1826 marzo 26: Prima Comunione di Giovanni Bosco

1826 marzo 26, Pasqua di Risurrezione: Prima Comunione di Giovanni Bosco.
Don Lemoyne la pone a questa data dopo aver interrogato di proposito Don Bosco e magari anche dopo gli accertamenti fatti dal Salesiano Don Secondo Marchisio che, su invito di Don Rua, dopo la morte di Don Bosco, era tornato per 3 mesi a Castelnuovo (suo paese natale), per raccogliere quanto poteva riguardare la storia di Don Bosco.
Scrive Don Bosco: «Io era all’età di 11 anni quando…», si può intendere «verso gli 11 anni»… Don Bosco, sulle date non sempre è stato preciso. Infatti nel 1826 aveva 10 anni e 7 mesi…Scrive Don Lemoyne: «Giovanni, raggiunta l’età di 10 anni, desiderava fare la Prima Comunione».Ma se vogliamo prendere alla lettera quell’11 anni, la Prima Comunione fu nella Pasqua del 1827 che cadeva il 15 aprile.
Il parroco, nella sua relazione scrive che la davano a 12 anni e anche oltre… Ma vedendo in Giovanni Bosco un genio precoce, non avrà forse fatto una eccezione? (MB 1,173).
Giuseppe Sismondo (1771-1827) fu parroco di Castelnuovo dal 1812 alla morte. Don Lemoyne mette la morte il 3 ottobre 1826 all’età di 56 anni (MB 1,182).Vicario foraneo, era il titolo dato al parroco che coordinava le parrocchie di una zona (vicariato). La diocesi di Torino in quel tempo contava 463.400 abitanti; le parrocchie erano 242 suddivise in 27 vicariati (cf. Aldo GIRAUDO, Clero, seminario e società. Aspetti della Restaurazione religiosa a Torino, Roma, LAS, 1993, 62-69). Nel 1825 il parroco di Castelnuovo scriveva all’Arcivescovo: «Il catechismo ai ragazzi si fa non solamente nei giorni festivi, ma anche in tutti i dì della Quaresima, principiando dalla prima settimana sino a quella di Passione, per così prepararli alla confessione e comunione pasquale, alla quale comunione comune-mente si principia ad ammettere i figli e le figlie all’età di 12 anni, scorgendosi però in essi una tal quale capacità e sodezza» (Relazione dello stato della Parrocchia di S. Andrea, f. 471). La funzione si celebrava nel periodo pasquale. Giovanni compì 11 anni il 16 agosto 1826, dunque, presumibilmente, venne ammesso alla comunione nella Pasqua 1827, scrive Don Aldo Giraudo.

Posted in cronologia salesiana, famiglia Bosco | Leave a comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *