Home > Uncategorized > E(m) Vol. primo (1835-1863) lett. 1-726

E(m) Vol. primo (1835-1863) lett. 1-726

image_pdfimage_print

Accedi a Dropbox

1835-1845

Lett. n. 0001. Al signor Giuseppe Strambio [Chieri, 1835-1836] Richiesta di informazioni sul giovane Annibale e sul resto della famiglia 45 <+>

Lett. n. 0002. Al giovane Antonio Avataneo [Chieri, gennaio 1836] Invia notizie sui propri studi e sul proprio stato d’animo – chiede altrettanto all’amico 46 <+>

Lett. n. 0003. Al giovane Pier Ottavio Strambio [1838] Invito ad intraprendere gli studi ecclesiastici in vista di una futura missione sacerdotale 47 <+>

Lett. n. 0004. Al seminarista Antonio Candelo [Morialdo, anter. 10 settembre 1838] Comunica di non poter venire all’appuntamento a causa del fango sulla strada 47 <+>

Lett. n. 0005. A don Giuseppe Lacqua [Chieri, aprile 1840] Dà notizie della sua salute, della tonsura e degli ordini minori ricevuti il mese precedente – riferisce «spaventevoli racconti» – invia saluti alla zia Marianna 48 <+>

Lett. n. 0006. A don Giuseppe Lacqua [Chieri, maggio 1841] Comunica la data della propria ordinazione sacerdotale – avanza proposte circa il desiderio di vita ritirata dell’anziano sacerdote – invia intenzioni di sante messe – annuncia una sua prossima visita 48 <+>

Lett. n. 0007. Al padre oblato Felice Giordano Torino, 16 aprile 1843 Ampia e dettagliata testimonianza sulla vita di seminario del chierico Giuseppe Burzio 48 <+>

Lett. n. 0008. Al padre rosminiano Francesco Puecher [Torino, 1844] Raccomanda un giovane «causidico» che intende diventare rosminiano 53 <+>

Lett. n. 0009. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni Castrum Novum, 6 martii 1844 Chiede l’autorizzazione per alienare alcuni appezzamenti di terreno 53 <+>

Lett. n. 0010. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino, anter. 6 dicembre 1844] Richiesta di benedizione del locale e degli arredi destinati all’Oratorio di S. Francesco di Sales 55 <+>

Lett. n. 0011. Al papa Gregorio XVI [Torino, anter. 18 aprile 1845] Supplica per ottenere alcuni favori spirituali 55 <+>

Lett. n. 0012. Al papa Gregorio XVI [Torino, anter. 28 maggio 1845] Richiesta di indulgenze per la recita delle litanie della Madonna 56 <+>

Lett. n. 0013. Alle autorità comunali di Torino [Torino, anter. 18 giugno 1845] Domanda collettiva di essere assunti come cappellani del cimitero di S. Pietro in Vincoli 57 <+>

Lett. n. 0014. Alle autorità comunali di Torino [Torino, anter. 3 luglio 1845] Richiesta collettiva di poter usufruire alla domenica della cappella del cimitero di S. Pietro in Vincoli 57 <+>

Lett. n. 0015. Al padre rosminiano Francesco Puecher CasteLnuovo d’Asti, 5 ottobre 1845 Chiede se un giovane causidico può sperare in un posto nell’istituto della carità e quali ne siano le condizioni – prega di inviargli alcune informazioni sul medesimo istituto 58 <+>

Lett. n. 0016. Al teologo Giovanni Borel [Castelnuovo, 11 ottobre 1845] Invia notizie della sua salute e della sua permanenza a Castelnuovo – annuncia il suo prossimo ritorno all’Oratorio 60 <+>

Lett. n. 0017. Al teologo Giovanni Borel [Castelnuovo], 17 ottobre [1845] Ulteriori notizie della sua salute – annuncia il suo prossimo ritorno a Torino – dà alcuni consigli da trasmettere alle suore dell’Ospedaletto di S. Filomena 61 <+>

Lett. n. 0018. Al fratello delle Scuole Cristiane Hervé de la Croix [Torino, ottobre-novembre 1845] Dedica di un’opera a stampa 63 <+>

Lett. n. 0019. Al padre rosminiano Francesco Puecher Torino, 3 dicembre 1845 Ringrazia delle informazioni ricevute – auspica la diffusione del volume Storia Ecclesiastica che invia – 64 <+>

Lett. n. 0020. Al padre rosminiano Francesco Puecher Torino, 6 dicembre 1845 Invia denaro ed un pacco a Stresa – dà notizie circa due studenti rosminiani di stanza a Torino 65 <+>


1846-1848

Lett. n. 0021. Al vicario di città Michele Benso di Cavour Torino, 13 marzo 1846 Traccia un resoconto dell’attività triennale del «catechismo» – ne presenta gli scopi, gli obiettivi, i metodi – chiede l’appoggio mediante un sostegno morale ed economico – dichiara la sua disponibilità ad un colloquio 66 <+>

Lett. n. 0022. Al teologo Giovanni Borel Castelnuovo, [22 agosto 1846] Espone la situazione della sua salute – chiede notizie sull’andamento dell’Oratorio durante il suo soggiorno a Castelnuovo 68 <+>

Lett. n. 0023. Al teologo Giovanni Borel [Castelnuovo, 25-27 agosto 1846] Ringrazia per la lettera inviatagli – tranquillizza circa la sua salute – invia notizie a proposito del giovane Tonin – chiede di mandargli alcuni oggetti 70 <+>

Lett. n. 0024. Al teologo Giovanni Borel Castelnuovo d’Asti, 31 agosto 1846 Chiede di intervenire presso don Trivero perché tratti amorevolmente i giovani – riferisce di un voto non mantenuto da parte di un ammalato – domanda di inviargli libri e notizie di alcuni giovani dell’Oratorio – dà notizie della sua salute 71 <+>

Lett. n. 0025. Al teologo Giovanni Borel Dal castello de’ Merli, 16 settembre [1846] Descrive il castello de’ Merli, ove si trova, come fosse una favola – informa sulla sua salute – invita a venirlo a trovare assieme a don Pacchiotti e a don Bosio 72 <+>

Lett. n. 0026. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino, anter. 11 novembre 1846] Domanda collettiva di poter erigere una Via Crucis all’Oratorio 74 <+>

Lett. n. 0027. Ai sindaci di Torino [Torino, anter. 22 aprile 1847] Richiesta di tavoli e banchi «fuori uso» per attrezzare l’incipiente scuola domenicale 75 <+>

Lett. n. 0028. Al padre rosminiano Giuseppe Fradelizio Torino, 13 agosto 1847 Raccomanda tre giovani che desiderano farsi rosminiani 76 <+>

Lett. n. 0029. Al padre rosminiano Giuseppe Fradelizio Torino, 13 settembre 1847 Lettera di accompagnamento dei tre giovani già presentati precedentemente – annuncia il prossimo arrivo di un altro aspirante 77 <+>

Lett. n. 0030. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino, anter. 5 ottobre 1847] Richiesta di adibire ad uso profano l’ex cappella dell’Oratorio presso l’Ospedaletto di S. Filomena 78 <+>

Lett. n. 0031. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino, anter. 18 dicembre 1847] Richiesta di benedizione del locale e degli arredi destinati al nuovo Oratorio di S. Luigi aperto nei pressi di Porta Nuova 78 <+>

Lett. n. 0032. Alla signora Angela Oddenino [Torino, estate 1848] Ragguaglia sulla condotta del figlio e sull’esito negativo dell’esame sostenuto – suggerisce di incominciare subito il corso di teologia 79 <+>

Lett. n. 0033. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino, anter. 27 settembre 1848] Richiesta di autorizzazione a benedire una cappella a Morialdo 80 <+>

Lett. n. 0034. Circolare [Torino, anter. 21 ottobre 1848] Annuncio dell’imminente pubblicazione del periodico L’Amico della Gioventù 81 <+>

Lett. n. 0035. Al papa Pio IX [Torino, anter. 14 dicembre 1848] Supplica di poter distribuire la S. Comunione nel corso della messa natalizia di mezzanotte 82 <+>


1849

Lett. n. 0036. Circolare [Torino, gennaio 1849] Appello a sostenere economicamente e con la propaganda il giornale L’Amico della Gioventù sorto per combattere quelli irreligiosi 83 <+>

Lett. n. 0037. Alla signora Angela Oddenino Torino, 10 maggio 1849 Informa sulla decisione del figlio di sospendere gli studi ecclesiastici per intraprendere una professione 84 <+>

Lett. n. 0038. Al padre rosminiano Giuseppe Fradelizio Torino, 5 giugno 1849 Invia un pacco di libri da propagandare – informa sui ritardi nei pagamenti da parte dei parenti dei giovani da lui inviati a Stresa – presenta due altri aspiranti rosminiani – ringrazia per i libri ricevuti 85 <+>

Lett. n. 0039. Al padre rosminiano Giuseppe Fradelizio [Castelnuovo, 20 settembre 1849] Comunica che un certo Ponzio Orazio è entrato fra i Barnabiti – manda copie della seconda edizione del Sistema metrico – indica i prezzi delle copie rilegate del Giovane Provveduto – chiede di celebrare delle sante messe 86 <+>

Lett. n. 0040. Al teologo Giovanni Borel Castelnuovo d’Asti, 20 settembre 1849 Ragguagli sul viaggio – narrazione di triste vicenda di un fratricidio – salute in via di miglioramento – invito a venire a trovarlo a Morialdo 87 <+>

Lett. n. 0041. Al teologo Giovanni Borel Murialdo, 25 settembre 1849 Comunica la sua disponibilità a sottoscrivere la petizione per il ritorno di mons. Fransoni a Torino – si raccomanda per l’Oratorio 89 <+>

Lett. n. 0042. Al re Vittorio Emanuele II [Torino, anter. 14 novembre 1849] Domanda un sussidio per far fronte alle spese degli oratori 89 <+>

Lett. n. 0043. Al padre rosminiano Giuseppe Fradelizio Torino, 5 dicembre 1849 Invia nota di spese per libri – soddisfazione per la sottomissione del Rosmini e per l’atteggiamento assunto dai rosminiani nelle scuole 92 <+>

Lett. n. 0044. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti [Torino, anter. 7 dicembre 1849] Richiesta di acquisto di 3.800 mq. (38 tavole) di terreno appartenenti al seminario 94 <+>


1850

Lett. n. 0045. Al sindaco di Torino Giorgio Bellono [Torino, anter. 9 febbraio 1850] Richiesta di sussidio per gli Oratori 95 <+>

Lett. n. 0046. Al ministero dell’interno (Filippo Galvagno) [Torino, anter. 12 febbraio 1850] Richiesta di sussidio per gli Oratori 95 <+>

Lett. n. 0047. Agli amministratori dell’«Opera della Mendicità istruita» [Torino], 20 febbraio 1850 Storia degli Oratori dal 1841 – difficoltà economiche in cui versano attualmente – richiesta di sussidio 96 <+>

Lett. n. 0048. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti [Torino], 7 marzo 1850 Informa sulle condizioni morali dell’arcivescovo e sulla disponibilità del prelato circa un progetto in corso 98 <+>

Lett. n. 0049. All’abate Antonio Rosmini Torino, 11 marzo 1850 Propone la costruzione di un nuovo edificio per l’oratorio – domanda se non sia il caso di introdurre in qualche modo l’istituto della carità in Torino – assicura l’ospitalità per gli studenti rosminiani 99 <+>

Lett. n. 0050. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti Da casa [Torino], 28 marzo 1850 Informa circa lo sradicamento delle piante che è in corso nell’orto attiguo all’Oratorio – chiede che venga sospeso 100 <+>

Lett. n. 0051. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 15 aprile 1850 Espone le due finalità del progetto avanzato precedentemente e su cui il Rosmini s’era mostrato interessato – precisa alcuni punti dell’eventuale contratto 101 <+>

Lett. n. 0052. A don Daniele Rademacher Torino, 10 luglio 1850 Esprime il suo risentimento ed il suo disappunto sull’atteggiamento ostile che si ha in Piemonte nei confronti della religione – informa sulle vicende degli Oratori 103 <+>

Lett. n. 0053. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 13 luglio 1850 Comunica la sua soddisfazione per l’accoglimento da parte del Rosmini della proposta di collaborazione per il nuovo edificio dell’Oratorio – chiede che l’interesse di un prestito gli sia condonato per tre anni 105 <+>

Lett. n. 0054. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 27 agosto 1850 Obbligato a ritardare il suo viaggio a Stresa, ne dà l’avviso ed il motivo 106 <+>

Lett. n. 0055. Al cardinale Giacomo Antonelli Torino, 28 agosto 1850 Esterna i suoi sentimenti di riconoscenza per le corone ricevute e chiede varie indulgenze 107 <+>

Lett. n. 0056. Al papa Pio IX [Torino, 28 agosto 1850] Richiesta di particolari indulgenze per i membri della «congregazione sotto il titolo e protezione di S. Francesco di Sales» 109 <+>

Lett. n. 0057. Al papa Pio IX [Torino, 28 agosto 1850] Richiesta di particolari indulgenze per i membri della «congregazione sotto il titolo e protezione del Santo Angelo Custode» 109 <+>

Lett. n. 0058. Al papa Pio IX [Torino, 28 agosto 1850] Domanda di indulgenze da lucrare nella cappella del S. Rosario a Morialdo 110 <+>

Lett. n. 0059. Al papa Pio IX [Torino, 28 agosto 1850] Domanda di poter benedire croci e medaglie Ili <+>

Lett. n. 0060. Al teologo Giovanni Borel Giaveno, 12 settembre 1850 Informazioni sull’andamento degli esercizi spirituali a Giaveno – richiesta di oggetti religiosi da offrire ai partecipanti – notizie sulla propria ed altrui salute Ili <+>

Lett. n. 0061. Al padre rosminiano Giuseppe Fradelizio [Torino, poster. 23 settembre 1850] Breve relazione sul suo viaggio di ritorno da Stresa 113 <+>

Lett. n. 0062. Al teologo Giovanni Borel Castelnuovo d’Asti, 30 settembre 1850 Dà notizie sue e dei giovani presenti a Castelnuovo – invita a raggiungerlo assieme ad altri sacerdoti – esprime la sua preoccupazione per due giovani ricoverati all’Oratorio 114 <+>

Lett. n. 0063. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Castelnuovo, anter. 23 ottobre 1850] Domanda di poter ammettere all’esame per la vestizione clericale, fuori dei tempi previsti, quattro giovani dell’Oratorio 115 <+>

Lett. n. 0064. All’abate Antonio Rosmini Castelnuovo d’Asti, 25 ottobre 1850 Annuncia il suo imminente ritorno – dà disposizioni per un prestito 116 <+>

Lett. n. 0065. [Al re Vittorio Emanuele II] [Torino, anter. 1 dicembre 1850] Richiesta di sussidio per i vari oratori 117 <+>

Lett. n. 0066. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti Torino, 3 dicembre [1850] Chiede favori per conto del chierico Oddenino 117 <+>

Lett. n. 0067. Al sindaco di Torino Giorgio Bellono [Torino, anter. 13 dicembre 1850] Richiesta di entrare in possesso della strada vicinale che dalla via di Valdocco mette a casa Moretta e proprietà Rocci, obbligandosi a non cambiarne la destinazione 118 <+>


1851

Lett. n. 0068. All’abate Antonio Rosmini Torino, 7 gennaio 1851 Proposta di soprassedere alla costruzione del progettato edilìzio per acquistare la casa Pinardi posta in vendita dal proprietario – chiede un prestito 119 <+>

Lett. n. 0069. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 15 gennaio 1851 Assicura che la casa Pinardi è libera da qualsiasi ipoteca – invita a mandare un rappresentante del Rosmini per la stipulazione dell’atto notarile di compera 120 <+>

Lett. n. 0070. AI padre rosminiano Giuseppe Fradelizio Torino, 18 gennaio 1851 Chiede scusa di non aver risposto ad alcune lettere – spedisce un pacco di libri – invia note di spesa – si rammarica per non essersi potuti incontrare a Torino 121 <+>

Lett. n. 0071. Al teologo Giovanni Battista Appendini [Torino, febbraio 1851] Lettera di accompagnamento di copie del libretto Avvisi ai Cattolici – rischi di attacchi da parte della stampa avversa 122 <+>

Lett. n. 0072. Al giovane Antonio Comba [Torino, anter. 16 febbraio 1851] Comunica notizie dell’Oratorio 123 <+>

Lett. n. 0073. Al papa Pio IX [Torino, anter. 18 febbraio 1851] Domanda di indulgenza plenaria per i giovani dell’oratorio nell’ultima domenica del mese e nelle feste di S. Luigi 123 <+>

Lett. n. 0074. Ad un sacerdote non identificato Casa [Torino], 19 febbraio 1851 Invia pagina della Gazzetta Piemontese con resoconto della seduta del Senato 124 <+>

Lett. n. 0075. Al padre rosminiano Felice Scesa Torino, 3 marzo 1851 Spedizione di pacchi con note di spese 124 <+>

Lett. n. 0076. All’abate Antonio Rosmini Torino, 28 maggio 1851 Aggiornamento circa il progetto di costruzione della chiesa – richiesta di aiuti in denaro 126 <+>

Lett. n. 0077. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 4 giugno 1851 Ringrazia per la disponibilità dei rosminiani ad offrirgli dei loro libri da porre in vendita, il cui ricavato verrebbe devoluto alla costruzione della chiesa 127 <+>

Lett. n. 0078. Al sindaco di Torino Giorgio Bellono [Torino, 12 giugno 1851] Domanda di costruzione della chiesa di S. Francesco di Sales 128 <+>

Lett. n. 0079. [Al re Vittorio Emanuele II] [Torino], 13 giugno 1851 Presenta il progetto dell’erigenda chiesa a favore dei giovani dell’Oratorio – invita il re a continuare a dare l’appoggio all’opera – lo prega di presenziare alla posa della prima pietra 128 <+>

Lett. n. 0080. Al Prefetto della casa reale, duca Pasqua di S. Giovanni [Torino, 13] giugno 1851 Richiesta di appoggio della domanda al re, di cui alla Lett. prec 128 <+>

Lett. n. 0081. Al vescovo di Casale Luigi Nazari di Calabiana [Torino, aìiter. 20 giugno 1851] Invito a recarsi all’Oratorio per amministrare le cresime ai giovani il 29 giugno 129 <+>

Lett. n. 0082. Al vescovo di Fossano Luigi Fantini [Torino, anter. 24 giugno 1851] Invito ad amministrare le cresime domenica 29 giugno – buone notizie dei giovani fossanesi residenti a Valdocco 129 <+>

Lett. n. 0083. Al padre rosminiano Giuseppe Fradelizio Torino, 4 luglio 1851 Spiritosa richiesta di contribuire alle spese della costruzione della chiesa mediante l’offerta di materiali edilizi 130 <+>

