor José Francisco Benitez [Torino], 12 novembre 1875 Ha ricevuto la cambiale dalla Commissione di S. Nicolás de los Arroyos per le spese dei missionari – essi saranno sotto la sua protezione patema per i primi tempi – un particolare ringraziamento al comm. Gazzolo per il suo valido e disinteressato aiuto nella preparazione della spedizione 548 <+>

Lett. n. 2212. A don Giovanni Bonetti [Sampierdarena], 13 novembre [18]75 Comunica che se la festa di S. Carlo si farà il giovedì seguente potrà trovarsi a Borgo – S. Martino – attende conferma 549 <+>

Lett. n. 2213. A don Giovanni Cagliero * Sampierdarena, 13 novembre [18]75 Serie di raccomandazioni e commissioni varie per il viaggio e per le nuove fondazioni – “confidate ogni cosa in G. C. Sac.to e in Maria A. e vedrete che cosa sono i miracoli” 550 <+>

Lett. n. 2214. All’arcivescovo di Buenos Aires León Federico Aneiros – *Datum Taurini, die 15 novembris 1875 Lettera di presentazione dei missionari in partenza per Buenos Aires – nominativi dei singoli e relativi incarichi 552 <+>

Lett. n. 2215. A don Michele Rua * [Sampierdarena], 15 novembre [18]75 Chiede di scrivere al chierico Perret a Lanzo per avvisarlo che lo accompagni a Nizza – lo attende ad Alassio – non ha notizie della festa di S. Carlo a Borgo S. Martino – partenza dei missionari da Genova per Marsiglia 554 <+>

Lett. n. 2216. A don Michele Rua [Sampierdarena, 16 novembre 1875] – Buon viaggio dei missionari fino a Marsiglia – a loro si sono uniti Gioia e Allavena – è in partenza per Varazze 555 <+>

Lett. n. 2217. Al ministro della Real Casa Giovanni Giacomo Visone *Torino, 16 novembre 1875 Istanza per un’onorificenza mauriziana al signor Michele Lanza – allega i titoli di benemerenza 555 <+>

Lett. n. 2218. Al re Vittorio Emanuele II [Torino, 16 novembre 1875] Istanza per la concessione di un’onorificenza in favore del benefattore Michele Lanza 557 <+>

Lett. n. 2219. Alla contessa Carlotta Callori [Varazze], 17 novembre [18]75 Racconta la partenza dei missionari e comunica le parole di ringraziamento da parte del capo spedizione don Cagliero 558 <+>

Lett. n. 2220. A don Michelangelo Chiatellino *Varazze, 18 novembre [18]75 Dichiara di aver ricevuto le offerte che gli ha inviato per i missionari – chiede di ringraziare tutti i benefattori a cui assicura le preghiere dei missionari 559 <+>

Lett. n. 2221. Al conte Eugenio De Maistre * Varazze, 18 novembre [18] 75 Prega per l’intera famiglia in occasione del suo onomastico – descrive la partenza dei missionari da Genova per l’America – primo apostolato plurilingue di don Cagliero sulla nave in partenza – l’arrivo a Buenos Aires è previsto per l’immacolata – è in partenza per aprire le case di Nizza Marittima e Bordighera – saluti ai De Maistre e a don Chiatellino 560 <+>

Lett. n. 2222. A don Michele Rua * Varazze, 18 novembre [18]75 Chiede notizie dell’Oratorio – programma di viaggio – acclude una nota dei chierici ordinandi – chiede di occuparsi dei Figli di Maria e delle Figlie di Maria Ausiliatrice – domanda di interpellare don Cibrario se sia disponibile ad andare anche solo ad aprire la casa di Bordighera 561 <+>

Lett. n. 2223. Al Presidente del Consiglio dell’Opera di Propagazione della Fede di Lione, Francisque Des Garets [Varazze], 18 novembre 1875 Chiede di far arrivare a mons. Ortalda l’autorizzazione del Consiglio Centrale di Lione per la concessione di una somma di denaro in favore sia dei missionari partiti che di quelli che partiranno 562 <+>

Lett. n. 2224. A don Michele Rua [Alassio, 20 novembre 1875] Comunicazioni varie 564 <+>

Lett. n. 2225. A don Michele Rua [Nizza, 24 novembre 1875] Serie di informazioni date e richieste 565 <+>

Lett. n. 2226. A don Michele Rua [Alassio, poster. 27 novembre 1875] Serie di comunicazioni date e richieste 567 <+>

Lett. n. 2227. Al Presidente del Consiglio dell’Opera di Propagazione della Fede di Lione, Francisque Des Garets *Alassio le 28 novembre 1875 Dà alcune delucidazioni sulle perplessità avanzategli in merito alle condizioni per un eventuale contributo economico ai missionari salesiani 569 <+>

