Home > Thesaurus> RELIGIOSI CATECHISTI

RELIGIOSI CATECHISTI

image_pdfimage_print

[di Mario Presciuttini]

1. Caratteristica fondamentale dei R. è la «consacrazione», la «sequela Christi» (PC 5; LG 44) da cui scaturisce il «dovere di lavorare a radicare e consolidare negli animi il regno di Cristo e a dilatarlo in ogni parte della terra» (LG 44), secondo le forme e i carismi propri di ogni famiglia religiosa (CD 33).

2. Tra le forme fondamentali di apostolato per la costruzione del Regno che si aprono all’attività dei R. eccelle il «ministero della parola», perché «dalla parola di Dio la Chiesa viene adunata e i suoi figli rigenerati. La Chiesa dipende dalla parola di Dio» (RdC 11) e «in forza del loro stato, i R. e le R. sono chiamati a svolgere un’intensa azione cat.» (RdC 194) in stretto legame con la Chiesa e in prospettiva ecclesiale (CT 65).

3. Da un punto di vista generale, i R. hanno in comune con gli altri catechisti che svolgono il ministero profetico nella Chiesa tutte le caratteristiche fondamentali (identità, formazione, compiti). Ma il loro particolare stato di vita ne qualifica e caratterizza l’azione per alcune specifiche peculiarità: a) per la consacrazione, il R. diviene «segno tipico» (RdC 194) della chiamata di Dio, delle scelte di Cristo, della comunione fraterna, delle prospettive escatologiche della vita cristiana; b) la sua C. è quindi sostanziata di una testimonianza particolare ai valori evangelici (cf i voti) e ai temi del discepolato e della sequela; c) l’esperienza di vita comunitaria abilita i R. ad essere costruttori di comunione, condizione previa per la vita delle comunità cristiane (religiosi animatori di comunità).

4. Oltre questi tratti, comuni a tutti i R. catechisti, peculiari qualificazioni, derivanti dal carisma proprio della famiglia religiosa di appartenenza, possono accentuarne e specificarne l’impegno cat. Infatti diverse famiglie religiose maschili e femminili sono sorte per rispondere a un diretto bisogno di evangelizzazione: nella scuola (→ insegnante di religione), nella C. parrocchiale, nelle missioni (→ catechista missionario), nell’evangelizzazione di determinate categorie di persone secondo particolari bisogni propri di luoghi e tempi. Ne consegue la necessità di una formazione cat. di base e specifica da realizzare nel corso della preparazione alla vita religiosa e da aggiornare continuamente anche in vista delle articolate possibilità di impegno aperte ai R.; oltre alla C. diretta a fanciulli, giovani o adulti, infatti, il carisma cat. dei R. si esplica nella formazione dei catechisti, nell’editoria, nell’insegnamento della cat. a vari livelli, nell’animazione del movimento cat.; la storia di molte famiglie religiose è ricca di figure di grande rilievo anche per la storia della C.

5. L’apostolato cat. dei R. è fortemente ecclesiale. Da questo punto di vista, un problema pastorale abbastanza vivo e delicato è costituito dalla ricerca di un loro equilibrato rapporto con le Chiese locali; è necessario che esso si articoli in una doppia dinamica: a) disponibilità dei R. verso i bisogni della Chiesa, superando la visione ristretta del solo servizio alle proprie opere; b) più adegata valorizzazione dei R. da parte delle Chiese, sempre nel rispetto dei carismi e della giusta autonomia delle famiglie religiose (CIC 678; Mutuae Relationes).

Bibliografia

CEI, Il rinnovamento della Catechesi, Roma, 1970; Id., La formazione dei catechisti nella comunità cristiana, Roma, 1982; S. Congr. Educ. Cattolica, La Scuola Cattolica, Roma, 1977; S. Congr. dei Vescovi – S. Congr. dei Religiosi, Mutuae Relationes, Roma, 1978; forza evangelizzatrice della vita religiosa, Roma, CISM, 1974; Per una presenza viva dei religiosi nella Chiesa e nel mondo, Leumann-Torino, LDC, 1970 (bibl.); M. Sauvage, Catéchèse et laïcat. Participation des laïcs au ministère de la Parole et mission du Frère-enseignant dans l’Église, Paris, Ligel, 1962; R. Voillaume, La vita religiosa nel mondo attuale, Milano, Ancora, 1972.

Related Voci

You may also like...