Lett. n. 0084. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino, anter. 18 luglio 1851] Domanda la facoltà di benedire la prima pietra della chiesa di S. Francesco di Sales 131 <+>

Lett. n. 0085. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino], 22 luglio 1851 Richiesta di un esame privato per la vestizione clericale di giovani dell’Oratorio – domanda di sussidio per l’erigenda chiesa di S. Francesco di Sales 131 <+>

Lett. n. 0086. Al vescovo di Fossano Luigi Fantini [Torino], 25 luglio 1851 Comunica che un giovane fossanese ha lasciato l’oratorio – chiede un sussidio per la costruzione della chiesa di S. Francesco di Sales 132 <+>

Lett. n. 0087. [Al ministro di grazia e giustizia, Giovanni de Foresta] [Torino], 27 luglio 1851 Richiesta di sussidio per la costruzione della chiesa di S. Francesco di Sales 132 <+>

Lett. n. 0088. Circolare ai vescovi di Alba, Biella, Mondovì, Saluzzo, Susa, Vigevano [Torino, fine luglio 1851] Richiesta di sussidio per la costruzione della chiesa di S. Francesco di Sales 132 <+>

Lett. n. 0089. A don Michelangelo Chiatellino Torino, 29 agosto 1851 Comunica il rientro in famiglia di un giovane che gli era stato raccomandato 133 <+>

Lett. n. 0090. Al vescovo di Susa Giovanni Antonio Odone [Torino, anter. 18 settembre 1851] Domanda che il vescovo faccia celebrare 90 sante messe, lasciandone a lui l’offerta 134 <+>

Lett. n. 0091. Al padre rosminiano Francesco Puecher Torino, 22 ottobre 1851 Note di debiti e crediti – ragguagli circa i lavori di costruzione della chiesa e l’aumento dei costi 134 <+>

Lett. n. 0092. Al sindaco di Torino Giorgio Bellono Torino, 22 ottobre 1851 Richiesta di condono della tassa per il rilascio della licenza di costruzione della chiesa 135 <+>

Lett. n. 0093. All’intendente generale di finanza Alessandro Pernati Torino, 9 dicembre 1851] Richiesta collettiva di autorizzazione per una lotteria 136 <+>

Lett. n. 0094. Circolare Torino, 20 dicembre 1851 Breve storia dell’Oratorio – appoggio della famiglia reale e delle autorità governative e municipali – necessità di ampliamenti – decisione di indire pubblica lotteria – invito a contribuirvi mediante invio di oggetti 139 <+>

Lett. n. 0095. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi [Torino] Vigilia del SS.mo Natale, 24 dicembre 1851 Scherzosa composizione per informarlo sullo stato dei lavori della chiesa di S. Francesco e per invitarlo a contribuire alle spese mediante offerta in denaro e l’esplicito sostegno alla già progettata lotteria 141 <+>


1852

Lett. n. 0096. Al ministro della guerra Alfonso Lamarmora [Torino, anter. 16 gennaio 1852] Richiesta di poter usufruire di tre camere del convento di S. Domenico che all’epoca era a disposizione dell’amministrazione militare 144 <+>

Lett. n. 0097. All’intendente generale di finanza Alessandro Pernati [Torino, anter. 6 febbraio 1852] Richiesta di nomina di perito estimatore dei doni della lotteria nella persona dell’orefice Vittorio Ritner 144 <+>

Lett. n. 0098. Al tipografo Pietro Marietti Dall’Oratorio [Torino], 6 febbraio 1852 Chiede che gli venga continuata la collaborazione per la lotteria 145 <+>

Lett. n. 0099. Al ministro delle finanze Camillo Benso di Cavour [Torino, anter. 16 febbraio 1852] Domanda di esenzione delle spese postali relative alla lotteria 146 <+>

Lett. n. 0100. Al padre rosminiano Francesco Puecher Torino, 16 febbraio 1852 Accetta di tenere all’Oratorio il giovane raccomandato dal Rosmini 147 <+>

Lett. n. 0101. All’abate Stanislao Gazelli di Rossana [Torino, anter. 18 febbraio 1852] Chiede di intervenire presso il re a favore della sua supplica onde ottenere l’uso temporaneo di qualche sala appartenente alla Corona per l’esposizione degli oggetti della lotteria 148 <+>

Lett. n. 0102. Al marchese Gustavo Benso di Cavour Torino, 18 febbraio 1852 Invito a visitare l’esposizione degli oggetti donati per la lotteria 148 <+>

Lett. n. 0103. Al cavaliere Zaverio Provana di Collegno Torino, 21 febbraio 1852 Chiede tempo per accogliere un giovane che gli è stato raccomandato 148 <+>

Lett. n. 0104. Al sindaco di Torino Giorgio Bellono [Torino, anter. 25 febbraio 1852] Richiesta di poter disporre di una sala per l’esposizione degli oggetti della lotteria 149 <+>

Lett. n. 0105. All’abate Stanislao Gazelli [Torino, anter. 25 febbraio 1852] Lettera di ringraziamento per la precedente mediazione e richiesta di ulteriore appoggio della sua nuova domanda al re 149 <+>

Lett. n. 0106. All’intendente generale di finanza ad interim [Torino, anter. 3 marzo 1852] Richiesta di autorizzazione ad aggiungere altri quattro nomi alla commissione incaricata della lotteria 150 <+>

Lett. n. 0107. All’intendente generale di finanza ad interim [Torino, 29 marzo 1852] Ricorso contro la scarsa valutazione degli oggetti d’arte offerti per la lotteria 151 <+>

Lett. n. 0108. Al vicario generale di Torino can. Filippo Ravina [Torino, anter. 7 aprile 1852] Richiesta di autorizzazione a benedire un nuovo tabernacolo 152 <+>

Lett. n. 0109. All’intendente generale di finanza ad interim [Torino, anter. 8 aprile 1852] Richiesta di decreto di autorizzazione a smerciare altri 500 biglietti della lotteria 153 <+>

Lett. n. 0110. Al padre rosminiano Costantino Comollo Torino, 10 aprile 1852 Dà informazioni sul fratello che, ricoverato a Valdocco, crea qualche problema per la convivenza e per lo studio – invia biglietti della lotteria 153 <+>

Lett. n. 0111. All’intendente generale di finanza ad interim [Torino, anter. 27 aprile 1852] Richiesta di perizia per nuovi doni pervenuti – domanda di prolungare di un mese l’esposizione degli oggetti della lotteria 154 <+>

Lett. n. 0112. Al vescovo di Biella Pietro Losana Torino, 4 maggio 1852 Ringrazia per l’offerta di 1.000 lire raccolte nella diocesi di Biella quale contributo per l’assistenza data da don Bosco ai giovani biellesi 155 <+>

Lett. n. 0113. Circolare Torino, 14 maggio 1852 Invito al saggio accademico dei giovani delle scuole serali – programma del trattenimento 157 <+>

Lett. n. 0114. Al vescovo d’Acqui Terme Modesto Contratto (e ad altri vescovi) Torino, 21 maggio 1852 Spedisce 200 biglietti della lotteria e ne chiede lo smercio 158 <+>

Lett. n. 0115. All’intendente generale di finanza ad interim [Torino, 24 maggio 1852] Richiesta di ulteriore prolungamento del tempo per lo smercio dei biglietti della lotteria 159 <+>

Lett. n. 0116. Al vescovo di Vercelli Alessandro d’Angennes [Torino, anter. 8 giugno 1852] Invito a benedire il 20 giugno la nuova chiesa di S. Francesco di Sales 160 <+>

Lett. n. 0117. Al vescovo di Ivrea Luigi Moreno Torino, [10 giugno] 1852 Invito per la benedizione della nuova chiesa e per la celebrazione in essa delle prime sacre funzioni – disponibilità ad accordarsi per la creazione di una «biblioteca» 160 <+>

Lett. n. 0118. Al conte Giuseppe Provana di Collegno Torino, anter. 15 giugno 1852 Domanda di devolvere 300 lire di pensione annuale a favore del chierico Felice Reviglio 161 <+>

Lett. n. 0119. Circolare Dall’Oratorio [Torino], 16 giugno 1852 Invito per l’inaugurazione della chiesa 162 <+>

Lett. n. 0120. Al vicario generale di Torino can. Filippo Ravina [Torino, anter. 19 giugno 1852] Supplica di trasferire il luogo di culto dal primo Oratorio alla chiesa di S. Francesco di Sales – richiesta di benedire la nuova chiesa 163 <+>

Lett. n. 0121. All’intendente generale di finanza Carlo Farcito [Torino, anter. 29 giugno 1852] Richiesta di proroga per l’estrazione dei numeri della lotteria 163 <+>

Lett. n. 0122. Al vescovo di Ivrea Luigi Moreno [Lanzo, luglio 1852] Invia notizie sulla chiesa ormai inaugurata – allega poesia recitata in quell’occasione – invita il vescovo a visitare la chiesa – manda manoscritto per pubblicazione 164 <+>

Lett. n. 0123. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino, anter. 29 luglio 1852] Comunica l’avvenuta inaugurazione della nuova chiesa e l’esito della lotteria – devolve la metà della somma raccolta alla Piccola Casa del Cottolengo 165 <+>

Lett. n. 0124. Al canonico Lorenzo Gastaldi Torino, 8 agosto 1852 Lo informa che invia i libri richiestigli con la nota-spese 165 <+>

Lett. n. 0125. Al giovane oratoriano Bartolomeo Bellisio Torino, [vacanze autunnali 1852] Comunica che lo ha raccomandato al conte Lunel in merito alla chiamata al servizio militare 166 <+>

Lett. n. 0126. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino, anter. 16 settembre 1852] Istanza di rinnovo ad tempus di favori spirituali concessigli precedentemente dal papa 167 <+>

Lett. n. 0127. [Al ministro di grazia e giustizia, Carlo Boncompagni] [Torino], 25 settembre 1852 Richiesta di sussidio per le opere di Valdocco 168 <+>

Lett. n. 0128. Al chierico Giuseppe Buzzetti Castelnuovo d’Asti, 29 settembre 1852 Gli assegna alcune commissioni da fare prima che parta da Torino 168 <+>

Lett. n. 0129. Agli amministratori dell’ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro [Torino, anter. 11 ottobre 1852] Domanda di sovvenzione 170 <+>

Lett. n. 0130. Al tipografo Giulio Speirani Da casa [Torino], 15 ottobre 1852 Richiesta di spiegazioni circa l’ingiunzione pervenutagli di pagare un forte debito contratto al tempo della pubblicazione de L’amico della Gioventù 170 <+>

Lett. n. 0131. Al vescovo di Biella Pietro Losana [Torino, anter. 30 ottobre 1852] Domanda di accogliere gratuitamente nel seminario diocesano un aspirante seminarista povero 171 <+>

Lett. n. 0132. Al sindaco di Torino Giorgio Bellono Dall’Oratorio di Valdocco [Torino], 8 novembre 1852 Domanda di sussidio per pagare l’affitto degli oratori ed i debiti delle nuove costruzioni 171 <+>

Lett. n. 0133. Agli amministratori dell’«Opera della Mendicità Istruita» – Torino, 18 novembre 1852 Nuova richiesta di sovvenzione dato l’aumento dei giovani ricoverati all’Oratorio 172 <+>

Lett. n. 0134. Al marchese Cesare Alfieri di Sostegno – Dall’Oratorio [Torino], 22 novembre 1852 Lettera di accompagnamento della richiesta di cui alla lettera precedente 173 <+>

Lett. n. 0135. Al canonico Lorenzo Gastaldi Torino, 24 novembre 1852 Rassicurazioni circa il proprio legittimo possesso della casa Pinardi – creazione di società tontinaria con don Borel, don Murialdo e don Cafasso 174 <+>

Lett. n. 0136. Al cardinale Giacomo Antonelli Torino, 30 novembre 1852 Chiede un appoggio per ottenere favori spirituali 175 <+>

Lett. n. 0137. AI papa Pio IX [Torino, 30 novembre 1852] Richiesta di poter confessare fuori diocesi in particolari casi 176 <+>

Lett. n. 0138. Al papa Pio IX [Torino, 30 novembre 1852] Richiesta di facoltà di leggere e conservare libri proibiti 177 <+>

Lett. n. 0139. Al papa Pio IX [Torino, 30 novembre 1852] – Chiede il rinnovo della facoltà di distribuire la santa comunione nella messa di mezzanotte a Natale 177 <+>

Lett. n. 0140. Al prevosto di Capriglio Giovanni Bosio Torino, 6 dicembre 1852 A proposito di un titolo onorifico – domanda che gli spedisca alcuni libri che tiene a casa sua, ai Becchi – dà notizia del crollo della casa che stava costruendo 178 <+>

Lett. n. 0141. Al sindaco di Torino Giorgio Bellono Torino, anter. 11 dicembre 1852 Richiesta di sussidio per la scuola serale 179 <+>

Lett. n. 0142. Al canonico Lorenzo Gastaldi [Torino, 11 dicembre 1852] Comunicazioni varie circa i dipinti commissionati pel presepio – notizie della mamma del can. – altri comuni progetti 180 <+>


1853

Lett. n. 0143. A don Vittorio Alasonatti [Torino, 1853] – Invito a lasciare Avigliana per recarsi a lavorare all’Oratorio di Valdocco 181 <+>

Lett. n. 0144. Al primo segretario dell’ordine mauriziano, Luigi Cibrario – [Torino, gennaio 1853] Richiesta di decorazione mauriziana per un benefattore dell’Oratorio 181 <+>

Lett. n. 0145. Al canonico Lorenzo Gastaldi [Ivrea, 1 gennaio 1853] – Si meraviglia per il ritardo postale nella consegna dei lavori per il presepio – ringrazia per l’invio di alcuni quadri – comunica di aver ricevuto l’offerta di lire 200 182 <+>

Lett. n. 0146. Al padre rosminiano Costantino Comollo Ivrea, 3 gennaio 1853 Dà informazioni circa il fratello, Clodoveo, che toma a casa per passare un periodo di convalescenza 183 <+>

Lett. n. 0147. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 25 gennaio 1853 A proposito di un affare di farmacia – spedisce alcuni programmi dell’associazione delle Letture Cattoliche – invita a smerciare biglietti per una nuova piccola lotteria 184 <+>

Lett. n. 0148. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 1 febbraio 1853 Ancora a proposito della farmacia – desidera che l’arciprete indirizzi una lettera di ringraziamento alla sig.ra Ponza di S. Martino 186 <+>

Lett. n. 0149. Al padre rosminiano Francesco Puecher Torino, 1 febbraio 1853 Esprime l’intenzione di estinguere il debito contratto coll’istituto della carità 187 <+>

Lett. n. 0150. Al canonico Lorenzo Gastaldi Torino, 1 febbraio 1853 Attesta ricevuta dei due quadri inviatigli – manda cento biglietti della nuova lotteria – offre un ragguaglio circa la recente festa di S. Francesco di Sales – elogia la madre del canonico 188 <+>

Lett. n. 0151. All’intendente generale di finanza Carlo Farcito [Torino, 13 febbraio 1853] Richiesta di aprire una lotteria avente per premio una cassa di ferro 189 <+>

Lett. n. 0152. Al tipografo Giacinto Marietti Da casa [Torino], 14 febbraio 1853 Chiede la restituzione di un testo da ristampare 190 <+>

Lett. n. 0153. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 2 marzo 1853 – Note di spese – abbozzo di progetto di tipografìa 190 <+>

Lett. n. 0154. Al vicario generale di Torino can. Filippo Ravina Torino, 4 marzo 1853 Trasmette copie degli Avvisi ai Cattolici – chiede copie delle circolari per le Letture Cattoliche 192 <+>

Lett. n. 0155. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 6 marzo 1853 Ancora a proposito dell’affare della farmacia di cui alla lettera n. 147 193 <+>

Lett. n. 0156. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 7 aprile 1853 Comunicazioni varie circa la lotteria, i ragazzi accolti in Oratorio e prime reazioni positive alla pubblicazione delle Letture Cattoliche 194 <+>

Lett. n. 0157. Al sindaco di Torino Giovanni Battista Notta [Torino], 2 maggio 1853 Espone il suo desiderio di riprendere i lavori di ricostruzione dell’edificio crollato alcuni mesi prima 195 <+>

Lett. n. 0158. Al vicario generale di Torino can. Filippo Ravina – [Torino], 22 maggio [1853] Richiesta di autorizzare don Gattino a benedire la nuova campana della chiesa di S. Francesco di Sales 196 <+>

Lett. n. 0159. All’intendente generale di finanza Carlo Farcito – [Torino, anter. 27 maggio 1853] – Richiesta di proroga del termine della lotteria, in quanto ancora in corso la distribuzione dei • biglietti 196 <+>

Lett. n. 0160. Al cardinale Giacomo Antonelli Torino, 31 maggio 1853 – Richiede per conto del sacerdote Viale la facoltà di risiedere in Torino – invia copie delle Letture Cattoliche – si mostra preoccupato per la diffusione dei Valdesi 197 <+>

Lett. n. 0161. A don Michelangelo Chiatellino Torino, 16 giugno 1853 Comunica che don Cafasso non ha alcuna obiezione a che si trasferisca dalla sede scolastica di Carignano a quella di Borgo Comalese 198 <+>

Lett. n. 0162. A don Michelangelo Chiatellino Torino, 21 giugno 1853 Scrive riguardo all’accordo raggiunto con la duchessa Lavai di Montmorency per il trasferimento di cui alla lettera precedente 199 <+>

Lett. n. 0163. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi [Torino], 22 giugno 1853 – Ringrazia per la somma pervenutagli da parte della contessa Severina d’Antignano – rinnova l’invito a venire a Valdocco per la festa di S. Luigi 200 <+>

Lett. n. 0164. Al vescovo di Asti Filippo Artico [Torino, anter. 9 luglio 1853] – Lo ringrazia per la venuta a Torino – ha parole di consolazione dopo i feroci attacchi al vescovo – da parte del giornale L’operaio d’Asti 201 <+>

Lett. n. 0165. Alle autorità comunali di Torino [Torino, 3 agosto 1853] Presentazione delle attività svolte nei tre oratori di Torino – richiesta di sovvenzione 201 <+>

Lett. n. 0166. All’intendende generale di finanza Carlo Farcito – [Torino, anter. 20 agosto 1853] Ulteriore richiesta di proroga della data di estrazione dei biglietti della lotteria 202 <+>

Lett. n. 0167. Al teologo Giovanni Battista Appendini Torino, 21 agosto 1853 Comunica il suo prossimo arrivo onde riposarsi e dedicarsi allo studio 203 <+>

Lett. n. 0168. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 29 agosto 1853 Domanda di comunicargli il periodo in cui il Rosmini verrà a Torino per poter concludere ogni contratto 204 <+>

Lett. n. 0169. Al vicario generale di Torino can. Filippo Ravina [Torino, settembre 1853] Richiesta di proroga per un triennio di alcuni favori spirituali a vantaggio degli abitanti di Morialdo 204 <+>