Lett. n. 2228. Al cardinale Giacomo Antonelli [Alassio], 29 novembre 1875 Ringrazia dei favori spirituali concessi ai missionari – annuncia apertura di case salesiane a Nizza e a Bordighera 570 <+>

Lett. n. 2229. Al commendatore Giovanni Battista Gazzolo * [Torino], dicembre 1875 Riporta la menzione papale contenuta nel Breve pei missionari – non si accenna però alle onorificenze, per altro sicure – saluti da don Francesia – auguri di buon viaggio con felice ritorno – attende precise relazioni su quanto capita in Argentina – saluti per tutti gli amici 571 <+>

Lett. n. 2230. A don Eugenio Reffo *Varazze, 2 dicembre [18]75 Manda un Breve papale sui missionari salesiani e Sull’Opera di Maria Ausiliatrice da pubblicarsi eventualmente su L’Unità Cattolica – si congratula per il suo splendido e apprezzatissimo articolo sulla partenza dei missionari – ossequi a don Margotti se fosse in sede 572 <+>

Lett. n. 2231. A don Giovanni Cagliero [Sestri Ponente], 4 dic[embre 18]75 Sperando che il viaggio sia stato buono, assicura le preghiere di tutti i salesiani per lui e i missionari – descrive la continua espansione della congregazione – chiede invio di notizie dettagliate del viaggio – invito a leggere insieme i “ricordi” dati alla partenza 573 <+>

Lett. n. 2232. A don Michele Rua * Sestri Ponente, 4 dicembre [18] 75 Nessun problema a trattare col sig. Peretti intorno alla vendita delle cascine di Strambino per l’eredità Belletrutti, ma è bene lasciare ai competenti le stime economiche – appuntamento a casa Vallauri per il lunedì successivo 575 <+>

Lett. n. 2233. Alla contessa Girolama Uguccioni *Torino, 4 dicembre [18]75 Si scusa del ritardo nello scrivere – chiede notizie della sua famiglia e di altre famiglie fiorentine – nel giorno dell’Immacolata celebrerà la santa messa per il compianto marito 576 <+>

Lett. n. 2234. A don Giovanni Bonetti *S. P[ier] d’Arena, 5 dicembre [18]75 Pensava di passare a visitarlo, ma un affare urgente lo ha costretto a rinviare la visita, che spera di fare attorno a Natale 577 <+>

Lett. n. 2235. Al giovane Manfredi [Sampierdarena], 5 dicembre [18]75 Lo ringrazia dell’affetto che gli porta – chiede confidenza onde aiutarlo – lo attende durante le vacanze – alcuni ricordi spirituali 577 <+>

Lett. n. 2236. A don Almerico Guerra Torino, 10 dicembre [18]75 Ha inviato per posta due copie del volumetto su S. Girolamo scritte da don Tamietti – ringrazia ed accetta consigli e osservazioni in vista della seconda edizione – chiede di non sospendere ulteriori suggerimenti a favore del giovane scrittore 578 <+>

Lett. n. 2237. A don Giuseppe Ronchail *Torino, 10 dicembre [18]75 Chiede precise notizie circa la casa di Nizza – invia saluti ed ossequi ad alcuni benefattori – invita a mandare denaro in sovrabbondanza a don Rua e a chiederglielo in caso di bisogno – informa che riceverà la lettera di presentazione per il vescovo di Nizza – altre comunicazioni 579 <+>

Lett. n. 2238. Dichiarazione per don Giuseppe Ronchail *Datum Taurini, die 10 decembris 1875 Lettera di presentazione di don Ronchail al vescovo di Nizza Marittima 580 <+>

Lett. n. 2239. A don Giuseppe Ronchail [Torino, metà dicembre 1875] Serie di consigli e di comunicazioni 581 <+>

Lett. n. 2240. Circolare [Torino, seconda metà di dicembre 1875] Invito alla diffusione delle Letture Cattoliche e della Biblioteca dei classici italiani 582 <+>

Lett. n. 2241. Circolare ai vescovi [Torino, seconda metà di dicembre 1875] Lettera di accompagnamento di 50 copie omaggio di un opuscolo di S. Alfonso – allega programmi delle Letture Cattoliche e della Biblioteca dei classici italiani 584 <+>

Lett. n. 2242. Al cardinale Giacomo Antonelli Lanzo, 20 dicembre 1875 Trasmette i nomi dei missionari salesiani partiti – ottimo il loro viaggio fino a Rio de Janeiro – è pronta una seconda spedizione di salesiani con Figlie di Maria Ausiliatrice – a Natale tutti i giovani offrono la comunione secondo le intenzioni del papa – il giorno seguente secondo le intenzioni del cardinale 585 <+>

Lett. n. 2243. All’arcivescovo di Torino Lorenzo Gastaldi *Torino, 26 dicembre 1875 Domanda di rinnovargli, con una certa urgenza, la facoltà di confessare, scaduta, onde evitare scandali <+>

You may also like...