Lett. n. 0170. Al canonico Silvestro Tea Torino, 22 settembre 1853 Notizie sulla condotta del giovane Biletta 205 <+>

Lett. n. 0171. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 15 ottobre 1853 Spedizione della nota dei numeri estratti nella lotteria – richiesta di eventuale disponibilità del fratello per alcune occupazioni da definirsi in seguito 206 <+>

Lett. n. 0172. All’abate Antonio Rosmini Torino, 15 ottobre 1853 Impossibilitato a restituire nel tempo stabilito una somma presa a prestito, chiede la dilazione – di alcuni mesi 207 <+>

Lett. n. 0173. Al signor Conti Torino, 9 novembre 1853 Lettera di accettazione di un fanciullo – chiede una pensione a discrezione del padre 208 <+>

Lett. n. 0174. Al teologo Giovanni Battista Appendini Torino, 18 dicembre 1853 – Si giustifica per non aver potuto inviare i suoi cantori a Villastellone a causa dei ritardi postali 208 <+>

Lett. n. 0175. Al cardinale arcivescovo di Ferrara, Luigi Vannicelli Casoni – Torino, 19 dicembre 1853 Petizione per la diffusione delle Letture Cattoliche 209 <+>

Lett. n. 0176. Al professore Giuseppe Bonzanino Torino, 28 dicembre 1853 Presentazione di due giovani da avviare agli studi 210 <+>

Lett. n. 0177. All’abate Antonio Rosmini Torino, 29 dicembre 1853 Apertura di trattative per l’impianto di una tipografia all’Oratorio – difficoltà al riguardo, soprattutto di indole finanziaria 211 <+>


1854

Lett. n. 0178. Al conte Clemente Solaro della Margherita Torino, 5 gennaio 1854 Domanda di sussidio per risolvere gravi strettezze finanziarie 212 <+>

Lett. n. 0179. Al padre rosminiano Vincenzo De Vit Ivrea, 11 gennaio 1854 Precise proposte di convenzione col Rosmini per la progettata tipografia 213 <+>

Lett. n. 0180. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 19 gennaio 1854 Comunicazioni varie circa la diffusione delle Letture cattoliche, la propria salute, l’urgenza di – aiuti economici ecc 214 <+>

Lett. n. 0181. All’intendente generale di finanza Carlo Farcito Torino, 27 gennaio 1854 Chiede l’autorizzazione ad aprire una nuova lotteria 215 <+>

Lett. n. 0182. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 31 gennaio 1854 Ringraziamenti per le offerte ricevute – preghiere di suffragio per il conte d’Antignano, generoso benefattore dell’Oratorio 216 <+>

Lett. n. 0183. AI notaio Vincenzo Baldioli Torino, 8 febbraio 1854 Richiesta di intervento per la sistemazione di comune accordo della casa della «Giardiniera» 217 <+>

Lett. n. 0184. [Al ministro di grazia e giustizia Urbano Rattazzi] – [Torino], 23 febbraio 1854 Chiede sussidio a favore delle opere di Valdocco 218 <+>

Lett. n. 0185. All’abate Antonio Rosmini Torino, 24 febbraio 1854 Variazioni significative rispetto al precedente progetto edilizio per la tipografia – proposta di acquistare casa Coriasco 219 <+>

Lett. n. 0186. All’abate Antonio Rosmini Torino, 7 marzo 1854 – Altre proposte circa l’acquisto di terreni e fabbricati per la progettata tipografia 220 <+>

Lett. n. 0187. Circolare Torino, [13] marzo 1854 Appello per una piccola lotteria 222 <+>

Lett. n. 0188. All’intendente generale di finanza Carlo Farcito – [Torino, anter. 1 aprile 1854] – Nuovo quadro offerto per la lotteria – domanda di aumentare il numero dei biglietti da smerciare – richiesta di posticipare la data dell’estrazione 223 <+>

Lett. n. 0189. Al conte Zaverio Provana di Collegno Torino, 1 aprile 1854 Presentazione di una persona che sarebbe disposta a prendersi cura di un ragazzo protetto dal conte 224 <+>

Lett. n. 0190. Al curato di Sassi teologo Pietro Abbondioli Torino, 4 aprile 1854 Espone il desiderio della propria madre di avere alcune semenze di fagioli e di altre verdure 224 <+>

Lett. n. 0191. All’arciprete di Bernezzo Pietro Durbano Torino, 6 aprile 1854 Informazioni sulla cattiva condotta del cugino – chiede un suo intervento epistolare presso il giovane 225 <+>

Lett. n. 0192. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 9 maggio 1854 Comunicazioni di vario genere – schiarimenti circa la problematicità della memoria da inviarsi – a Roma a proposito del contratto di vendita di un terreno 226 <+>

Lett. n. 0193. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 27 giugno 1854 Conferma della disponibilità del Cafasso ad accogliere il can. al Convitto per gli esercizi spirituali – richiesta di invio del biglietto vincente della lotteria – invito ad alloggiare a Valdocco in occasione del suo viaggio a Torino 228 <+>

Lett. n. 0194. [Al ministro di grazia e giustizia Urbano Rattazzi] [Torino], 15 luglio 1854 Richiesta di sovvenzione 228 <+>

Lett. n. 0195. Al sindaco di Torino Giovanni Battista Notta Oratorio [Torino], 5 agosto 1854 – Avendo avuto forti spese per adeguarsi alle richieste igienico-sanitarie comunali, è rimasto privo di mezzi di sussistenza – implora sussidio 229 <+>

Lett. n. 0196. Al primo segretario dell’ordine mauriziano, Luigi Cibrario – [Torino, anter. 15 agosto 1854] Richiesta di sussidio sui fondi dell’Ordine 230 <+>

Lett. n. 0197. Al sindaco di Pinerolo Giuseppe Giosserano [Torino, anter. 2 ottobre 1854] – Si offre di inviargli quattro giovani per l’assistenza ai colerosi ricoverati nel lazzaretto del paese 230 <+>

Lett. n. 0198. A Niccolò Tommaseo [Castelnuovo, poster. 3 ottobre 1854] – Si dichiara disposto a mettere a sua disposizione tutti i libri del Rosmini che dovesse avere a Valdocco – notizie varie 230 <+>

Lett. n. 0199. Al giovane Giovanni Cagliero Torino, 7 ottobre 1854 Soddisfazione per il miglioramento della salute – invito a prepararsi per la vestizione clericale – disponibilità a venire incontro alle spese per i nove anni di studio che lo attendono 232 <+>

Lett. n. 0200. Al vescovo di Pinerolo Lorenzo Renaldi [Torino, anter. 24 ottobre 1854] Accettazione di un giovane seminarista povero, raccomandatogli dal vescovo 233 <+>

Lett. n. 0201. Circolare Torino, [30] ottobre 1854 Richiesta di collaborazione per la diffusione delle Letture Cattoliche 233 <+>

Lett. n. 0202. Al sindaco di Torino Giovanni Battista Notta – [Torino, anter. 31 ottobre 1854] Proposta di poter istruire gli orfani del colera ricoverati temporaneamente presso il convento di S. Domenico 234 <+>

Lett. n. 0203. Al vescovo di Pinerolo Lorenzo Renaldi [Torino, 5 novembre 1854] Accettazione di un altro giovane seminarista raccomandatogli dal vescovo 234 <+>

Lett. n. 0204. Agli amministratori dell’«Opera della mendicità istruita» – [Torino, anter. 13 novembre 1854] Presenta le gravi strettezze finanziarie in cui si trova – domanda un sussidio 235 <+>

Lett. n. 0205. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 14 novembre 1854 Assicura che si sta interessando del fratello – comunica che gli è stata proposta una revisione – del fascicolo delle Letture Cattoliche «Il Giubileo» 236 <+>

Lett. n. 0206. Al ministro valdese Luigi De Sanctis Torino-Valdocco, 17 novembre 1854 – Lo invita a casa sua per condividere il pane e lo studio 237 <+>

Lett. n. 0207. All’intendente generale di finanza Carlo Farcito – Dall’Oratorio [Torino], 21 novembre 1854 Richiesta di aprire una lotteria (con un solo premio) a beneficio dell’Oratorio 238 <+>

Lett. n. 0208. Al ministro valdese Luigi De Sanctis Torino-Valdocco, 30 novembre 1854 Ribadisce il proprio ed altrui affetto per il ministro – conferma la sua disponibilità ad incontrarlo 239 <+>

Lett. n. 0209. Al re Vittorio Emanuele II Torino, dicembre 1854 Annuncio di morte delle due regine 240 <+>

Lett. n. 0210. Al teologo Giovanni Battista Appendini Torino, 21 dicembre 1854 Chiede precisazioni circa la data dell’ottavario che ha accettato di predicare a Villastellone, per poter fissare la data degli esercizi spirituali 240 <+>


1855

Lett. n. 0211. Al re Vittorio Emanuele II [Torino, gennaio 1855] Annuncio di altro lutto nella famiglia reale 242 <+>

Lett. n. 0212. Al vescovo di Ivrea Luigi Moreno Torino, 16 gennaio 1855 A proposito della celebrazione di un matrimonio – problemi relativi alle spese tipografiche delle Letture Cattoliche 242 <+>

Lett. n. 0213. Al sindaco di Torino Giovanni Notta Torino, 25 gennaio 1855 Chiede aiuti per sfamare gli orfani del colera da lui raccolti, nonostante un precedente impegno – di non domandare alcun sussidio comunale per l’anno in corso 243 <+>

Lett. n. 0214. Al teologo Giovanni Battista Appendini Torino, 6 febbraio 1855 Problemi di orari per la predicazione dell’ottavario 244 <+>

Lett. n. 0215. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 10 febbraio 1855 Pratiche per acquisto di terreni – nota di debiti e crediti 245 <+>

Lett. n. 0216. Al sacerdote di Porto Maurizio Francesco Piatti – [Torino, anter. 19 febbraio 1855] Ringrazia sia della lettera che gli è pervenuta sia dell’allegato contenente alcune strofe sull’Imm. Concez. – di queste, una volta pubblicate nelle Lett. Catt., gli avrebbe poi inviato un certo numero di copie 247 <+>

Lett. n. 0217. Al padre rosminiano, canonico Lorenzo Gastaldi Torino, 23 febbraio 1855 Notizie piacevoli della madre del can. e piuttosto preoccupanti dello zio – acquisto di terreni davanti alla chiesa – conclusione dei lavori nella casa Pinardi – situazione religiosa ed economica dell’Oratorio – preoccupazioni per le leggi eversive in via d’approvazione 247 <+>

Lett. n. 0218. Al re Vittorio Emanuele II [Torino, marzo 1855] Annuncio di un ulteriore lutto nella famiglia reale 250 <+>

Lett. n. 0219. Alla signora Serazzi di Novara Torino, 18 marzo 1855 Ringraziamento per un’offerta e per l’incoraggiamento a continuare l’opera intrapresa 250 <+>

Lett. n. 0220. All’intendente generale di finanza Carlo Farcito Torino, 22 marzo 1855 Richiesta di autorizzazione per lotteria e di nomina di un perito 250 <+>

Lett. n. 0221. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 6 maggio 1855 – Note di conti – pensione del giovane Comollo – possibilità di acquistare casa Coriasco 251 <+>

Lett. n. 0222. Circolare Torino, 8 maggio 1855 Prega di smerciare i biglietti della lotteria 253 <+>

Lett. n. 0223. Al ministro valdese Luigi De Sanctis [Torino, 26 maggio 1855] Comunica la sua disponibilità ad aiutarlo in tutti i modi 254 <+>

Lett. n. 0224. Al padre rosminiano, canonico Lorenzo Gastaldi – [Torino, fine maggio-inizio giugno 1855] – Accusa ricevuta del manoscritto da pubblicare – lo aggiorna circa l’approvazione delle leggi eversive – dà notizie sullo stato di salute del Rosmini 255 <+>

Lett. n. 0225. A don Daniele Rademaker Torino 7 giugno 1855 Informa sulla vita in Oratorio – chiede se può celebrare 100 messe secondo l’intenzione di un benefattore – dà notizie di Valdocco – invia copia di poesia 256 <+>

Lett. n. 0226. Al teologo Giovanni Battista Appendini Torino, 8 giugno 1855 Buone informazioni sul giovane Bartolomeo Fusero – richiesta di aiuto per sostenerne gli studi ecclesiastici 258 <+>

Lett. n. 0227. Al sindaco di Pinerolo Giovanni Masserano [Torino, anter. 14 giugno 1855] Accettazione di un fanciullo raccomandatogli 259 <+>

Lett. n. 0228. Al giovane Ottavio Bosco di Ruffino Torino, 28 giugno 1855 Consigli spirituali 259 <+>

Lett. n. 0229. Ad un corrispondente non identificato Torino, 4 luglio 1855 Invia biglietti della lotteria 260 <+>

Lett. n. 0230. Al sindaco di Torino Giovanni Battista Notta Torino, 11 luglio 1855 Chiede il prestito della bussola comunale per l’estrazione dei biglietti della lotteria – lo invita a presenziarvi 260 <+>

Lett. n. 0231. Circolare Torino, 16 luglio 1855 – Invia i numeri vincenti della lotteria – ringrazia per il contributo dato ad un’opera di carità 261 <+>

Lett. n. 0232. Al conte Pio Galleani d’Agliano Torino, 31 luglio 1855 Ringraziamento per vari atti di generosità prestati all’Oratorio – autoinvito al castello di Caraglio per poter lavorare in tranquillità alle Letture Cattoliche 262 <+>

Lett. n. 0233. Al conte Pio Galleani d’Agliano Torino, 3 agosto 1855 Comunica l’orario del suo arrivo alla stazione, per poter poi utilizzare la carrozza del conte 263 <+>

Lett. n. 0234. Al conte Pio Galleani d’Agliano Torino, 14 agosto 1855 Ringraziamento per l’ospitalità ricevuta – invio di alcuni numeri delle Letture Cattoliche – disponibilità di un giovane cantore 264 <+>

Lett. n. 0235. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 15 agosto 1855 Invito a soprassedere per il momento alla vendita di un terreno presso l’Oratorio 265 <+>

Lett. n. 0236. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Torino, 16 agosto 1855 Presentazione del catalogo degli aspiranti al sacerdozio ricoverati presso l’Oratorio 266 <+>

Lett. n. 0237. Al professore Giuseppe Bonzanino [Torino, agosto-settembre 1855] – Chiede notizie di un giovane di Vercelli già precedentemente avvicinato – lo informa circa gli allievi che hanno superato l’esame per la vestizione 266 <+>

Lett. n. 0238. Al conte Pio Galleani d’Agliano Torino, 7 ottobre 1855 Notizie del giovane Menardi – progetto di un’altra visita a Caraglio 267 <+>

Lett. n. 0239. Alla duchessa Costanza Lavai di Montmorency – [Torino, anter. 22 ottobre 1855] – Lettera di accompagnamento di due fratelli 268 <+>

Lett. n. 0240. Al ministro della guerra Giacomo Durando [Torino, novembre 1855] Domanda di vestiario militare per i giovani ricoverati a Valdocco 268 <+>

Lett. n. 0241. Al vescovo di Novara Filippo Gentile – Oratorio Torino, 6 novembre 1855 – Domanda di accogliere due chierici in un suo seminario o di pagare la retta a Valdocco per almeno uno dei due 269 <+>

Lett. n. 0242. Al presidente dell’«Opera della mendicità istruita» – Torino, 21 novembre 1855 Lettera di accompagnamento alla petizione di sussidio (vedi Lett. seg.) 270 <+>

Lett. n. 0243. Al presidente dell’«Opera della mendicità istruita» – Torino, 21 novembre 1855 Presentazione della critica situazione economica dell’Oratorio – richiesta di sovvenzioni 271 <+>

Lett. n. 0244. Al sindaco di Torino Giovanni Battista Notta – Torino, 21 novembre 1855 Richiesta di sussidio straordinario 272 <+>

Lett. n. 0245. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – [Torino, anter. 3 dicembre 1855] Comunicazioni varie circa chierici – richiesta di giudizio sul «Catechismo» da lui compilato 273 <+>

Lett. n. 0246. Al professore don Pietro Banaudi Torino, 5 dicembre [1855] – Invia quaderni del manoscritto de La Storia d’Italia per una revisione 274 <+>

Lett. n. 0247. Al seminarista Giacomo Del Prato Torino, 7 dicembre 1855 Consigli spirituali in ordine alla vocazione sacerdotale 274 <+>

Lett. n. 0248. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 17 dicembre 1859 Interessamento per un fanciullo 275 <+>

Lett. n. 0249. Al signor Lorenzo Turchi Torino, 17 dicembre 1855 – Forti critiche circa il comportamento del figlio al ritorno dalle vacanze autunnali 276 <+>

Lett. n. 0250. Al vicario generale di Torino can. Filippo Ravina – Torino, 20 dicembre 1855 – Propone di fare alcune correzioni al nuovo catechismo per gli adulti – lamenta la scarsa diffusione delle Letture Cattoliche a Torino ed in diocesi 277 <+>

Lett. n. 0251. Alla marchesa Maria Fassati Torino, 22 dicembre 1855 Ringraziamento per gli aiuti inviati – auguri per il Natale – celebrazioni di riconoscenza per tutti i suoi familiari 278 <+>

Lett. n. 0252. Al signor Lorenzo Turchi [Torino, 23 dicembre 1855] Comunica l’intenzione di allontanarne il figlio Giovanni dall’Oratorio 279 <+>


1856

Lett. n. 0253. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 1 [gennaio] 1856 Informazioni varie sull’andamento non sempre sereno dell’Oratorio 280 <+>

Lett. n. 0254. [Al ministro di grazia e giustizia Giovanni De Foresta] – [Torino], 8 gennaio 1856 – Richiesta di sussidio a favore dei chierici che assistono e fanno scuola ai fanciulli ricoverati in Valdocco 281 <+>

Lett. n. 0255. Al ministro dell’interno Urbano Rattazzi Torino, 8 gennaio 1856 Domanda di anticipazione di fondi statali per l’ampliamento del fabbricato di Valdocco 281 <+>

Lett. n. 0256. Al canonico Luigi Cottolengo [Torino, 27 gennaio 1856] Ringrazia per il dono di una reliquia di S. Francesco di Sales – altre notizie provenienti dal Portogallo – attesa di un benefattore generoso come il conte Bilioni di recente scomparso 281 <+>

Lett. n. 0257. Al padre rosminiano Giuseppe Aimo [Torino, febbraio 1856] Comunica di non aver ancora veduto il giovane Dell’Occhio raccomandatogli dal padre – prevede difficoltà per trovargli un impiego – raccomanda la diffusione delle Letture Cattoliche 282 <+>

Lett. n. 0258. Al primo segretario dell’ordine mauriziano, Luigi Cibrario – [Torino, poster. 7 febbraio 1856] – Accettazione del dodicenne orfano di padre 282 <+>

Lett. n. 0259. Al prevosto di Bruno Carlo Lovisolo Torino, 21 febbraio 1856 Invia libri per la gioventù 283 <+>

Lett. n. 0260. Al papa Pio IX [Torino, anter. 22 febbraio 1856] Richiesta della facoltà di poter benedire crocifissi e medaglie, con applicazione deirindulgenza – in articulo mortis, ed altre indulgenze 284 <+>

Lett. n. 0261. Al prevosto di Almese Grato Bertolo Torino, 12 marzo 1856 – Impossibilitato ad accogliere un fanciullo, è però disposto ad occuparsene in caso di speranza di vocazione 284 <+>

Lett. n. 0262. Al sindaco di Torino Giovanni Battista Notta Torino, 15 marzo 1856 Richiesta di permessi edilizi 285 <+>

Lett. n. 0263. Agli amministratori delle «Opere Pie S. Paolo» – [Torino, anter. 19 marzo 1856] Richiesta di sussidio 285 <+>

Lett. n. 0264. Al seminarista Giacomo Del Prato Torino, 16 aprile 1856 Consigli circa la scelta della vocazione sacerdotale 286 <+>

Lett. n. 0265. All’ingegnere Giovanni Prina Carpani ‘ Torino, 19 aprile 1856 – Accordi preventivi per un incontro volto a ricercare la verità della fede 286 <+>

Lett. n. 0266. Al barone Feliciano Ricci des Ferres Da casa [Torino], 7 maggio 1856 Supplica di aiuto economico per pagare il panettiere 287 <+>

Lett. n. 0267. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 9 maggio 1856 – Note di spese – non convenienza di vendere il terreno davanti all’Oratorio 288 <+>

Lett. n. 0268. Al padre rosminiano Giuseppe Aimo [Torino, 22 maggio 1856] Presenta un postulante ricco di doti ma privo di mezzi economici 289 <+>

Lett. n. 0269. Al canonico Edoardo Rosaz Torino, 26 maggio 1856 Dispiacere di non poter accogliere un ragazzo – interessamento per un altro – consigli per le confessioni durante le celebrazioni 289 <+>

Lett. n. 0270. Al padre rosminiano Giuseppe Aimo [Torino, 5 giugno 1856] Accompagna il giovane postulante D. Morra chiede se accettano aspiranti quindicenni 290 <+>

Lett. n. 0271. Al papa Pio IX [Torino, anter. 10 giugno 1856] Supplica per indulg. plen. da lucrarsi da chi visita la chiesa dell’Òratorio in determinate feste – analoga supplica a favore di chi assiste all’esercizio di buona morte e di chi partecipa alle celebrazioni della notte di Natale 291 <+>

Lett. n. 0272. Al giovane Domenico Ruffino Torino, 13 giugno 1856 Cordialità e pensieri spirituali 291 <+>

Lett. n. 0273. Al padre rosminiano Giuseppe Aimo [Torino, 27 giugno 1856] – Chiede se si accettano nell’istituto rosminiano laici di 20 anni 292 <+>

Lett. n. 0274. Al padre rosminiano Giuseppe Aimo [Torino, 11 luglio 1856] Presenta il postulante Carlo Masino 292 <+>

Lett. n. 0275. Al chierico Giacomo Del Prato Torino, 13 luglio 1856 Informazioni sul suo viaggio a S. Ignazio per gli esercizi spirituali 292 <+>

Lett. n. 0276. A don Stefano Pesce Torino, 15 luglio 1856 Comunicazione circa il soggiorno e la mansione che il sacerdote amico avrebbe svolto all’Oratorio 293 <+>

Lett. n. 0277. Al chierico Giovanni Cagli ero – *S. Ignazio presso Lanzo [torinese] 23 luglio 1856 Consigli sugli studi da completare 294 <+>

Lett. n. 0278. Al chierico Giovanni Turchi Lancei [taurinensis], 23 julii 1856 Consigli circa la vocazione sacerdotale 294 <+>

Lett. n. 0279. Al canonico Silvestro Tea Torino, 2 agosto 1856 Rende noto che non può accogliere il giovane raccomandato, ma che ad una modica cifra potrebbe accomodarlo da qualche padrone perché apprenda una professione 295 <+>

Lett. n. 0280. Al chierico Giacomo Del Prato Torino, 11 agosto 1856 Impegnato a Castelnuovo d’Asti, non può accettare l’invito di predicare altrove 296 <+>

Lett. n. 0281. Alla duchessa Costanza Lavai di Montmorency Torino, 12 agosto 1856 Notizie varie sui componenti della famiglia e su alcuni giovani ricoverati – morte di alcuni insigni benefattori – rinnova la richiesta di sovvenire alle solite difficoltà economiche 296 <+>

Lett. n. 0282. Al papa Pio IX Torino, 13 agosto 1856 Richiesta di benedizione apostolica con indulgenza plenaria 298 <+>

Lett. n. 0283. Alla marchesa Maria Fassati Da casa [Torino], 30 agosto 1856 Ringraziamento per l’offerta – orario della sua giornata – appuntamento per la cena in casa della marchesa 298 <+>

Lett. n. 0284. Al conte Pio Galleani d’Agliano Torino, 3 settembre 1856 Ingegnoso e simpatico stratagemma per ringraziare dell’ospitalità, per augurare buoni raccolti – e per chiedere di continuare nella generosità verso i giovani dell’Oratorio 299 <+>

Lett. n. 0285. Ai parroci degli allievi in vacanza [Torino, settembre 1856] Raccomandazioni per l’assistenza nelle vacanze ai giovani allievi con la richiesta di presentar gli certificato di buona condotta al loro ritorno in Oratorio 300 <+>

Lett. n. 0286. Al cardinale Giacomo Antonelli Torino, 7 settembre 1856 Supplica di far pervenire al papa una copia del suo volume La Storia d’Italia 301 <+>

Lett. n. 0287. Al sindaco di Torino Giovanni Battista Notta – [Torino, anter. 22 settembre 1856] Domanda la licenza di costruire una tettoia all’interno dell’Oratorio 302 <+>

Lett. n. 0288. Al ministro dell’interno Urbano Rattazzi [Torino, anter. 25 settembre 1856] Accettazione di un ragazzo raccomandatogli – richiesta di un contributo per il corredo del medesimo 302 <+>

Lett. n. 0289. Al ministro della guerra Alfonso Lamarmora Torino, 30 settembre 1856 Domanda di oggetti di vestiario per i fanciulli ricoverati 302 <+>

Lett. n. 0290. Al direttore gen. del min. della guerra, Ignazio De Genova di Pettinengo – Torino, 30 settembre 1856 Richiesta di sostegno della domanda avanzata al ministro della guerra 303 <+>

Lett. n. 0291. Circolare Torino, 1 ottobre 1856 Esposizione di un progetto di scuola – domanda di aiuti 304 <+>

Lett. n. 0292. Circolare Torino, 1 ottobre 1856 Chiede soccorso alle spese sostenute nell’Oratorio 305 <+>

Lett. n. 0293. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi – Castelnuovo d’Asti, 8 ottobre 1856 Ringraziamento per l’aiuto finanziario inviato – offerta di copie de La Storia d’Italia a prezzi di favore 306 <+>

Lett. n. 0294. Al giovane Giuseppe Roggeri Torino, 8 ottobre 1856 Affettuose comunicazioni e consigli spirituali 306 <+>

Lett. n. 0295. Al conte Pio Galleani d’Agliano Torino, 27 ottobre 1856 Chiede «calce e mattoni» per completare le costruzioni in corso 307 <+>

Lett. n. 0296. Al conte Cesare Castelbarco Visconti [Torino, anter. 29 ottobre 1856] Presenta La Storia d’Italia, che invia in omaggio al conte – gli comunica che all’Oratorio ha – fatto eseguire i brani musicali ricevuti da Milano 308 <+>

Lett. n. 0297. Al vescovo di Novara Filippo Gentile Torino, 30 ottobre 1856 Dà informazioni su un giovane aspirante al sacerdozio – incoraggia la diffusione de La Storia d’Italia 308 <+>

Lett. n. 0298. Al ministro dell’interno Urbano Rattazzi [Torino, poster. 3 novembre 1856] Accettazione del fanciullo raccomandatogli 309 <+>

Lett. n. 0299. Agli amministratori dell’ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro [Torino, anter. 5 novembre 1856] Richiesta di sussidio 309 300. Al cardinale Francesco Gaude [Torino, anter. 19 dicembre 1856] Richiesta di trasmettere al Pontefice alcune suppliche 310 <+>

Lett. n. 0301. All’arcivescovo di Genova Andrea Charvaz Torino, anter. 31 dicembre 1856 Invia auguri natalizi – fa omaggio de La Storia d’Italia – raccomanda la diffusione delle Letture Cattoliche 310 <+>

Lett. n. 0302. Alla duchessa Costanza Lavai de Montmorency Torino, 31 dicembre 1856 Ringraziamenti per la partecipazione al lutto in occasione della morte di mamma Margherita – assicurazione circa la preghiera dei giovani per il benessere materiale e spirituale dei loro benefattori – auguri per il nuovo anno 310 <+>


1857

Lett. n. 0303. Al conte Pio Galleani d’Agliano Torino, 8 gennaio 1857 Gli trasmette la lettera del conte Rovasenda – lo invita a far parte della commissione promotrice di una lotteria 312 <+>

Lett. n. 0304. Al cavaliere Zaverio Pro vana di Collegno Da casa [Torino], 8 gennaio 1857 Accettazione di un ragazzo raccomandatogli dal cavaliere 312 <+>

Lett. n. 0305. Al conte Pio Galleani d’Agliano Torino, 22 gennaio 1857 Ringraziamento per l’aumento dell’offerta del pane che il conte ha disposto di fare 313 <+>

Lett. n. 0306. Circolare Torino, [22] gennaio 1857 Chiede che faccia da patrono ad una lotteria, invitando conoscenti ad offrire qualche oggetto 314 <+>

Lett. n. 0307. All’intendente generale di finanza Carlo Farcito – [Torino, anter. 23 gennaio 1857] Domanda di autorizzazione ad aprire una lotteria a beneficio degli oratori di S. Francesco di Sales, di S. Luigi e dell’Angelo Custode 315 <+>

Lett. n. 0308. Al vescovo di Tortona Giovanni Negri Torino, 30 gennaio 1857 Chiede di diffondere le Letture Cattoliche presso le parrocchie della diocesi 315 <+>

Lett. n. 0309. [Al ministro di grazia e giustizia Giovanni De Foresta] – [Torino], 31 gennaio 1857 Richiesta di sussidio 316 <+>

Lett. n. 0310. Al papa Pio IX [Torino], anter. 6 febbraio 1857 Petizione di poter leggere per motivi di studio libri proibiti 316 <+>

Lett. n. 0311. Al consigliere comunale di Torino Giacinto Cottin [Torino, 6 febbraio 1857] Omaggio de La Storia d’Italia e di alcuni biglietti della lotteria – proposta di fare da patrono – della medesima 317 <+>

Lett. n. 0312. Circolare Torino, [21] febbraio 1857 Appello a favore della lotteria già approvata dall’intendenza generale – piano di regolamento 317 <+>

Lett. n. 0313. Circolare Torino, 23 febbraio 1857 Accompagna il piano di regolamento della lotteria 320 <+>

Lett. n. 0314. All’intendente generale di finanza Carlo Farcito – [Torino, poster. 13 marzo 1857] Informazione sulla presenza all’Oratorio di un giovane in età di leva militare 321 <+>

Lett. n. 0315. Al segretario comunale di Castelnuovo Francesco Carrano – Torino, aprile 1857 – Comunica la sua intenzione di mantenere la residenza al paese nativo 321 <+>

Lett. n. 0316. All’intendente generale di finanza Carlo Farcito Torino, 18 aprile 1857 Chiede di poter emettere altri biglietti della lotteria e di prorogarne la data di estrazione 322 <+>

Lett. n. 0317. Al chierico Giacomo Del Prato Torino, 28 aprile 1857 Consigli spirituali in vista dell’assunzione degli ordini 322 <+>

Lett. n. 0318. Circolare Torino, 6 maggio 1857 Invio di biglietti di una lotteria 323 <+>

Lett. n. 0319. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 5 giugno 1857 Spiega i motivi dell’allontanamento del nipote del canonico dall’Oratorio 324 <+>

Lett. n. 0320. All’intendente generale di finanza Carlo Farcito – [Torino, anter. 10 giugno 1857] Richiesta di aumento del numero dei biglietti della lotteria e di un’ulteriore proroga della data dell’estrazione 325 <+>

Lett. n. 0321. Circolare Torino, [10] giugno 1857 Invia le ultime decine di biglietti della lotteria con preghiera di smerciarli 325 <+>

Lett. n. 0322. Circolare Torino, [10] giugno 1857 Spedisce il catalogo degli oggetti offerti – chiede lo smercio dei biglietti rimasti invenduti 326 <+>

Lett. n. 0323. Al ministro dell’interno Urbano Rattazzi Torino, 13 giugno 1857 – Accettazione procrastinata di un orfano, raccomandatogli dal ministro, per mancanza di età prescritta 327 <+>

Lett. n. 0324. Alla marchesina Azelia Fassati Torino, 14 luglio 1857 Comunica l’orario in cui sarà disponibile presso il Convitto di S. Francesco d’Assisi 327 <+>

Lett. n. 0325. Al presidente della Società di San Vincenzo, Adolphe Baudon – [Torino, anter. 18 luglio 1857] – Chiede di poter avere dei clichés per la tipografia 328 <+>

Lett. n. 0326. Circolare Torino, 20 luglio 1857 – Comunica i numeri dei vincitori della lotteria – ringrazia ed assicura preghiere 328 <+>

Lett. n. 0327. Al padre rosminiano Giuseppe Aimo [Torino, 21 luglio 1857] – Invia le informazioni richieste sul conto di un certo lettore Calafatti 329 <+>

Lett. n. 0328. Al giovane Giovanni Bonetti S. Ignazio [Lanzo Torinese], 25 luglio 1857 Pensierino spirituale 329 <+>

Lett. n. 0329. Al chierico Giuseppe Bongioanni S. Ignazio [Lanzo Torinese] 29 luglio 1857 Manifesta la sua disponibilità a venire incontro alle necessità della zia 330 <+>

Lett. n. 0330. Al parroco di Farigliano Sebastiano Prieri [Torino, anter. 30 luglio 1857] – Domanda di poter fare la vestizione all’Oratorio del chierico Durando appartenente alla diocesi monregalese 330 <+>

Lett. n. 0331. Al chierico Domenico Ruffino Torino, 31 luglio 1857 – Lo rassicura che pagherà per la sua entrata in seminario – lo invita a trascorrere le vacanze con lui 331 <+>

Lett. n. 0332. Al padre rosminiano Carlo Gilardi Torino, 25 agosto 1857 Per tramite del suo corrispondente si scusa col padre generale per non aver potuto rispondere – ad una lettera – progetti di acquisti e di vendite di terreni 331 <+>

Lett. n. 0333. Al padre rosminiano Giuseppe Aimo [Torino, 1 settembre 1857] Raccomanda il postulante Della Valle ed un altro giovane di Giaveno 332 <+>

Lett. n. 0334. Al vescovo di Cuneo Clemente Manzini [Torino, anter. 1 ottobre 1857] Domanda di poter tenere all’Oratorio un giovane seminarista 333 <+>

Lett. n. 0335. Al papa Pio IX [Torino, anter. 3 ottobre 1857] – Fa omaggio del volume La Storia d’Italia – dichiara la sua intenzione di stampare un volume leggibile «senza alcun danno per la religione e pei costumi» – chiede benedizione apostolica 333 <+>

Lett. n. 0336. Al barone Feliciano Ricci des Ferres Torino, 3 ottobre 1857 Propone un maestro per i figli del barone 333 <+>

Lett. n. 0337. Al conte Pio Galleani d’Agliano Torino, 13 ottobre 1857 Di ritorno dalla novena del S. Rosario a Castelnuovo, esprime il suo dispiacere per la malattia – di don Chiansello 334 <+>

Lett. n. 0338. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 26 ottobre 1857 È dispiaciuto di non essere riuscito a trovare una sistemazione ad una cieca raccomandatagli – dal conte 335 <+>

Lett. n. 0339. Al canonico Edoardo Rosaz Torino, 1 novembre 1857 – A proposito dell’appoggio da dare all’elezione di un deputato 335 <+>

Lett. n. 0340. Al conte Pio Galleani d’Agliano Torino, 29 novembre 1857 Notizie sul giovane Chiansello e su un sacerdote da inviare come cappellano presso il conte 336 <+>

Lett. n. 0341. Al sindaco di Torino Giovanni Battista Notta – Torino, 12 dicembre 1857 – Chiede che il municipio si assuma l’onere di provvedere alla scuola diurna dell’oratorio oppure di concedergli almeno due maestri 337 <+>


1858

Lett. n. 0342. Al parroco di Busca Michele Bechis Torino, 8 gennaio 1858 Partecipa che il giovane Garino è un ottimo allievo, molto impegnato anche sul piano spirituale 338 <+>

Lett. n. 0343. Al padre rosminiano Giuseppe Aimo [Torino, 11 febbraio 1858] – Chiede l’indirizzo del padre generale in Roma in caso di bisogno 338 <+>

Lett. n. 0344. A don Vittorio Alasonatti [Roma, fine febbraio 1858] Informazioni sul viaggio da Torino a Roma – prime impressioni e prime visite nella città eterna 339 <+>

Lett. n. 0345. Al padre rosminiano Giovarmi Battista Pagani – [Roma], Via Quirinale 49, 4 marzo 1858 Prega di leggere il «piano di regolamento» e di fargli le dovute osservazioni, prima che lo presenti al card. Gaude ed al papa 339 <+>

Lett. n. 0346. A don Vittorio Alasonatti Roma, 7 marzo 1858 Resoconto di alcune giornate trascorse a Roma: incontri, visite ecc 340 <+>

Lett. n. 0347. Al papa Pio IX [Roma, anter. 9 marzo 1858] Richiesta di oratorio privato per l’ospizio di Valdocco e per quello di don Francesco Montebruno a Genova 342 <+>

Lett. n. 0348. A don Vittorio Alasonatti Roma, 17 marzo 1858 Rapido saluto 342 <+>

Lett. n. 0349. Al chierico Giovanni Turchi Roma, 18 marzo 1858 Saluto e pensiero spirituale 343 <+>

Lett. n. 0350. Al chierico Giovanni Battista Anfossi Roma, 18 marzo 1858 – Gli chiede notìzie e lo invita a continuare sulla via intrapresa 343 <+>

Lett. n. 0351. Al papa Pio IX Romae, apud S. Petrum die 7 aprilis 1858 Supplica per varie indulgenze 344 <+>

Lett. n. 0352. Al papa Pio IX Romae, apud S. Petrum die 7 aprilis 1858 Supplica in favore del colonnello Giacinto Rovasenda 345 <+>

Lett. n. 0353. Al papa Pio IX Romae, apud S. Petrum die 7 aprilis 1858 Supplica in favore del conte Carlo Cays 345 <+>

Lett. n. 0354. A don Vittorio Alasonatti Roma, 7 aprile 1858 – Entusiasmo per l’udienza papale e le grazie ottenute – programma del viaggio di ritorno – altre comunicazioni 346 <+>

Lett. n. 0355. Al giovane Giovanni Garbarino Roma, 8 aprile 1858 Pensiero spirituale – attesa per la ormai prossima vestizione clericale 347 <+>

Lett. n. 0356. Al cardinale Giacomo Antonelli Roma, 9 aprile 1858 Richiesta di udienza per un affare di massima importanza 347 <+>

Lett. n. 0357. Al barone Feliciano Ricci des Ferres Torino, 4 maggio 1858 Motiva la non accettazione all’Oratorio di un ragazzo di famiglia benestante 348 <+>

Lett. n. 0358. Al marchese Giovanni Patrizi Torino, 22 maggio 1858 Ringraziamento per le cortesie ricevute durante la permanenza in Roma – invito a continuare – nel sostegno alle conferenze di S. Vincenzo e nella diffusione delle Letture Cattoliche 349 <+>

Lett. n. 0359. Al cardinale Pietro Marini [Torino, 22 maggio 1858] – Invio di alcune copie delle Letture Cattoliche e di altri libri – richiesta di alcune spiegazioni circa riti della settimana santa svolti in Vaticano 350 <+>

Lett. n. 0360. Al sindaco di Torino Giovanni Battista Notta Torino, 25 maggio 1858 Richiesta di sussidio per le scuole elementari 350 <+>

Lett. n. 0361. [Al ministro di grazia e giustizia Giovanni De Foresta] – [Torino], giugno 1858 Richiesta di sussidio per riparare la chiesa di S. Francesco di Sales 350 <+>

Lett. n. 0362. A don Carlo Vaschetti Torino, 2 giugno 1858 – A proposito della riduzione della pensione di un giovane 351 <+>

Lett. n. 0363. Al papa Pio IX Torino, 14 giugno 1858 Ringraziamenti per le udienze avute in Roma e per le grazie spirituali – preoccupazione per la situazione della diocesi dato il perdurare dell’assenza dell’arcivescovo – parere negativo circa l’eventuale promozione vescovile del teologo Genta 351 <+>

Lett. n. 0364. Al conte Rodolfo De Maistre [Torino, anter. 2 luglio 1858] – Chiede di poter essere ospitato due o tre settimane in occasione di una nuova andata a Roma per «certe faccende rimaste imperfette» a motivo della sollecita partenza da Roma nell’aprile precedente 353 <+>

Lett. n. 0365. Al marchese Ignazio Pallavicini Torino-Valdocco, 3 luglio 1858 Chiede di rifondere il danno di biglietti della lotteria non restituiti in tempo utile 353 <+>

Lett. n. 0366. A don Giacomo Francione Torino, 10 luglio 1858 Trasmette l’originale di uno scritto del prevosto sul sacramento della confermazione, accompagnandolo con il giudizio dei revisori ecclesiastici – propone una maggior semplicità di esposizione 354 <+>

Lett. n. 0367. Al chierico Michele Rua – *S. Ignatii apud Lanceum [taurinensem], 26 julii 1858 Comunicazioni spirituali 355 <+>

Lett. n. 0368. All’avvocato Alessandro Bronzini Zappelloni – Torino, Da casa 1 agosto 1858 Problemi di affitto e riparazioni dei locali dell’Oratorio dell’Angelo Custode 356 <+>

Lett. n. 0369. Al presidente del consiglio Camillo Benso di Cavour Torino, 4 agosto 1858 Chiede di riprendere i contatti per risolvere la vertenza dell’arcivescovo di Torino 357 <+>

Lett. n. 0370. Al marchese Giovanni Patrizi Torino, 8 agosto 1858 Ribadisce l’invito a venire a Torino, previo avviso – proposte sulla preparazione, stampa e diffusione delle Letture Cattoliche a Roma – soddisfazione per l’andamento delle conferenze di – S. Vincenzo 357 <+>

Lett. n. 0371. Al conte Pio Galleani d’Agliano Torino, 1 settembre 1858 Annuncia il suo prossimo arrivo al castello – rincrescimento per non poter soffermarsi più a lungo 358 <+>

Lett. n. 0372. Circolare Torino, 15 settembre 1858 Soddisfazione per il pieno appoggio del Papa alle Letture Cattoliche 359 <+>

Lett. n. 0373. [Al ministro di grazia e giustizia Giovanni De Foresta] – [Torino], 16 settembre 1858 Nuova istanza di sussidio in favore dell’Oratorio 360 <+>

Lett. n. 0374. Al conte Carlo Cays Torino, 18 settembre 1858 Trasmette lettere del giovane Luigi posto in collegio a Moncalieri 360 <+>

Lett. n. 0375. Al vescovo di Saluzzo Antonio Giovanni Gianotti Torino, 11 ottobre 1858 Richiesta di documentazione a favore di un giovane della diocesi che intende farsi domenicano – raccomandazioni per la diffusione delle Letture Cattoliche 361 <+>

Lett. n. 0376. Al ministro della guerra Alfonso Lamarmora – [Torino, anter. 14 ottobre 1858] Comunica l’accettazione dei due ragazzi raccomandatigli 362 <+>

Lett. n. 0377. Al ministro della guerra Alfonso Lamarmora Torino, 14 ottobre 1858 Ulteriore richiesta di indumenti militari a favore dei giovani ricoverati all’Oratorio 362 <+>

Lett. n. 0378. Al presidente dell’«Opere Pie S. Paolo» Torino, 15 ottobre 1858 Domanda di sussidio 363 <+>

Lett. n. 0379. Al chierico Giovanni Battista Frattini Torino, 22 ottobre 1858 Raccomanda il giovane Antonio Meotti 364 <+>

Lett. n. 0380. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Da casa [Torino], 16 novembre 1858 Supplica di modificare l’orario d’inizio delle lezioni per venire incontro alle sue esigenze 365 <+>

Lett. n. 0381. Al padre rosminiano Giovanni Battista Pagani Torino, 30 novembre 1858 Propositi e progetti per estinguere il debito contratto coi rosminiani 366 <+>

Lett. n. 0382. Al chierico Domenico Ruffino Torino, 28 dicembre 1858 Ringraziamento per gli auguri e pensiero spirituale 366 <+>


1859

Lett. n. 0383. Al papa Pio IX [Torino, febbraio 1859] – Segrete comunicazioni circa attacchi da parte dei «rivoluzionari» allo stato pontificio – qualche speranza nella soluzione del «caso Fransoni» 368 <+>

Lett. n. 0384. Al padre rosminiano Giovanni Battista Pagani Torino, 12 febbraio 1859 Annuncia l’imminente pagamento del debito contratto coi rosminiani – grandi sacrifici per trovare la somma 369 <+>

Lett. n. 0385. All’arcivescovo di Bologna, cardinale Michele Ottaviano Viale Prelà – Torino, anter. 21 febbraio 1859 Richiesta di avere alcune notizie biografiche del card. Mezzofanti, in vista di una nuova edizione de La Storia d’Italia 370 <+>

Lett. n. 0386. Al signor Matteo Gastaldi Torino, post. 28 febbraio 1859 Risponde che è dispiaciuto della situazione di indigenza del suo interlocutore – attende comunque che paghi la pensione pattuita per il ricovero dei figli – supplica di non importunarlo oltre 370 <+>

Lett. n. 0387. Al cavaliere Zaverio Provana di Collegno Casa [Torino], 2 marzo 1859 Dono di una croce – saluti a tutti i familiari 370 <+>

Lett. n. 0388. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Da casa [Torino], 15 marzo 1859 Notizie non tutte positive su un aspirante seminarista 371 <+>

Lett. n. 0389. Al fratello rosminiano Giuseppe Zaiotti Torino, 4 aprile 1859 Esprime disaccordo sul comportamento diffidente del corrispondente che gli attribuisce un debito per presunto errore di calcolo 372 <+>

Lett. n. 0390. Ad un corrispondente non identificato di Tortona Torino, 5 aprile 1859 – Si dichiara disponibile ad inviare un calzolaio o un sarto a chi ne ha fatto richiesta 373 <+>

Lett. n. 0391. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Da casa [Torino], 6 aprile 1859 Richiesta di pensione gratuita per un giovane seminarista 374 <+>

Lett. n. 0392. Al padre barnabita Salesio Canobbio Torino, 15 aprile 1859 Lettera di accompagnamento dell’offerta di un pacco di medaglie, dono del papa – richiesta di diffusione delle Letture Cattoliche 375 <+>

Lett. n. 0393. Al parroco di S. Martino Alfieri, Giovanni Battista Torchio – Torino, 22 aprile 1859 Notizie su giovani dell’Oratorio – eventualità di requisizione della casa a scopo militare 375 <+>

Lett. n. 0394. Circolare Torino, [5] maggio 1859 Appello per una lotteria suppletiva 376 <+>

Lett. n. 0395. Ad un teologo non identificato Torino, 13 maggio 1859 Richiesta di smercio di biglietti della lotteria 377 <+>

Lett. n. 0396. Circolare Torino, [30] maggio 1859 Avviso ai vincitori della lotteria 378 <+>

Lett. n. 0397. Al conte Edoardo Crotti di Costigliole Torino, 12 giugno 1859 Invia profezie della Monaca di Taggia – saluta l’intera famiglia 378 <+>

Lett. n. 0398. Al canonico professore Bernardino Peyron – Oratorio, Torino, 13 giugno 1859 Consegna di volumi e richiesta di altri 379 <+>

Lett. n. 0399. Al conte Alessandro Provana di Collegno Torino, anter. 15 luglio 1859 Chiede di devolvere le 300 lire di pensione annuale, già date a favore del chierico Felice Reviglio, per il chierico Antonio Rovetto di Castelnuovo d’Asti 380 <+>

Lett. n. 0400. All’arcivescovo di Bologna, cardinale Michele Ottaviano Viale Prelà Torino, 15 luglio 1859 – Offerta di una copia de La Storia d’Italia – ringraziamento per la collaborazione ricevuta – accenno all’entrata di Napoleone III e di Vittorio Emanuele II in Torino 380 <+>

Lett. n. 0401. Al sindaco di Torino Giovanni Battista Notta Torino, anter. 16 luglio 1859 – Omaggia una copia della seconda edizione de La Storia d’Italia 381 <+>

Lett. n. 0402. Al giovane Ottavio Bosco di Ruffino Torino, 11 agosto 1859 Invia alcuni libri, con raccomandazione di verificare se di qualche parte sia meglio evitare – la lettura 381 <+>

Lett. n. 0403. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino, anter. 26 agosto 1859] Surrogazione d’una parte del patrimonio ecclesiastico 382 <+>

Lett. n. 0404. Al primo segretario dell’ordine mauriziano, Luigi Cibrario Torino, anter. 31 agosto 1859 Richiesta di sussidio 382 405. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 15 settembre 1859 Chiede informazioni circa un sacerdote affetto da manie 383 <+>

Lett. n. 0406. A Niccolò Tommaseo Da casa [Torino], 23 settembre 1859 Offerta de La Storia d’Italia con preghiera di una presentazione sull ‘Istitutore 383 <+>

Lett. n. 0407. A don Alessandro Allora [Torino, ottobre 1859] Domanda di interessarsi presso il giudice di Castelnuovo per l’eventuale trasporto della salma – di Domenico Savio 384 <+>

Lett. n. 0408. A Giuseppina Pellico Torino, anter. 27 ottobre 1859 Domanda di procurargli una copia in lingua francese del libretto «Divozione delle sette domeniche consacrate .» del P. Ughet 384 <+>

Lett. n. 0409. Al barone Feliciano Ricci des Ferres Torino, 3 novembre 1859 Si dichiara pronto a provvedere in qualche modo ad un giovane raccomandatogli, nonostante un’esplicita insubordinazione del medesimo 385 <+>

Lett. n. 0410. Al papa Pio IX Torino, 9 novembre 1859 Solidarietà col papa in occasione della rivolta nelle Romagne – impegno suo e di altri sacerdoti per difendere i giovani dalla irreligione – notizie sugli oratori – previsioni pessimistiche circa l’avvenire dello stato pontificio 386 <+>

Lett. n. 0411. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Torino, 12 novembre 1859 Dispiacere di non poter lasciare liberi alcuni chierici per le funzioni in duomo, essendo tutti impegnati in quelle degli Oratori 388 <+>

Lett. n. 0412. Ad una corrispondente non identificata Torino, 21 novembre 1859 Accetta la proposta della stampa e della diffusione di un libro a favore degli oratori, ma domanda un aiuto per sostenere le prime spese 389 <+>

Lett. n. 0413. Al signor Radice di Milano Torino, 21 novembre 1859 – Per mancanza di posti disponibili, è costretto a non accettare un ragazzo raccomandatogli 389 <+>

Lett. n. 0414. Al barone Feliciano Ricci des Ferres Torino, 16 dicembre 1859 Accetta un giovane, nonostante le mille difficoltà per trovargli un posto – domanda del pagamento della pensione a discrezione del barone 390 <+>

Lett. n. 0415. [Al ministro di grazia e giustizia Vincenzo Miglietti] – [Torino], 17 dicembre 1859 Richiesta di sussidio in favore dell’Oratorio e dei chierici 391 <+>

Lett. n. 0416. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 21 dicembre 1859 Accetta di inviargli un giovane cantore – chiede notizie circa le condizioni richieste 391 <+>


1860

Lett. n. 0417. Circolare Torino, 1860 Progetto di una particolare forma di cooperazione per il ricovero dei giovani a Valdocco 392 418. Al ministero dell’interno (Urbano Rattazzi) [Torino, anter. 12 gennaio 1860] Domanda di sussidio 393 <+>

Lett. n. 0419. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Torino, 21 gennaio 1860 Informa che manderà alcuni giovani per la prova di canto a Vercelli 393 <+>

Lett. n. 0420. A don Domenico Gagliolo [Torino, poster. 24 gennaio 1860] – Accetta di pubblicare un volumetto, a condizione che venga sottoposto a revisione ecclesiastica – e sia accettato dalla direzione delle Letture Cattoliche 394 421. Al teologo Giovanni Battista Appendini Torino, 26 gennaio 1860 Informazioni scolastiche su di un ragazzo ricoverato all’Oratorio 394 <+>

Lett. n. 0422. Al signor Ottavio Pavia Torino, 29 gennaio 1860 Ammonimenti spirituali all’ex oratoriano 395 <+>

Lett. n. 0423. Al ministero dell’interno (Urbano Rattazzi) [Torino, poster. 4 febbraio 1860] Comunica le condizioni di accettazione di un ragazzo raccomandatogli 396 <+>

Lett. n. 0424. Al padre scolopio Paolo Sforzini Torino, 26 febbraio 1860 Sempre a proposito di libri religiosi da divulgare 396 <+>

Lett. n. 0425. Circolare Torino, 6 marzo 1860 Diffusione di libri buoni 397 <+>

Lett. n. 0426. Al padre scolopio Paolo Sforzini Torino, 11 marzo 1860 Ancora circa le operette da stampare 398 <+>

Lett. n. 0427. Al ministero dell’interno (Urbano Rattazzi) Torino, anter. 22 marzo 1860 Richiesta di permesso gratuito di circolazione sulle ferrovie dello Stato per l’anno 1860 398 <+>

Lett. n. 0428. All’arcivescovo di Firenze Gioacchino Limberti Torino, 31 marzo 1860 Richiesta di informazioni sulla vita di S. Lorenzo martire, cui era dedicata una chiesa a Firenze 399 <+>

Lett. n. 0429. Al papa Pio IX Torino, 13 aprile 1860 Invia i nominativi sia di quanti all’Oratorio hanno fatto una sottoscrizione all’«obolo di S. Pietro» sia di chi intende offrire la comunione secondo l’intenzione del pontefice – piena adesione alla «politica» papale – informazioni sui progetti di conquista di territori appartenenti allo stato pontificio 400 <+>

Lett. n. 0430. Al cardinale Pietro Marini [Torino, anter. 20 aprile 1860] Richiesta di dispensa d’età per l’ordinazione sacerdotale di don Rua 401 <+>

Lett. n. 0431. Alla signora Adele Daviso Torino, 24 aprile 1860 Comunica la sua disponibilità ad accogliere un giovane a condizione che sappia se dedicarsi agli – studi o al lavoro 402 <+>

Lett. n. 0432. Al cardinale Giacomo Antonelli Torino, 25 aprile 1860 Domanda di far pervenire al papa l’indirizzo di omaggio dei giovani di Valdocco e la sua lettera – di accompagnamento – assicura preghiere 402 <+>

Lett. n. 0433. Al ministero dell’interno (Luigi Carlo Farmi) [Torino], 27 aprile 1860 – Accettazione di un giovane raccomandatogli 403 <+>

Lett. n. 0434. Al padre barnabita Salesio Canobbio [Torino, poster. 12 maggio 1860] Accettazione a regime speciale dei due fratelli del padre barnabita 404 <+>

Lett. n. 0435. Al sindaco di Torino Augusto Nomis di Cossilla – [Torino, anter. 22 maggio 1860] Domanda di autorizzazione a recintare il terreno di Valdocco in conformità al progetto presentato 404 <+>

Lett. n. 0436. Al ministero dell’interno (Luigi Carlo Farini) [Torino], 2 giugno 1860 Posticipa l’accettazione di un fanciullo raccomandatogli 404 <+>

Lett. n. 0437. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Torino, 5 giugno 1860 Comunicazioni circa chierici 405 <+>

Lett. n. 0438. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino, 11 giugno 1860] Preghiera di correggere il «Piano di regolamento» allegato – espressioni di riverenza e di stima all’indirizzo del prelato 406 <+>

Lett. n. 0439. Al ministro dell’interno Luigi Carlo Farini Torino, 12 giugno 1860 Deciso promemoria in difesa dell’Oratorio all’indomani di due «minutissime perquisizioni» 407 <+>

Lett. n. 0440. Al ministro della pubblica istruzione Terenzio Mamiani – Torino, 12 giugno 1860 Altro promemoria in difesa delle scuole dell’Oratorio 408 <+>

Lett. n. 0441. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino], 13 giugno 1860 Lettera di presentazione del testo delle costituzioni salesiane, di cui alla Lett. n. 438 – racconta la perquisizione avuta all’Oratorio 410 <+>

Lett. n. 0442. Al ministero dell’interno (Luigi Carlo Farini) – [Torino, poster. 20 giugno 1860] – Accetta un fanciullo raccomandatogli 411 <+>

Lett. n. 0443. Al ministero dell’interno (Luigi Carlo Farini) – [Torino, anter. 25 giugno 1860] – Accetta un fanciullo raccomandatogli 411 <+>

Lett. n. 0444. [Al rettore del seminario di Asti] Torino, 25 giugno 1860 Lettera di presentazione di un giovane chierico 411 <+>

Lett. n. 0445. Al ministero dell’interno (Luigi Carlo Farini) – [Torino, poster. 29 giugno 1860] Accettazione di fanciulli e ragazzi raccomandatigli 412 <+>

Lett. n. 0446. Al ministero dell’interno (Luigi Carlo Farini) Torino, 4 luglio 1860 – Non ricovera un fanciullo perché troppo giovane 412 <+>

Lett. n. 0447. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Lanzo [torinese], 18 luglio 1860 Esprime il suo parere favorevole ad aprire un piccolo seminario a Giaveno, anziché una scuola, sia pure con l’aiuto del municipio 413 <+>

Lett. n. 0448. Al ministero dell’interno (Luigi Carlo Farini) – [Torino, poster. 18 luglio 1860] – Accetta ragazzi raccomandatigli 414 <+>

Lett. n. 0449. Al canonico Pietro Giuseppe De Gaudenzi Lanzo [torinese], 23 luglio 1860 A proposito di rette e spese di giovani ricoverati 414 <+>

Lett. n. 0450. Al giovane Stefano Rossetti – S. Ignazio presso Lanzo [torinese], 25 luglio 1860 Consigli spirituali 415 <+>

Lett. n. 0451. Al chierico Nicolao Cibrario – S. Ignatii apud Lanceum [taurinensem], die 25 julii 1860 Consigli spirituali 416 <+>

Lett. n. 0452. Al giovane Domenico Parigi – S. Ignatii apud Lanceum taurinensem, 25 julii 1860 Consigli spirituali 416 <+>

Lett. n. 0453. Al chierico Giovanni Battista Anfossi – S. Ignatii apud Lanceum [taurinensem], 25 julii 1860 – Raccomandazioni varie 417 <+>

Lett. n. 0454. Al giovane Giovanni Carino – S. Ignatii apud Lanceum [taurinensem], 25 julii 1860 Consigli spirituali 417 <+>

Lett. n. 0455. Al chierico Carlo Ghivarello – S. Ignatii apud Lanceum [taurinensem], 25 julii 1860 Consigli spirituali 418 <+>

Lett. n. 0456. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – [Lanzo torinese, anter. 27 luglio 1860] Accetta di andare a Giaveno, ma solleva qualche perplessità a motivo delle «perquisizioni» subite a Valdocco 418 <+>

Lett. n. 0457. Al diacono Michele Rua – S. Ignatii apud Lanceum [taurinensem], 27 julii 1860 Pensieri spirituali prima dell’ordinazione sacerdotale 419 <+>

Lett. n. 0458. Al ministero dell’interno (Luigi Carlo Farini) [Torino, poster. 1 agosto 1860] Accetta un ragazzo raccomandatogli 420 <+>

Lett. n. 0459. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni [Torino], 7 agosto 1860 Richiesta di appoggio presso Roma per ottenere altre facoltà per l’Oratorio – domanda un ulteriore parere sul progetto delle costituzioni salesiane 420 <+>

Lett. n. 0460. Al padre rosminiano Giuseppe Aimo [Torino], 8 agosto 1860 Raccomanda il cav. Federico Oreglia di S. Stefano che si reca a Stresa per un periodo di ritiro spirituale 420 <+>

Lett. n. 0461. Al vicario capitolare di Asti Antonio Vitaliano Sossi – [Torino, settembre 1860] – Invito a trasferire i chierici dal seminario di Asti alTOratorio di Valdocco 421 <+>

Lett. n. 0462. Al teologo di Mondovì Stanislao Eula Torino, 4 settembre 1860 Assicura preghiere sue e della comunità giovanile per una pronta guarigione del fratello, vicario generale 421 <+>

Lett. n. 0463. Al giovane Severino Rostagno Torino, 5 settembre 1860 Raccomandazioni spirituali 422 <+>

Lett. n. 0464. Al priore Giuseppe Frassinetti Torino, 23 settembre 1860 Accusa ricevuta del denaro per le copie delle Letture Cattoliche – supplica di continuare nell’impegno di comporle e di diffonderle 422 <+>

Lett. n. 0465. Al ministro della guerra Manfredo Fanti [Torino, autunno 1860] – Solita richiesta di vestiario militare per l’imminente stagione invernale 423 <+>

Lett. n. 0466. Al prò vicario capitolare di Asti Giovanni Cerutti – [Torino, anter. 2 ottobre 1860] Domanda di poter ospitare per un anno scolastico tre chierici astigiani 424 <+>

Lett. n. 0467. Al cardinale Francesco Gaude [Torino, anter. 14 ottobre 1860] – Invia il «piano di regolamento» della società salesiana e ne chiede un giudizio 424 <+>

Lett. n. 0468. Al giovane Severino Rostagno Torino, 29 ottobre 1860 Comunica le condizioni per la sua accettazione 424 <+>

Lett. n. 0469. Al ministero dell’interno (Luigi Carlo Farmi) – [Torino, anter. 1 novembre 1860] – A proposito di ragazzi raccomandatigli – richieste di relativi sussidi 425 <+>

Lett. n. 0470. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) – [Torino, poster, al 5 novembre 1860] – A proposito di un ragazzo raccomandatogli 425 <+>

Lett. n. 0471. Al parroco di Saluggia Giovanni Battista Fontana Torino, 9 novembre 1860 Per motivi di salute e di lavoro disdice l’impegno di una predicazione ad una muta di esercizi spirituali 426 <+>

Lett. n. 0472. Al vicario capitolare di Asti Antonio Vitaliano Sossi – Torino, 16 novembre 1860 – Comunica l’arrivo di 20 giovani seminaristi di Asti – precisa l’elenco dei nominativi e la cifra della pensione (lire 37) per coloro che non godono del posto in seminario o della pensione gratuita 427 <+>

Lett. n. 0473. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) [Torino], 27 novembre 1860 – A proposito di un ragazzo raccomandatogli 427 <+>

Lett. n. 0474. Al teologo Giovanni Battista Appendini Torino, 30 novembre 1860 Invito a sostituirlo per una predicazione di esercizi spirituali a Saluggia 427 <+>

Lett. n. 0475. Alla signora Carolina Gloria Torino, dicembre 1860 Probabile ringraziamento per la traduzione del volumetto che le aveva lasciato in occasione di – un loro precedente incontro 428 <+>

Lett. n. 0476. Alla contessa Alessandra Tettù di Camburzano Torino, 26 dicembre 1860 Consiglio spirituale di fronte ad una decisione difficile 428 <+>

Lett. n. 0477. Al vescovo di Ivrea Luigi Moreno Torino, 30 dicembre 1860 Cordialità 429 <+>

Lett. n. 0478. Circolare Torino, ultimo del 1860 Auguri di buon anno 430 <+>


1861

Lett. n. 0479. [Al ministro di grazia e giustizia Giovanni Battista Cassinis] – [Torino, 1861] – Richiesta di sussidio 431 <+>

Lett. n. 0480. Ad un teologo non identificato di Cuneo [Torino, 1861] – Notizie poco positive su un giovane chierico dell’Oratorio 431 <+>

Lett. n. 0481. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) Torino, 3 gennaio 1861 Accetta di ricoverare due ragazzi ad una pensione di 200 franchi 432 <+>

Lett. n. 0482. Alla marchesa Maria Fassati Torino, Epifania [6 gennaio] 1861 – Chiede libro di pietà in lingua inglese ed un aiuto economico per l’acquisto di capi di vestiario da parte di un giovane neofita 433 <+>

Lett. n. 0483. Al giovane Ottavio Bosco di Ruffino Torino, 9 gennaio 1861 Biglietto di accompagnamento di un libro di pietà – consigli di vita cristiana 433 <+>

Lett. n. 0484. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) Torino, 19 gennaio 1861 Annuncia che ha accolto i due giovani raccomandati e che li ha collocati ad apprendere un mestiere 434 <+>

Lett. n. 0485. All’arcivescovo di Firenze Gioacchino Limberti Torino, 21 gennaio 1861 Richiesta di diffusione delle Letture Cattoliche 434 <+>

Lett. n. 0486. A don Federico Milanese [Torino, anter. 28 gennaio 1861] Richiesta di pagamento della pensione per il fratello 435 <+>

Lett. n. 0487. Al conte Rodolfo De Maistre [Torino, anter. 30 gennaio 1861] – Saluti, ricordi, cordialità e preghiere – richiesta di aiuto economico 435 <+>

Lett. n. 0488. Al sindaco di Torino Augusto Nomis di Cossilla Torino, 1 febbraio 1861 Richiesta di autorizzazione a costruire un muro di cinta laterale alla pubblica via, con occupazione di terreni e strade da modificarsi, come da disegno allegato 436 <+>

Lett. n. 0489. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) Torino, 2 febbraio 1861 Domanda un sussidio per i giovani dell’Oratorio dopo avervi accolto un orfano raccomandatogli 437 <+>

Lett. n. 0490. A don Vittorio Alasonatti [Bergamo, 6 febbraio 1861] – Un saluto per tutta la comunità di Valdocco – timori per il comportamento non irreprensibile di alcuni giovani ricoverati 437 <+>

Lett. n. 0491. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) Torino, 14 febbraio 1861 Partecipa che i due giovani raccomandatigli sono stati accolti 438 <+>

Lett. n. 0492. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) Torino, 27 febbraio 1861 Disposto ad accettare un giovanetto, chiede qualche sovvenzione per poter accoglierne altri 438 <+>

Lett. n. 0493. Al padre barnabita Salesio Canobbio Torino, 2 marzo 1861 Ringraziamento per sussidio ricevuto – informazioni varie su un chierico e su un allievo dell’Oratorio 439 <+>

Lett. n. 0494. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) Torino, 6 marzo 1861 Assicura che terrà conto del giovane raccomandato che per ora non può accogliere – indica i giovani che sono appena stati ricoverati 440 <+>

Lett. n. 0495. Al papa Pio IX Torino, 10 marzo 1861 Comunica lo stato di salute delle opere torinesi e le sue ansie, non prive di speranza, per la difficile situazione politico-religiosa in Italia 440 <+>

Lett. n. 0496. Al canonico Edoardo Rosaz Fossano (Cuneo) 15 [?]marzo 1861 – Per motivi di salute domanda di essere sostituito per il discorso della «Santa Infanzia» 442 <+>

Lett. n. 0497. All’ufficio di successione in Torino [Torino, poster. 21 marzo 1861] Riferisce in che consiste di preciso l’eredità di don Cafasso a suo favore 443 <+>

Lett. n. 0498. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) Torino, 22 marzo 1861 Accettazione procrastinata di un giovane raccomandatogli 443 <+>

Lett. n. 0499. All’avvocato Alessandro Bronzini Zappelloni – Di casa [Torino], 31 marzo 1861 A proposito di controversie per spese nell’Oratorio di Vanchiglia 444 <+>

Lett. n. 0500. Al parroco di Saluggia Giovanni Battista Fontana Torino, 4 aprile 1861 – Si dichiara disponibile ad accogliere a determinate condizioni un giovane 445 <+>

Lett. n. 0501. Al vescovo di Mondo vi Giovanni Ghilardi Torino, 7 aprile 1861 Comunica che per ora non può trovare un posto per il eh. Anfossi e che ha due giovani che domandano l’abito clericale – informa sulla condotta del nipote Ferraro 446 <+>

Lett. n. 0502. Al sindaco di Torino Augusto Nomis di Cossilla Torino, 10 aprile 1861 Chiede l’autorizzazione ad unire con nuova costruzione i due edifici esistenti 447 <+>

Lett. n. 0503. All’arcivescovo di Firenze Gioacchino Limberti Torino, 20 aprile 1861 Raccomanda un giovane militare 447 <+>

Lett. n. 0504. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) [Torino, poster. 27 aprile 1861] – Lettera di ringraziamento per un sussidio 448 <+>

Lett. n. 0505. All’arcivescovo di Firenze Gioacchino Limberti Torino, 18 giugno 1861 Ringraziamento per le sollecitudini usate al giovane raccomandato – problema della diffusione – del protestantesimo in Toscana – mezzi per porvi rimedio 448 <+>

Lett. n. 0506. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) Torino, 3 luglio 1861 In riconoscenza per i favori ottenuti precedentemente dal ministero, accoglie un fanciullo raccomandato, anche se manca dell’età prescritta 450 <+>

Lett. n. 0507. Ad un vescovo non identificato [Torino], 18 luglio 1861 Accettazione di un ragazzo raccomandatogli 451 <+>

Lett. n. 0508. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) [Torino, poster. 18 luglio 1861] Accettazione di fanciulli raccomandatigli 452 <+>

Lett. n. 0509. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni Torino, 22 luglio 1861 Domanda di esame privato per il 19 agosto a favore di alcuni chierici studenti di teologia – richiesta di aiuto economico 452 <+>

Lett. n. 0510. Ai giovani dell’Oratorio Da S. Ignazio [Lanzo torinese], 23 luglio 1861 Cordiali saluti – consigli spirituali e non 452 <+>

Lett. n. 0511. Al vicario generale di Torino can. Celestino Fissore [Torino], 2 agosto 1861 – Suoi rapporti con don Luigi Zanaboni 453 <+>

Lett. n. 0512. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) Torino, 5 agosto 1861 – Dà notizie del ricovero di alcuni ragazzi raccomandatigli 454 <+>

Lett. n. 0513. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) Torino, 9 agosto 1861 Spiega la difficoltà di accettare all’Oratorio un ragazzo raccomandatogli 455 <+>

Lett. n. 0514. All’avvocato Cesare Bellini [Torino, anter. 20 agosto 1861] Richiesta di pagamento di 120 lire per la pensione del giovane studente Giuseppe Rollini 456 <+>

Lett. n. 0515. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti) Torino, 21 agosto 1861 Giustifica l’impossibilità di accogliere immediatamente un giovane raccomandatogli – dà notizia dell’awenuto ricovero di un altro giovane 456 <+>

Lett. n. 0516. Al giovane Spirito Rossi [Torino], 30 agosto 1861 Saluti ed assicurazione di preghiere 457 <+>

Lett. n. 0517. Al ministero dell’interno (Marco Minghetti – Bettino Ricasoli) – Torino, 1 settembre 1861 – Comunica l’accettazione di un giovane raccomandatogli – chiede sussidio per intraprendere lavori 457 <+>

Lett. n. 0518. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Torino, 3 settembre 1861 A proposito del seminario di Giaveno 458 <+>

Lett. n. 0519. Al giovane Emanuele Fassati Torino, 8 settembre 1861 Invito a prepararsi per la prima comunione – suggerimenti spirituali 459 <+>

Lett. n. 0520. Al ministro della guerra Alessandro Della Rovere – [Torino, 30 settembre 1861] – Solita richiesta di indumenti militari 460 <+>

Lett. n. 0521. Al re Vittorio Emanuele II [Torino, ottobre 1861] Richiesta di sussidio per i chierici poveri di Valdocco 461 <+>

Lett. n. 0522. All’arcivescovo di Torino Luigi Fransoni Torino, 15 ottobre 1861 Informazioni positive circa l’andamento degli oratori – progresso numerico dei protestanti – lamentele circa la conduzione del seminario di Giaveno – difficoltà circa l’approvazione delle costituzioni salesiane – richiesta di diffusione delle Lett. Catt 462 <+>

Lett. n. 0523. Al prevosto di Beinasco Antonio Maria Balladore Torino, 23 ottobre 1861 Circa la pensione collegiale di un giovane 462 <+>

Lett. n. 0524. Al vescovo di Ivrea Luigi Moreno Torino, 25 ottobre 1861 Cordialità 463 <+>

Lett. n. 0525. Al vicario capitolare di Asti Antonio Vitaliano Sossi Torino, 25 ottobre 1861 – A proposito di giovani e chierici astigiani ricoverati a Valdocco 463 <+>

Lett. n. 0526. Al prefetto della provincia di Torino Giuseppe Pasolini – Torino, 26 ottobre 1861 Chiede l’autorizzazione ad aprire una piccola tipografia all’Oratorio 465 <+>

Lett. n. 0527. Al presidente delle «Opere Pie S. Paolo» Da casa [Torino, 27 ottobre 1861] Richiesta di sussidio per paramenti liturgici 466 <+>

Lett. n. 0528. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Da casa [Torino, 27 ottobre 1861] Raccomandazioni per l’accettazione di giovani al seminario 466 <+>

Lett. n. 0529. Alla marchesa Elisabetta Seyssel Sommariva – [Torino, anter. 28 ottobre 1861] Pensieri spirituali – richiesta di diffusione delle Letture Cattoliche nelle campagne fiorentine 467 <+>

Lett. n. 0530. Alla contessa Paolina Pernati di Momo [Torino, anter. 28 ottobre 1861] Pensieri spirituali – richiesta di diffusione delle Letture Cattoliche nelle campagne fiorentine – difficoltà di programmare un immediato viaggio a Firenze 467 <+>

Lett. n. 0531. Al vescovo di Saluzzo Giovanni Antonio Gianotti – Torino, 18 novembre 1861 Domanda di essere autorizzato a benedire l’abito talare di un giovane seminarista – chiede come comportarsi per un sussidio di un altro giovane 468 <+>

Lett. n. 0532. Al prefetto della provincia di Torino Giuseppe Pasolini – Torino, 18 novembre 1861 Domanda di modifica di una condizione richiesta per l’apertura della tipografia 468 <+>

Lett. n. 0533. Al ministero dell’interno (Bettino Ricasoli) Torino, 21 novembre 1861 Informa che il giovane Caretti fu accolto e collocato ad imparare una professione – di sera frequenta la scuola 469 <+>

Lett. n. 0534. Al vescovo di Novara Filippo Gentile [Torino, anter. 23 novembre 1861] – Invia notizie di tre giovani raccomandati dal vescovo – chiede quale sia la situazione giuridica e morale di un sacerdote che si è rivolto a lui 470 <+>

Lett. n. 0535. Al prefetto della provincia di Torino Giuseppe Pasolini – [Torino, fine novembre 1861] Comunica la piena osservanza delle disposizioni impartite dalle pubbliche autorità in merito all’erigenda tipografia 470 <+>

Lett. n. 0536. Al ministero di grazia e giustizia (Vincenzo Miglietti) [Torino, anter. 16 dicembre 1861] – Chiede una sovvenzione per i tre oratori di Torino 471 <+>

Lett. n. 0537. Al papa Pio IX Torino, 27 dicembre 1861 Sentimenti di affetto e di filiale ossequio a nome di tutta la comunità – breve relazione intorno – ai cattolici, ai protestanti ed agli oratori 471 <+>

Lett. n. 0538. Al papa Pio IX [Torino, 27 dicembre 1861] Domanda la proroga della facoltà di celebrare tre messe nella notte di Natale, di far la comunione nella medesima occasione, e di lucrare indulgenze in quella ed in altre circostanze 473 <+>


1862

Lett. n. 0539. Al ministero dell’interno (Bettino Ricasoli) Torino, 22 gennaio 1862 Ringrazia per il sussidio – rende noto che il ragazzo Mantino è stato ricoverato all’Oratorio 475 <+>

Lett. n. 0540. Al re Vittorio Emanuele II [Torino, poster. 25 gennaio 1862] Domanda di aiuto per i chierici poveri 475 <+>

Lett. n. 0541. Circolare Torino, [30] gennaio 1862 Appello per una lotteria 476 <+>

Lett. n. 0542. Circolare [Torino, 30 gennaio 1862] – Invito ad una lotteria 478 <+>

Lett. n. 0543. Al ministero dell’interno (Bettino Ricasoli) Da casa [Torino], 8 febbraio 1862 – Accetta di ricevere un giovane a condizione che sia in grado di imparare un mestiere – chiede un biglietto di favore per i viaggi in ferrovia 481 <+>

Lett. n. 0544. Al barone Feliciano Ricci des Ferres Torino, 9 febbraio 1862 Comunicazioni varie circa la lotteria, la perquisizione in casa del conte Cays ecc 481 <+>

Lett. n. 0545. Al vicario generale di Torino Celestino Fissore – [Torino, anter. 12 febbraio 1862] Richiesta di surrogazione di una parte del suo patrimonio con una cartella del debito pubblico dalla rendita annua di lire 65 482 <+>

Lett. n. 0546. Alla contessa Carlotta Callori Torino, 19 febbraio 1862 – Ringraziamento per l’impegno in favore della lotteria – cordoglio per la morte della contessa Scotti – giudizio positivo sull’istituto delle Fedeli Compagne di Gesù – informazioni varie sulla situazione all’Oratorio 482 <+>

Lett. n. 0547. Al ministero dell’interno (Bettino Ricasoli) [Torino, poster. 20 febbraio 1862] – Invia precisazioni circa il biglietto di viaggio ferroviario gratuito ottenuto l’anno precedente 484 <+>

Lett. n. 0548. Al giovane Guglielmo Canori Torino, 22 febbraio 1862 Suggerimenti per la scelta dello stato 484 <+>

Lett. n. 0549. Ai principi Umberto ed Amedeo di Savoia [Torino, anter. 24 febbraio 1861] Domanda di accettare la presidenza della lotteria 485 <+>

Lett. n. 0550. Alla marchesa Nina Durazzo Pallavicini Torino, 2 marzo 1862 Comunica che i fratelli Tasso sono stati collocati presso un maestro in quanto troppo piccoli per apprendere un mestiere all’Oratorio – complimenti ed auguri 485 <+>

Lett. n. 0551. All’arcivescovo di Pisa, cardinale Cosimo Corsi – [Torino, poster. 12 marzo 1862] Ringraziamento per il dono di una pianeta 486 <+>

Lett. n. 0552. Al prefetto della provincia di Torino Giuseppe Pasolini – Torino, 14 marzo 1862 Domanda di autorizzazione per la lotteria 486 <+>

Lett. n. 0553. Al ministro dell’interno Urbano Rattazzi Torino, 21 marzo 1862 Comunica che è disposto ad accettare il giovane raccomandatogli 487 <+>

Lett. n. 0554. Alla marchesa Maria Fassati Torino, 22 marzo 1862 Raccomanda una ragazza priva di mezzi di sussistenza, malata e non battezzata 488 <+>

Lett. n. 0555. Al cardinale Roberto Roberti [Torino, anter. 24 marzo 1862] – A nome di tutta la comunità degli oratori assicura preghiere per il Santo Padre – implora la benedizione apostolica 489 <+>

Lett. n. 0556. All’arcivescovo di Firenze Gioacchino Limberti Torino, 25 marzo 1862 Ringrazia per le offerte ricevute – si dichiara disposto ad accogliere giovani bisognosi nella sua – casa – comunica che i protestanti stanno prendendo di mira la Toscana 489 <+>

Lett. n. 0557. Alla marchesa Maria Fassati Torino, 26 marzo 1862 Richiesta urgente di una somma di denaro 490 <+>

Lett. n. 0558. Al vicario capitolare di Vigevano Vincenzo Capelli Torino, 1 aprile 1862 Domanda di inserimento di un giovane ricoverato all’Oratorio nella lista dei chierici esenti dalla – leva militare 490 <+>

Lett. n. 0559. Alla contessa Carlotta Callori [Torino], 16 aprile 1862 Comunica la somma ereditata dalla compianta contessa Scotti – suffragi all’Oratorio per l’anima della defunta – soddisfazione per la scritta sulla lapide della tomba 491 <+>

Lett. n. 0560. Al ministero dell’intemo (Urbano Rattazzi) Torino, 17 aprile 1862 Chiede che sul giornale ufficiale si dia notizia della lotteria che ha organizzato – auspica l’invio – di qualche oggetto da parte del ministero 492 <+>

Lett. n. 0561. Circolare Torino, [22] aprile 1862 Comunica la necessità di sospendere l’esposizione della lotteria 493 <+>

Lett. n. 0562. Al papa Pio IX Torino, 30 aprile 1862 Ringraziamento per il dono di due preziosi cammei offerti per la lotteria 494 <+>

Lett. n. 0563. Al papa Pio IX [Torino, anter. 3 maggio 1862] Richiesta della facoltà di poter assolvere dai peccati riservati 495 <+>

Lett. n. 0564. Alle autorità comunali di Torino Torino, 5 maggio 1862 Richiesta di poter dare inizio ai lavori per la ristrutturazione di una tettoia 495 <+>

Lett. n. 0565. Al teologo Francesco Valinotti Torino, 10 maggio 1862 Espone il suo disappunto nel venire a sapere che le Letture Cattoliche non sono considerate di – sua proprietà 495 <+>

Lett. n. 0566. Al ministero dell’interno (Urbano Rattazzi) – [Torino, poster. 12 maggio 1862] Accettazione di un giovane raccomandatogli 497 <+>

Lett. n. 0567. A varie autorità civili e scolastiche di Torino – [Torino, anter. 13 maggio 1862] – Invito a presenziare alla commedia latina Minerval che sarebbe stata data all’Oratorio la sera del 13 maggio 497 <+>

Lett. n. 0568. Al vicario capitolare di Vigevano Vincenzo Capelli Torino, 21 maggio 1862 Domanda che il giovane Luigi Vecchio sia esentato dalla leva militare 498 <+>

Lett. n. 0569. Alla contessa Carlotta Callori Torino, 27 maggio 1862 A proposito di un giovane raccomandatogli, che crede sia meglio ricoverare al Cottolengo – ringraziamento per la collaborazione data alla lotteria 499 <+>

Lett. n. 0570. Circolare [Torino], giugno 1862 Comunica la data d’apertura dell’esposizione degli oggetti per la lotteria 499 <+>

Lett. n. 0571. Circolare [Torino 5], giugno 1862 – In merito ad alcuni equivoci sorti a proposito della lotteria 500 <+>

Lett. n. 0572. Al canonico Giovanni Finazzi Torino, 6 giugno 1862 Spiegazione delle voci sorte intorno ad una propria lettera privata in cui scriveva che il maggior male al vescovo di Bergamo era fatto dal can. Finazzi 501 <+>

Lett. n. 0573. Al vicario capitolare di Vigevano Vincenzo Capelli Torino, 6 giugno 1862 Sempre a proposito del chierico Vecchio e di altri aspiranti allo stato sacerdotale 503 <+>

Lett. n. 0574. Al vicario capitolare di Torino Giuseppe Zappata – [Torino, anter. 12 giugno 1862] Richiesta della facoltà per i giovani dell’Oratorio di intervenire come gruppo alla processione del Corpus Domini e dell’ottava 503 <+>

Lett. n. 0575. Al sindaco di Torino Emanuele Luserna di Rorà Torino, 14 giugno 1862 Chiede l’autorizzazione ad elevare e prolungare una tettoia 504 <+>

Lett. n. 0576. Al prefetto della provincia di Torino Giuseppe Pasolini – Torino, 17 giugno 1862 Richiesta di facoltà e favori per la lotteria in corso 504 <+>

Lett. n. 0577. Alla contessa Carolina Villamarina [Torino, anter. 21 giugno 1862] Richiesta di un appoggio per avere dei doni in omaggio per la lotteria da parte della principessa Maria Pia 505 <+>

Lett. n. 0578. Al ministero dell’interno (Urbano Rattazzi) Torino, 23 giugno 1862 – A proposito di un giovane raccomandatogli 506 <+>

Lett. n. 0579. Al re Vittorio Emanuele II [Torino, anter. 25 giugno 1862] Richiesta di alcuni oggetti-dono per la lotteria – invio di mille biglietti della medesima 506 <+>

Lett. n. 0580. Al principe Tommaso di Savoia [Torino, anter. 25 giugno 1862] Richiesta di alcuni oggetti-dono per la lotteria 506 <+>

Lett. n. 0581. Al principe Eugenio di Savoia [Torino, anter. 25 giugno 1862] Richiesta di alcuni oggetti-dono per la lotteria 507 <+>

Lett. n. 0582. Al ministero dell’interno (Urbano Rattazzi) – [Torino, poster. 30 giugno 1862] – A proposito di un fanciullo raccomandatogli 507 <+>

Lett. n. 0583. Al ministero dell’interno (Urbano Rattazzi) [Torino, poster. 8 luglio 1862] Accettazione di un fanciullo raccomandatogli 507 <+>

Lett. n. 0584. All’ingegnere Giovanni Delfino Torino, 15 luglio 1862 Osservazioni circa l’eventuale acquisto di immobili degli eredi Filippi 508 <+>

Lett. n. 0585. Ai giovani dell’Oratorio S. Ignazio presso Lanzo [torinese], 21 luglio 1862 Descrizione dell’avventuroso viaggio a Lanzo – morte di un giovane dell’Oratorio – richiami all’osservanza delle norme che regolano l’andamento dell’Oratorio 509 <+>

Lett. n. 0586. Al cavaliere Federico Oreglia di S. Stefano – Lanzo [torinese], 21 luglio 1862 Comunicazioni varie 512 <+>

Lett. n. 0587. Circolare a vari ministeri [Torino, 1 agosto 1862] – Chiede doni per la lotteria ed invia biglietti da smerciare 512 <+>

Lett. n. 0588. Alla marchesina Azelia Fassati Torino, 15 agosto 1862 Annuncia il prossimo arrivo per la predicazione in onore della Madonna – chiede alcune informazioni – lascia un pensiero spirituale 514 <+>

Lett. n. 0589. Al marchese Giovanni Patrizi Torino, 18 agosto 1862 Domanda un’udienza presso il card. Vicario per il sac. Taramelli – comunicazioni varie 514 <+>

Lett. n. 0590. Al principe Eugenio di Savoia Torino, 20 agosto 1862 Raccomanda un pacco di biglietti della lotteria rimasti da smerciare 515 <+>

Lett. n. 0591. All’intendente di casa del principe Eugenio di Savoia, cav. Carlo Campora – Torino, 21 agosto 1862 Lettera di accompagnamento di quella prec 516 <+>

Lett. n. 0592. Alla principessa Maria Pia Torino, 21 agosto 1862 Auguri per le nozze – invio di sessanta decine di biglietti della lotteria 517 <+>

Lett. n. 0593. Alla contessa Carolina Villamarina Torino, 21 agosto 1862 Lettera di accompagnamento di quella prec 517 <+>

Lett. n. 0594. Al ministero dell’interno (Urbano Rattazzi) [Torino, poster. 23 agosto 1862] Accettazione di un giovane 518 <+>

Lett. n. 0595. Al prefetto della provincia di Torino Giuseppe Pasolini [Torino, 26 agosto 1862] – Domanda un estimo degli oggetti della lotteria – chiede l’autorizzazione a tenerli esposti fino allo smercio dei biglietti 518 <+>

Lett. n. 0596. Alla marchesa Maria Fassati Torino 29 agosto 1862 – In merito alla promessa predicazione in onore di Maria 519 <+>

Lett. n. 0597. Al canonico Ludovico Colli Cantone [Torino, fine agosto 1862] Richiesta di vitto ed alloggio per i suoi giovani in occasione di una passeggiata autunnale 520 <+>

Lett. n. 0598. Al segretario gen. del ministero dell’interno, Silvio Spaventa – Torino, 4 settembre 1862 Accetta il giovane raccomandato anche se privo dell’età richiesta dal regolamento 521 <+>

Lett. n. 0599. Al sindaco di Torino Emanuele Luserna di Rorà Torino, 5 settembre 1862 Invio di biglietti della lotteria 521 <+>

Lett. n. 0600. Al barone Feliciano Ricci des Ferres Torino, 5 settembre 1862 Spiritosa richiesta di continuare a beneficare l’Oratorio – accettazione di un giovane raccomandato 522 <+>

Lett. n. 0601. Al prevosto di Gropello Cairoli, Giuseppe Ganzi Torino, 10 settembre 1862 Condizioni di accettazione di giovani aspiranti o meno allo stato sacerdotale – spedisce biglietti – della lotteria 523 <+>

Lett. n. 0602. Al canonico Ludovico Colli Cantone Torino, 20 settembre 1862 Richiesta di vitto ed alloggio per i giovani dell’Oratorio in occasione di una passeggiata autunnale 524 <+>

Lett. n. 0603. Al sindaco di Torino Emanuele Luserna di Rorà – [Torino, 22 settembre 1862] Richiesta di utilizzare una sala comunale per l’estrazione dei premi della lotteria 524 <+>

Lett. n. 0604. Al cavaliere Ugo Grimaldi di Bellino Torino, 24 settembre 1862 Invio di biglietti della lotteria – consigli di direzione spirituale 525 <+>

Lett. n. 0605. Al presidente delle «Opere Pie S. Paolo», Ferdinando Duprè – [Torino, anter. 30 settembre 1862] – Invia biglietti della lotteria con preghiera di acquistarli o smerciarli 526 <+>

Lett. n. 0606. Al giovane factotum dell’Oratorio, Pietro [Chieri, anter. 2 ottobre 1862] Ammonimento spirituale 527 <+>

Lett. n. 0607. Al ministero degli interni (Urbano Rattazzi) Torino, 2 ottobre 1862 Progetto-proposta di un ospizio per fanciulli dai 6 ai 12 anni 527 <+>

Lett. n. 0608. Al cavaliere Federico Oreglia di S. Stefano – Castelnuovo, 5 ottobre 1862 Varie – giustifica l’esclusione di alcuni dall’imminente passeggiata autunnale 528 <+>

Lett. n. 0609. Alla contessa Carlotta Callori Castelnuovo d’Asti, 7 ottobre 1862 – Annuncia il prossimo arrivo della carovana dei gitanti – tranquillizza la contessa circa gli eventuali problemi logistici 529 <+>

Lett. n. 0610. Circolare Torino, 10 ottobre 1862 Trasmette l’elenco dei numeri estratti nella lotteria – ringraziamenti 530 <+>

Lett. n. 0611. Alla marchesa Nina Durazzo Pallavicini Torino, 21 ottobre 1862 Comunica l’esito della lotteria 531 <+>

Lett. n. 0612. Al vescovo di Saluzzo Giovanni Antonio Gianotti Torino, 22 ottobre 1862 – A proposito di giovani saluzzesi ricoverati all’Oratorio 532 <+>

Lett. n. 0613. Al ministro di grazia e giustizia Raffaele Conforti Torino, 29 ottobre 1862 Lettera di accompagnamento della supplica del seminarista Ruffino per ottenere il beneficio ecclesiastico sopra la cassa dell’Economato 533 <+>

Lett. n. 0614. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Torino, 30 ottobre 1862 Petizioni a favore di chierici e giovani aspiranti al sacerdozio 534 <+>

Lett. n. 0615. Alla contessa Carlotta Callori Torino, 4 novembre 1862 Ringrazia per il saldo dei libri – annuncia l’arrivo del dono della lotteria – programmi di predicazione per il mese di Maria – accetta ragazzi raccomandati e ne rifiuta altri – ricordo nostalgico della gita a Vignale 535 <+>

Lett. n. 0616. Al ministro della pubblica istruzione Carlo Matteucci – Torino, 11 novembre 1862 Richiesta di autorizzazione per quattro salesiani a presentarsi all’esame di idoneità all’insegnamento 537 <+>

Lett. n. 0617. Al ministero dell’interno (Urbano Rattazzi) – [Torino, poster. 12 novembre 1862] Accettazione di due fratelli raccomandatigli 539 <+>

Lett. n. 0618. Al ministero della guerra (Agostino Pettiti di Roreto) – [Torino, anter. 25 novembre 1862] Richiesta di indumenti ed altri oggetti di camera per l’incombente inverno 539 <+>

Lett. n. 0619. All’arcivescovo di Firenze Gioacchino Umberti Torino, 25 novembre 1862 Ringraziamento per il contributo dato alla buona riuscita della lotteria – invio di alcuni biglietti – con pensieri spirituali – disponibilità a stampare libri per la gioventù 540 <+>

Lett. n. 0620. Al cavaliere Zaverio Provana di Collegno Torino, 2 dicembre 1862 – Si scusa per non poter presenziare alla festa onomastica 541 <+>

Lett. n. 0621. Al provveditore agli studi di Torino Francesco Selmi – Torino, 4 dicembre 1862 – Chiede il riconoscimento delle sue scuole ed invia i programmi di insegnamento con i nomi dei rispettivi docenti 541 <+>

Lett. n. 0622. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Torino, 11 dicembre sera 1862 Lo informa circa l’imminente decreto reale relativo ai rescritti pontifìci per gli ordinandi 543 <+>

Lett. n. 0623. Al vicario capitolare di Torino Giuseppe Zappata – [Torino, anter. 13 dicembre 1862] Petizione di poter conservare ed amministrare l’olio santo 544 <+>

Lett. n. 0624. All’avvocato Luigi Massa Torino, 19 dicembre 1862 Richiesta di un parere circa un progetto di apertura di un collegio da proporre alle autorità comunali di Mirabello 544 <+>

Lett. n. 0625. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) Torino, 30 dicembre 1862 Accettazione di un fanciullo pur mancante dell’età prescritta – altre informazioni su un giovane raccomandatogli dallo stesso ministero 545 <+>


1863

Lett. n. 0626. Al ministro di grazia e giustizia Giuseppe Pisanelli – Torino, [1 gennaio] 1863 Richiesta di sussidio per manutenzione ed arredo degli oratori 547 <+>

Lett. n. 0627. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) – [Torino, poster. 5 gennaio 1863] Risponde all’invito di precisare i dati di protocollo relativi a precedenti corrispondenze – accettazione di un altro ragazzo 548 <+>

Lett. n. 0628. Circolare a vescovi e vicari capitolari Torino, 20 gennaio 1863 Richiesta di diffusione delle Letture Cattoliche 548 <+>

Lett. n. 0629. All’abate Camillo Pelletta di Cortazzone Torino, 29 gennaio 1863 Richiesta di sussidio 549 <+>

Lett. n. 0630. Circolare Torino, [1] febbraio 1863 Esterna la sua intenzione di costruire una chiesa in onore di Maria Ausiliatrice 550 <+>

Lett. n. 0631. Al barone Feliciano Ricci des Ferres Torino, 13 febbraio 1863 Richiesta di acquisto a suo nome del dizionario del Moroni 551 <+>

Lett. n. 0632. Al papa Pio IX Torino, 13 febbraio 1863 Ampia panoramica sulle vicissitudini della chiesa in Piemonte ed in Italia 552 <+>

Lett. n. 0633. Al notaio Prospero Batù Torino, 17 febbraio 1863 Elogio del giovane Giardino 555 <+>

Lett. n. 0634. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) Torino, 23 febbraio 1863 Collocazione di alcuni giovani, inviati dal ministero, o aU’Oratorio o presso un maestro di sicuro affidamento 555 <+>

Lett. n. 0635. Alla duchessa Melzi Sardi Torino, 24 febbraio 1863 Ringraziamento per l’offerta inviatagli dal marchese Patrizi – oggetti vinti alla lotteria dalla marchesa Fassati – fiducia nei giovani dell’Oratorio 556 <+>

Lett. n. 0636. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) – [Torino, anter. 25 febbraio 1863] Richiesta di una decorazione a due impiegati ministeriali meritevoli 557 <+>

Lett. n. 0637. Al ministero della pubblica istruzione (Michele Amari) [Torino, anter. 3 marzo 1863] – Prima domanda di ammissione degli insegnanti di Valdocco agli esami universitari per la patente di professore delle scuole secondarie 557 <+>

Lett. n. 0638. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) Torino, 7 marzo 1863 Richiesta di una parola di raccomandazione a favore delle sue scuole presso il nuovo ministro – della pubblica istruzione 558 <+>

Lett. n. 0639. Al ministro della pubblica istruzione Michele Amari Torino, 7 marzo 1863 Ulteriore domanda d’ammissione degli insegnanti di Valdocco agli esami universitari nonostante la loro iscrizione come semplici uditori 558 <+>

Lett. n. 0640. Al papa Pio IX Torino, 10 marzo 1863 Chiede la benedizione sulla tipografia da poco inaugurata – si mostra fiducioso nella provvidenza nonostante i difficili momenti che la Chiesa sta vivendo 560 <+>

Lett. n. 0641. Ai coniugi Bosco di Ruffino [Torino, 10 marzo 1863] – Auguri per l’imminente viaggio a Roma – richiesta di trascrivere in bella copia la memoria dei favori spirituali da chiedere al papa 561 <+>

Lett. n. 0642. [Alla marchesa Maria Fassati] [Torino, 24 marzo 1863] – A proposito della grave malattia che aveva colpito il presidente del consiglio Luigi Carlo Farini 561 <+>

Lett. n. 0643. Al vicario capitolare di Torino Giuseppe Zappata [Torino, 24 marzo 1863] – A riguardo dell’approvazione delle costituzioni salesiane 562 <+>

Lett. n. 0644. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) Torino, 25 marzo 1863 Impossibilità di accogliere un giovane per mancanza di età prescritta – disponibilità a collocarlo altrove per un certo periodo di tempo 564 <+>

Lett. n. 0645. Al cardinale Giacomo Antonelli Torino, 26 marzo 1863 Ringraziamento per l’invio di 500 franchi a favore dell’erigenda chiesa di Maria Ausiliatrice 565 <+>

Lett. n. 0646. Al rettore dell’università di Torino Ercole Ricotti Torino, 28 marzo 1863 Dichiarazione a favore di alcuni insegnanti dell’Oratorio 565 <+>

Lett. n. 0647. Al vicario capitolare di Asti Antonio Vitaliano Sossi Torino, 30 marzo 1863 Perorazione della causa di vari giovani astigiani raccolti aU’Oratorio – richiesta di pagamento – delle già ridotte pensioni 566 <+>

Lett. n. 0648. Al vicario generale [di Cuneo, Simone Molineri] Torino, 31 marzo 1863 – Si complimenta per la nomina – si dichiara disponibile ad accogliere altri cuneesi aU’Oratorio 568 <+>

Lett. n. 0649. Al barone Feliciano Ricci des Ferres Torino, aprile 1863 Ringraziamento per i libri mandatigli 568 <+>

Lett. n. 0650. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) Torino, 4 aprile 1863 Comunica di aver accolto il giovane raccomandatogli, di averlo avviato al mestiere di falegname ed alle scuole serali 569 <+>

Lett. n. 0651. All’editore dell’«Immacolata Concezione» di Modena, don Luigi Della Valle – Torino, 8 aprile 1863 – Giudizio critico sulla Storia popolare dei Papi di G. Chantrel – proposte di miglioramento mediante la consultazione di altre fonti 570 <+>

Lett. n. 0652. Al rettore dell’università di Torino Ercole Ricotti Torino, 14 aprile 1863 Precisazioni circa due sue richieste alle autorità scolastiche 572 <+>

Lett. n. 0653. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) [Torino, poster. 16 aprile 1863] Accettazione di un ragazzo raccomandatogli 573 <+>

Lett. n. 0654. Al cardinale Pietro Marini [Torino, anter. 18 aprile 1863] – Lettera di presentazione del canonico Davicino 573 <+>

Lett. n. 0655. Al marchese Domenico Fassati Torino, 18 aprile 1863 Domanda di impellente sussidio di lire 3000 per pagare il fornaio 573 <+>

Lett. n. 0656. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) Torino, 24 aprile 1863 Condizioni per l’accettazione di un ragazzo 574 <+>

Lett. n. 0657. Alla contessa Carlotta Callori Torino, 26 aprile 1863 Richiesta di informazioni su di un ragazzo raccomandatogli – afflizione per la chiusura del collegio dei Fratelli delle Scuole Cristiane 574 <+>

Lett. n. 0658. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) [Torino, poster. 27 aprile 1863] Accettazione di un ragazzo raccomandatogli 575 <+>

Lett. n. 0659. Al canonico Ignazio Barraja [Torino, anter. 4 maggio 1863] Raccomanda il conte di Ciriè – allega immaginetta di S. Giuseppe 575 <+>

Lett. n. 0660. Al vicario capitolare di Asti Antonio Vitaliano Sossi Torino, 4 maggio 1863 Sollecito di pagamento delle rette dei giovani astigiani ricoverati all’Oratorio 576 <+>

Lett. n. 0661. Alla contessa Carlotta Callori Torino, 5 maggio 1863 Richiesta di un prestito 576 <+>

Lett. n. 0662. Al padre cottolenghino Giovanni Battista Frattini Torino, 12 maggio 1863 Richiesta di prestito di un volume della storia dei papi del Baronio 577 <+>

Lett. n. 0663. Al segretario comunale di Mirabello G. Domenico Proverà – Torino, 15 maggio 1863 – Cortese ma deciso rifiuto delle proposte avanzate dalle autorità municipali in merito al collegio del luogo 578 <+>

Lett. n. 0664. Al prefetto della provincia di Torino Giuseppe Pasolini – [Torino, poster. 20 maggio 1863] Accettazione di un ragazzo raccomandatogli 579 <+>

Lett. n. 0665. Al sindaco di Torino Emanuele Luserna di Rorà Torino, 25 maggio 1863 Domanda di sostegno alla petizione di un sussidio per la costruzione della chiesa di Maria Ausiliatrice 579 <+>

Lett. n. 0666. Al ministero di grazia e giustizia (Giuseppe Pisanelli) – [Torino, anter. 26 maggio 1863] – Lettera di accompagnamento di una copia della quarta edizione de La Storia d’Italia 580 <+>

Lett. n. 0667. Al sindaco di Torino Emanuele Luserna di Rorà [Torino], 26 maggio 1863 Richiesta di sovvenzioni per la costruzione della chiesa di Maria Ausiliatrice 581 <+>

Lett. n. 0668. Al primo segretario dell’ordine mauriziano, Luigi Cibrario – [Torino], 26 maggio 1863 – [Al ministro di grazia e giustizia (Ubaldino Peruzzi)] – Richiesta di sovvenzioni per la costruzione della chiesa di Maria Ausiliatrice 582 <+>

Lett. n. 0669. Al ministro dell’interno Ubaldino Peruzzi [Torino, maggio-giugno 1863] Puntuale risposta alle vaghe voci contrarie all’Oratorio ed a lui stesso come autore de La Storia d’Italia 583 <+>

Lett. n. 0670. Al ministro della pubblica istruzione Michele Amari – [Torino, maggio-giugno 1863] Difende la verità storica della sua Storia d’Italia 584 <+>

Lett. n. 0671. Al sindaco di Torino Emanuele Luserna di Rorà [Torino, 5 giugno 1863] Richiesta di licenza edilizia 585 <+>

Lett. n. 0672. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) [Torino, poster. 18 giugno 1863] Accettazione di un fanciullo raccomandatogli 585 <+>

Lett. n. 0673. Al marchese Giovanni Patrizi Torino, 20 giugno (24 ottobre) 1863 – Ringrazia del denaro mandatogli – notizie sull’andamento dell’Oratorio – pericoli della propaganda protestante 586 <+>

Lett. n. 0674. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) Torino, 5 luglio 1863 – Accettazione di un ragazzo raccomandatogli – richiesta di un sussidio governativo 587 <+>

Lett. n. 0675. Al prevosto di Alassio Francesco Della Valle [Torino], 7 luglio 1863 Risposta interlocutoria all’invito di fondare in paese una casa di educazione 587 <+>

Lett. n. 0676. All’ingegnere Giovanni Delfino Torino, 10 luglio 1863 – A proposito di una cinta muraria 588 <+>

Lett. n. 0677. Al provveditore agli studi di Torino Francesco Selmi Torino, 13 luglio 1863 Professione di fede politica – altre puntuali risposte alle accuse contro di lui e contro l’Oratorio 588 <+>

Lett. n. 0678. Al soldato Ottavio Pavia Torino, 15 luglio 1863 Consigli spirituali 590 <+>

Lett. n. 0679. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) [Torino, anter. 17 luglio 1863] Richiesta di titolo baronale per un benefattore dell’Oratorio 591 <+>

Lett. n. 0680. Al chierico Giovanni Bonetti S. Ignazio [Lanzo torinese], 20 luglio 1863 Consigli spirituali 591 <+>

Lett. n. 0681. Al chierico Giovanni Garino S. Ignazio [Lanzo torinese, 20 luglio] 1863 Consigli spirituali 592 <+>

Lett. n. 0682. A don Pantini Torino, 24 luglio 1863 – Comunica le condizioni di accettazione di un ragazzo proveniente da altra scuola 592 <+>

Lett. n. 0683. [Al ministero di grazia e giustizia (Giuseppe Pisanelli)] – [Torino, anter. 27 luglio 1863] Richiesta di sovvenzione per la costruzione della chiesa di Maria Ausiliatrice 593 <+>

Lett. n. 0684. Al primo segretario dell’ordine mauriziano, conte Luigi Cibrario – Torino, 29 luglio 1863 Invito a presenziare alla distribuzione dei premi scolastici 593 <+>

Lett. n. 0685. Ai giovani dell’Oratorio Dal Santuario di Oropa (Biella), 6 agosto 1863 Patemi consigli spirituali 593 <+>

Lett. n. 0686. Al canonico Celestino Fissore Torino, 11 agosto 1860 – Dà atto del diritto del canonico a mettere gratuitamente a Valdocco un ragazzo 595 <+>

Lett. n. 0687. Ad un giovane non identificato [Torino 16 agosto 1863] Consigli di vita spirituale 595 <+>

Lett. n. 0688. Ad una signora di Caramagna Torino, 16 agosto 1863 Proposte di aiuto economico per il chierico Bonetti 595 <+>

Lett. n. 0689. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) Torino, 23 agosto 1863 Comunica i nominativi degli ultimi ragazzi da lui ricoverati a seguito di raccomandazione governativa 596 <+>

Lett. n. 0690. Al sindaco di Torino Emanuele Luserna di Rorà [Torino, settembre 1863] Richiesta di allacciamento ad acqua potabile 597 <+>

Lett. n. 0691. Al prefetto della provincia di Torino Giuseppe Pasolini – Torino, 2 settembre 1863 Precisa le condizioni dell’accettazione di due fratelli orfani raccomandatigli dalla prefettura 597 <+>

Lett. n. 0692. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Torino, 2 settembre 1863 Varie informazioni sui chierici risiedenti all’Oratorio 597 <+>

Lett. n. 0693. Alla marchesa Maria Fassati Torino, 3 settembre 1863 Accetta due ragazzi raccomandatigli – angustie per l’avvenire dell’Oratorio – pensieri spirituali 598 <+>

Lett. n. 0694. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) Torino, 14 settembre 1863 Accettazione di un fanciullo raccomandatogli 599 <+>

Lett. n. 0695. Al direttore capo di Div. Personale delle Ferrovie, Gaspare Evrard – [Torino, anter. 15 settembre 1863] Accettazione di un fanciullo raccomandatogli 600 <+>

Lett. n. 0696. Ad un prelato vaticano non identificato Torino, 20 settembre 1863 Richiesta di mediazione per poter fare ordinazioni sacerdotali extra tempora – disponibilità al pagamento delle relative spese 600 <+>

Lett. n. 0697. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) – [Torino, poster. 22 settembre 1863] Accettazione di due fanciulli raccomandatigli 601 <+>

Lett. n. 0698. Al cavaliere Ugo Grimaldi di Bellino Torino, 24 settembre 1863 Comunicazioni varie 601 <+>

Lett. n. 0699. Alla marchesa Nina Durazzo Pallavicini Torino, 24 settembre 1863 – Pone alcune condizioni per accettare due ragazzi raccomandatigli 602 <+>

Lett. n. 0700. Al vescovo di Saluzzo Giovanni Antonio Gianotti – Torino, 25 settembre 1863 Istanza a favore dell’esclusione della leva militare di alcuni giovani dell’Oratorio 603 <+>

Lett. n. 0701. Al segretario gen. del ministero dell’interno, Silvio Spaventa – Torino, 25 settembre 1863 Risponde ad una lettera del ministero – comunica di accettare un altro giovane raccomandato – chiede un libero sussidio da parte dei parenti o del ministero 604 <+>

Lett. n. 0702. Al ministro della guerra Alessandro della Rovere – [Torino, 26 settembre 1863] Richiesta di indumenti per la stagione invernale 605 <+>

Lett. n. 0703. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) [Torino, 26 settembre 1863] Accettazione di un fanciullo raccomandatogli 606 <+>

Lett. n. 0704. Al marchesino Emanuele Fassati Montemagno, 1 ottobre 1863 Consigli di vita spirituale 606 <+>

Lett. n. 0705. All’arcivescovo di Milano Paolo Ballerini [Torino, poster. 1 ottobre 1863] Risponde al prelato che gli aveva espresso la sua opinione su La Storia d’Italia inviatagli precedentemente 607 <+>

Lett. n. 0706. Al giovane oratoriano Antonio Sala Torino, [2-13] ottobre 1863 Consola il giovane in occasione della morte del padre 608 <+>

Lett. n. 0707. Al barone Feliciano Ricci des Ferres – Torino, Castelnuovo d’Asti, 5 ottobre 1863 Comunicazioni varie 608 <+>

Lett. n. 0708. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) – [Torino, poster. 13 ottobre 1863] Accettazione di due ragazzi raccomandatigli 609 <+>

Lett. n. 0709. Al provveditore agli studi di Torino Francesco Selmi – [Torino, anter. 20 ottobre 1863] Richiesta di approvazione degli insegnanti dell’Oratorio per il nuovo anno scolastico 609 <+>

Lett. n. 0710. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Torino, 21 ottobre 1863 Giudizio su un ex aspirante al sacerdozio – raccomanda altre persone 611 <+>

Lett. n. 0711. A don Michele Rua Torino, 28 ottobre 1863 Avvisi per la direzione e l’organizzazione della nuova casa di Mirabello 612 <+>

Lett. n. 0712. A don Michele Rua [Torino, fine ottobre 1863] – Paterni consigli al neodirettore di Mirabello 613 <+>

Lett. n. 0713. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) – [Torino, poster. 5 novembre 1863] – Accettazione di un ragazzo raccomandatogli 618 <+>

Lett. n. 0714. Al marchese Giovanni Patrizi Torino, 12 novembre 1863 Indisponibilità di sacerdoti a recarsi come cappellani a Montoro (Avellino) 618 <+>

Lett. n. 0715. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti – Torino, 14 novembre 1863 Richiesta di favori per un sacerdote ed un chierico 619 <+>

Lett. n. 0716. Al provveditore agli studi di Torino Francesco Selmi Torino, 6 dicembre 1863 – Comunica la grave difficoltà di don Rua di abbandonare la direzione del collegio di Mirabello – si dichiara disponibile ad accogliere il giovane raccomandato 619 <+>

Lett. n. 0717. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti Torino, 6 dicembre 1863 – Invia la commendatizia a suo favore redatta dal vescovo di Cuneo – trasmette lettera di un chierico del seminario di Chieri – supplica di poter tenere alcuni chierici come assistenti a Valdocco – omaggio di una copia della Storia Sacra 620 <+>

Lett. n. 0718. Al rettore del seminario di Torino Alessandro Vogliotti Torino, 8 dicembre 1863 – Chiede di verificare se per caso avesse dimenticato sul tavolo la commendatizia del vescovo di Cuneo – auspica che i suoi giovani chierici ancora in borghese possano frequentare le scuole del seminario 621 <+>

Lett. n. 0719. Ai vescovi della provincia ecclesiastica di Torino Torino, 9 dicembre 1863 Ampia relazione sui metodi di proselitismo valdese – laici e sacerdoti fautori del medesimo in varie diocesi del Piemonte 622 <+>

Lett. n. 0720. A don Michele Rua Torino, 10 dicembre 1863 – Invito a rifiutare la proposta di insegnamento avanzatagli dal provveditore agli studi – suggerimenti spirituali 624 <+>

Lett. n. 0721. Alla marchesa Maria Fassati Torino, 22 dicembre 1863 Richiesta di sussidio 625 <+>

Lett. n. 0722. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) Torino, 22 dicembre 1863 Richiesta di sussidi 625 <+>

Lett. n. 0723. Al sindaco di Torino Emanuele Luserna di Rorà Torino, 24 dicembre 1863 – Precisa che l’erigenda chiesa dovrebbe servire come parrocchia del quartiere di Valdocco, e, come tale, dovrebbe godere del previsto sussidio municipale stabilito per la costruzione di chiese parrocchiali 626 <+>

Lett. n. 0724. Al ministero dell’interno (Ubaldino Peruzzi) Torino, 26 dicembre 1863 Comunicazioni circa due ragazzi raccomandati dal ministero e accolti all’Oratorio 627 <+>

Lett. n. 0725. Al chierico Giovanni Bonetti Torino, il penultimo del 1863 Pensiero spirituale 628 <+>

Lett. n. 0726. Ai giovani di Mirabello Torino, giorno 30 dicembre 1863 Patemi consigli di vita spirituale 628 <+>

You may also like...